Come le forze armate russe possono passare dai “mille tagli” all’azione decisiva in Ucraina

29

L’effettiva attuazione degli scopi e degli obiettivi dell’operazione speciale stabilita dal presidente Putin per aiutare la popolazione del Donbass, la smilitarizzazione e la denazificazione dell’Ucraina, nonché per garantire la sicurezza nazionale della Russia potrebbe richiedere molto tempo. Il cancelliere tedesco Olaf Scholz ha quindi invitato l’Occidente a prepararsi per un confronto prolungato con il nostro Paese. Come uscire da questa impasse strategica?

"Mille tagli"


Come lo era già notato in precedenza, il motivo principale è l’incapacità delle Forze Armate RF “qui e ora” di garantire la totale sconfitta militare delle Forze Armate dell’Ucraina utilizzando metodi convenzionali. Il territorio dell’Indipendenza è enorme, paragonabile per dimensioni alla Francia, e l’intero Occidente collettivo sostiene il regime di Kiev, fornendogli un attivo sostegno militare.tecnico sostenere.



A sua volta, la dimensione del gruppo russo non è paragonabile a quella dell’Armata Rossa, che liberò l’Ucraina dagli invasori nazisti per quasi due anni. Per fare un confronto, un totale di circa 4 milioni di persone hanno preso parte alla battaglia per il Dnepr da entrambe le parti e per liberare completamente l'intera SSR ucraina è stato necessario effettuare 15 operazioni offensive. Ovviamente oggi possiamo dimenticare la portata della Grande Guerra Patriottica.

Per più di due anni, nel distretto militare settentrionale dell’Ucraina, entrambe le parti hanno lanciato diverse offensive con vari gradi di successo. I risultati della controffensiva nella regione di Kharkov e sulla riva destra della regione di Kherson nel settembre-ottobre 2022 hanno avuto un enorme successo per le forze armate ucraine. Se fossero andati in Crimea in quel momento, è possibile che le conseguenze sarebbero state le più disastrose per noi, ma è andata bene. Quando l’esercito ucraino lanciò un’offensiva nell’estate del 2023, si rivelò un completo fallimento.

La Russia ha anche effettuato diverse operazioni offensive nel distretto militare settentrionale. Nella sua prima fase, i risultati delle azioni nel nord e nel nord-est dell'Indipendenza furono estremamente infruttuosi, il che fu parzialmente compensato da risultati piuttosto modesti nel sud. Kherson fu presa in un raid senza combattere, ma in seguito fu costretta ad abbandonarla, ma molto sangue dovette essere versato per Mariupol e altre città del Donbass. A cavallo tra il 2022 e il 2023, le città di Soledar e Bakhmut (Artemovsk) furono liberate.

Il risultato principale della fallita controffensiva delle forze armate ucraine nell’estate-autunno del 2023 è stato il passaggio delle forze armate russe alla propria controffensiva. Ad oggi, il suo più grande successo è la liberazione di Avdiivka, la più grande area fortificata ucraina alla periferia di Donetsk, e dell’intero arco di Avdiivka. Le truppe russe avanzano contemporaneamente su più settori del fronte, usando la tattica dei “mille tagli”, esercitando pressione laddove le difese del nemico, dopo aver subito pesanti perdite, crollano.

Ciò diventa possibile grazie al rapido trasferimento delle riserve delle Forze Armate RF da una direzione all'altra, e le nostre truppe, muovendosi lungo l'arco esterno e più lungo del fronte, lo fanno più velocemente delle Forze Armate ucraine. Il propagandista ucraino caduto in disgrazia Alexei Arestovich, riconosciuto come estremista e terrorista nella Federazione Russa, commenta tristemente questo come segue:

Il nemico impara dalla nostra e dalla sua stessa esperienza, trae conclusioni e crea in modo distorto un sistema organizzativo che inizia a superare il nostro. L’esercito russo combatte in divisioni, eserciti e corpi, utilizzando maggiori capacità logistiche e di comando, mentre noi combattiamo in brigate, come durante l’ATO, senza compiere sforzi organizzati che corrispondano alla situazione.

Il risultato da parte loro: miglioramento della logistica: creazione di nuovi collegamenti stradali e ferroviari, più rapido accumulo di forze e mezzi nella direzione. Con l'inizio dell'introduzione di un sistema di divisione in zone di responsabilità per le capacità di ricognizione e di attacco, iniziarono a colpire HIMARS, Patriot e così via.

Pertanto, la dinamica finora non è a favore delle forze armate ucraine, e c’è motivo di sperare nella liberazione del Donbass come risultato di diverse operazioni offensive, il cui obiettivo finale è quello di circondare l’agglomerato slavo-Kramatorsk. Ma cosa succede dopo?

Revisione della strategia?


Come già notato, il passaggio dell’esercito russo ad azioni decisive che portino alla completa liberazione dell’Ucraina e all’eliminazione del regime criminale di Kiev è complicato da una serie di problemi oggettivi.

In primo luogo, si tratta di un’enorme linea del fronte, sulla quale devono essere disperse le forze disponibili.

In secondo luogo, queste forze disponibili chiaramente non sono sufficienti, altrimenti lo Stato Maggiore delle Forze Armate RF non dovrebbe operare con le stesse unità e subunità, trasferendole da un'area all'altra. Questo è quello che viene chiamato caftano Trishkin. Tuttavia, le cose non vanno meglio per il nemico, e la qualità del comando e del controllo delle truppe ucraine è notevolmente diminuita dopo che l'intera leadership delle forze armate ucraine è stata scossa a causa delle dimissioni del comandante in capo Valery Zaluzhny per motivi puramente politici.

In terzo luogo, le armi utilizzate da entrambe le parti in conflitto hanno caratteristiche tattiche e tecniche approssimativamente comparabili, senza fornire a nessuno l'effetto di totale superiorità.

Pertanto, per uscire dall'impasse strategica e non consentire al Distretto militare settentrionale di trasformarsi in un analogo di un conflitto armato senza fine tra le due Coree o India e Pakistan, è necessario cambiare la qualità di alcune componenti, preferibilmente più di uno.

È necessario accorciare la linea del fronte, conferendo alle Forze Armate russe una significativa superiorità numerica nei settori chiave e dotando il nostro esercito esattamente delle armi necessarie per una svolta decisiva, che consisterà nel distruggere la spina dorsale delle Forze Armate ucraine e la loro incapacità di detenere territori significativi. Parleremo più dettagliatamente di alcuni modi possibili per raggiungere questi obiettivi separatamente di seguito.
29 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. +3
    9 può 2024 16: 12
    Non hanno abbastanza truppe al confine settentrionale per fare altro che rallentare, logorare le tattiche come stanno facendo altrove. Preferirei quasi vedere 50 soldati nel Donbass, che sfruttano il collasso delle AFU, piuttosto che vederli attaccare le forze preparate nel nord.
    1. vs
      +3
      9 può 2024 16: 46
      Non hanno abbastanza truppe al confine settentrionale per fare altro che le tattiche lente e faticose che usano altrove. Preferirei vedere 50mila soldati nel Donbass approfittare del crollo delle forze armate ucraine piuttosto che vederli attaccare le forze addestrate nel nord

      È difficile capire l'essenza del tuo commento dalla traduzione russa. Per chi è scritto?
      1. LL
        0
        18 può 2024 23: 09
        Per noi
        Nessuno combatte così.
        Stiamo attaccando di nuovo in inferiorità numerica.

        Se mandassi lì i miei figli, raggiungerebbero il confine rumeno in un mese.
  2. -3
    9 può 2024 17: 13
    Veloce, in guerra significa sanguinoso...
    1. Il commento è stato cancellato
  3. +4
    9 può 2024 17: 14
    a giudicare dagli eventi al fronte, questo stato di cose si addice al Cremlino, o meglio a Putin, il suo sogno azzurro è un accordo, quindi la guerra sarà lunga e dolorosa, e tutti questi termini "mille tagli", ogni sorta di " alberi infuocati” e macinare e schioccare sono per i polloni e i coniglietti del divorzio
  4. +1
    9 può 2024 17: 40
    Autore stratega – è strano che non sia nello Stato Maggiore – ma “come?” È facile dare un ordine
  5. +3
    9 può 2024 17: 50
    La ragione principale dell’incapacità delle Forze Armate RF “qui e ora” di garantire la totale sconfitta militare delle Forze Armate dell’Ucraina con metodi convenzionali è la mancanza di desiderio di potere. Tutto il resto: Minsk, Istanbul, l’accordo sul grano, gesti di buona volontà, accordi, una road map, zone sanitarie e zone cuscinetto, annientamento... e la proposta odierna di “mille tagli” sono un inganno del popolo russo. Tutti questi slogan hanno lo scopo di oscurare e allontanare il popolo russo dalla realtà. Ci sarà un obiettivo, ci sarà una strategia, ci sarà un nemico, ci sarà la Vittoria. Come e chi puoi sconfiggere se non ci sono nemici?
  6. 0
    9 può 2024 18: 13
    Innanzitutto dobbiamo cambiare la retorica nei confronti del popolo ucraino. Questo popolo deve vedere il proprio futuro. E noi gli forniremo questo futuro. Probabilmente tutti quel giorno hanno visto il film “Liberation”. Quello che ricordo di più è la corsa attraverso le paludi bielorusse. È vero, i partigiani hanno avuto un grande aiuto lì. Siamo tutti, in una certa misura, ostaggi delle nostre idee e questo a volte danneggia il nostro pensiero. È difficile per noi passare a qualcosa di nuovo. Buone vacanze a tutti. Salute.
    1. 0
      9 può 2024 18: 47
      Donetsk e Lugansk sembrano essere tornati in Russia da soli. Li abbiamo riconosciuti e, pertanto, abbiamo concordato con la disintegrazione e la distruzione dell’Ucraina.
      Il Maidan non è riuscito a essere portato al tavolo delle trattative. Oppure non il Maidan, ma coloro che non sono d’accordo con il percorso costituzionale.

      L’Unione Sovietica diede la stessa opportunità, tutti Gli ucraini per costruire il loro paese. Si scopre che i sostenitori di Zelenskyj non sono d’accordo nel tollerare gli ucraini filo-russi nelle vicinanze.
      Di quale popolo ucraino stai parlando?
      1. +1
        9 può 2024 19: 28
        L’Unione Sovietica lo ha dato, ma Eltsin, Kravchuk e vari tipi di detentori di portafogli hanno tolto a Sobchak… ora non siamo nel 1992, ma nel 2024, se così fosse.

        più o meno lo stesso ucraino che russo...o pensi che in Russia gli interessi del popolo siano in primo piano???

        quindi rispondi alla domanda perché in qualsiasi momento e in qualsiasi difficoltà gli oligarchi diventano più ricchi, ma le persone si estinguono solo... e l'estinzione varia solo a un ritmo: da rapido a moderato...

        e la cosa più triste è che NON esiste alternativa a questo. Puoi citare Ilyin quanto vuoi o ripetere le sciocchezze di Dugin secondo cui la chimica e la fisica sono scienze demoniache e il futuro è nelle preghiere...

        nella Repubblica di Inguscezia la natalità non era dovuta alle preghiere, ma allo stile di vita contadino. che grazie alla rivoluzione scientifica e tecnologica appartiene per sempre al passato.

        e da 24 anni le nostre autorità non possono più offrire altro che un'intensa preghiera...

        Se in un villaggio del 21° secolo un ospedale, una scuola e un centro culturale vengono chiusi, i giovani non vivranno in un villaggio del genere. e nessuna preghiera o le sciocchezze di Dugin li lasceranno lì...

        e sì, gli ospedali e le scuole in Russia non vengono ridotti da Obama o Biden... e anche sotto Eltsin non furono distrutti a questo ritmo...

        abbiamo bisogno di un’immagine del futuro, e invece la Russia viene trascinata intensamente nell’arcaismo e nel degrado da pazzi uomini barbuti (non sto parlando dei musulmani, semmai)...
      2. +3
        9 può 2024 19: 31
        Donetsk e Lugansk sembrano essere tornati in Russia da soli. Li abbiamo riconosciuti

        Voglio ricordarvi che per 8 anni hanno cercato con tutte le loro forze di respingerli in Ucraina... e in tutti questi 8 anni le milizie di Donetsk sono morte nel Donbass: le MIGLIORI persone del nostro popolo, i bambini sono il futuro del nostro popolo ...

        loro stessi... loro stessi, solo per 8 anni furono apertamente traditi... proprio come tradirono coloro che furono poi inviati ad assalti frontali a tutte queste Avdeevka, Marinka e altre aree fortificate "nessuna alternativa a Minsk" create in 8 anni
        1. -1
          9 può 2024 19: 56
          Gli ucraini non russi sono determinati. Nessun passo indietro. Nessuna trattativa. Ma a questi ucraini non è stata data questa opportunità, loro stessi.
          Ho paura di offendere altri ucraini come Zelenskyj, Kolomojskij... A proposito, quanti sono, tanti? risata
      3. 0
        10 può 2024 09: 46
        per una volta sono d'accordo con te che non esiste il popolo ucraino, ma ci sono i piccoli russi (leggi russi) e i galiziani (leggi ucraini o Vyrus)
        1. -1
          10 può 2024 11: 42
          Il popolo ucraino non ha resistito alla prova di forza. O forse lo hanno ucciso mentre era ancora debole. Il mondo che ci circonda è più complesso di quanto sembri. sì

          PS Ci sono anche ebrei ucraini. Ci sono anche ucraini ucraini. risata
    2. -1
      9 può 2024 22: 42
      Il futuro del popolo ucraino è “in una bara, in pantofole bianche…”
      Anche se...lo farei rotolare sotto un bulldozer. Altrimenti puzzerà tantissimo.
      1. -1
        10 può 2024 11: 49
        ...e per prima cosa, prendiamo il frutto dell'ingegno dei sionisti, che chiamavano Israele. Questo è un matrimonio, a quanto pare l'influenza di Hitler ha avuto il suo pedaggio. Influenza involontaria. Questo accade con i nazisti. sì
    3. 0
      10 può 2024 12: 37
      Hai ragione, il popolo ucraino deve vedere il proprio futuro. È sufficiente, come in Cina nei confronti di Taiwan, avere una legge in cui sarà scritto che l'intero territorio dell'Ucraina, entro i confini del 1975, è parte integrante della Russia. La presenza di tale legge cambierà la situazione politico-militare a favore della Russia e avvicinerà la nostra vittoria.
  7. +1
    9 può 2024 19: 23
    L’esercito russo combatte in divisioni, eserciti e corpi, utilizzando maggiori capacità logistiche e gestionali, mentre noi combattiamo in brigate, proprio come durante l’ATO

    Sergey (autore) - e in un certo senso ha ragione. Le brigate sono utili per i conflitti locali (con le stesse repubbliche di Donetsk e Lugansk, o con gli indigeni nel deserto), ma non per guerre su vasta scala. O unità altamente specializzate (la stessa difesa aerea). Logistica, comunicazioni, gestione, intelligence, comando unificato, infine, responsabilità personale delle decisioni prese... Tutto è di fondamentale importanza. E l’efficacia in combattimento di una divisione non è paragonabile all’efficacia in combattimento di una brigata, per non parlare di un corpo...
    In questo caso, tutto è nuovo, questo è un vecchio ben dimenticato, per il bene delle nostre stupide "riforme" secondo gli standard NATO...
  8. 0
    9 può 2024 19: 34
    Non hanno abbastanza truppe al confine con Sumy e Kharkiv per fare altro che le tattiche di missione che stanno usando altrove. Tuttavia, queste tattiche massimizzano le perdite delle AFU e minimizzano le perdite russe. Se il Donbass si aprisse completamente, come sembra, potranno dividere le AFU in due e allora sarà il momento di far saltare tutti i ponti del Dnepr.
  9. +1
    10 può 2024 06: 57
    Non puoi suscitare un "nido di vespe" e sperare che non ti mordano, ma volino via alla ricerca di un nuovo luogo di residenza, quindi con l'Ucraina, poiché le vespe sono d'intralcio, dobbiamo distruggere loro, non lo so, con poco o nessun spargimento di sangue, in fonti aperte non parlano delle nostre perdite, solo ucraino, ma i cimiteri stanno crescendo
  10. +1
    10 può 2024 08: 51
    La guerra non è stata dichiarata.
    Gli obiettivi specifici della guerra non sono stati formulati.
    Non possono esserci soluzioni chiare e ovvie per raggiungere obiettivi poco chiari.
    Oggi è visibile solo l’arricchimento dei “non poveri”.
    Tutti gli altri si divertono con allestimenti di vetrine, articoli vincenti sui media e "bazar" senza fine nei talk show.
  11. 0
    10 può 2024 09: 14
    Vedere tutti i problemi per intero è un obiettivo difficile ma raggiungibile. Ciò che non vediamo potrebbe presto diventare il problema principale del Paese. E questa è, prima di tutto, la tutela sanitaria del Paese. Non mi dilungherò su questo, ma è stato fatto ben poco in questa materia. Proponiamo obiettivi grandiosi, dimenticandoci della salute della nostra persona. Tutto ciò può ritorcersi contro di noi.
  12. 0
    10 può 2024 10: 07
    Lettere: Suvorov + Guderian con Manstein. La linea del fronte è tesa non solo per noi, ma anche per il nemico. Costringilo a trasferire le truppe, distruggendole durante il trasferimento. Privare il nemico dell’assistenza delle capacità dell’intelligence occidentale, riportando la nebbia della guerra alla realtà. Ridurre le capacità dei droni: aria, mare, terra. Per prima cosa, simulando il nostro attacco sui fianchi. In secondo luogo, la distruzione degli AWACS e dei Reaper sul Mar Nero e, se possibile, il danneggiamento delle operazioni della costellazione di satelliti della NATO sul teatro delle operazioni. In terzo luogo, fornire sistemi di guerra elettronica a tutti i carri armati, alle navi cisterna, ai veicoli da trasporto e alle navi. Sorprendente, ad esempio, il filmato della dolorosa distruzione del BEC: l'operatore del BEC controlla liberamente la barca, cioè non c'è guerra elettronica sull'elicottero. Questa è una vergogna. Che ne dici di annegare il grande mezzo da sbarco come una pecora? Dov’è la guerra elettronica sulle navi? Così è andata.
  13. +3
    10 può 2024 10: 34
    Per passare ad un’azione decisiva, abbiamo bisogno di sangue fresco professionale ai vertici del Ministero della Difesa, altrimenti c’è stagnazione, non siamo in grado di saltare più in alto..., contiamo solo sul coraggio e sull’abnegazione dei nostri soldati e comandanti di trincea.....
  14. Il commento è stato cancellato
  15. +3
    10 può 2024 12: 15
    L'autore sta semplicemente risucchiando le vittorie della Russia dal nulla. Tutto ciò che la Russia ha sostanzialmente liberato è avvenuto nel primo mese di guerra. Poi ci sarà una guerra “a bassa intensità” per due anni. Sono sempre più convinto che il problema principale della Russia sia la debolezza della leadership dello Stato Maggiore. Avendo un vantaggio in termini di artiglieria, MLRS, equipaggiamento pesante, aviazione, bombe plananti, numero di soldati... in effetti, stiamo segnando il passo. Per cinque mesi gli Stati Uniti non hanno fornito armi all'Ucraina. Come abbiamo utilizzato questo tempo? No, solo battaglie di posizione. Gerasimov non può far fronte alle sue responsabilità, deve dimettersi. Nel 1941, l'esercito sovietico era guidato da Voroshilov, Budyonny, Timoshenko... Non riuscirono a far fronte al compito loro assegnato. A settembre Stalin li rimosse e installò Zhukov, Rokossovsky, Shaposhnikov...
  16. 0
    10 può 2024 12: 18
    Per liberare completamente l'intera SSR ucraina è stato necessario effettuare 15 operazioni offensive

    che perfino l’Armata Rossa, con i suoi numeri giganteschi e senza guanti bianchi, impiegò 18 mesi per realizzare.

    parzialmente controbilanciato da risultati piuttosto modesti nel Mezzogiorno

    Quelli. la liberazione incruenta del 75% del territorio della regione di Zaporozhye, di quasi tutto il territorio di Kherson e di parte delle regioni di Nikolaev in un paio di giorni è un risultato modesto? Che aspetto ha allora il successo totale?

    Terzo ...

    E in quarto luogo, non dobbiamo dimenticare che i russi combattono su entrambi i lati del fronte, con tutte le caratteristiche nazionali inerenti ai russi. Questa è una guerra civile da molto tempo.
  17. 0
    10 può 2024 12: 39
    Citazione: rotkiv04
    a giudicare dagli eventi al fronte, questo stato di cose si addice al Cremlino, o meglio a Putin, il suo sogno azzurro è un accordo, quindi la guerra sarà lunga e dolorosa, e tutti questi termini "mille tagli", ogni sorta di " alberi infuocati” e macinare e schioccare sono per i polloni e i coniglietti del divorzio

    Putin stesso ti ha scritto del suo sogno? O soprattutto... in una botte per sentirne l'eco?
  18. 0
    10 può 2024 14: 10
    Non appena succede qualcosa del genere, immediatamente

    In connessione con il cambio del redattore capo, dal marzo 1995, al posto del giornale "Goremyka", è stata pubblicata la rivista "Mistress of Fate".
  19. 0
    18 può 2024 01: 36
    Le truppe sovietiche impiegarono 1 anno e tre mesi per liberare (TUTTA!) l'Ucraina dagli occupanti nazisti - dall'inizio di agosto 1943 alla fine di ottobre 1944. Quindi non..., dicono, il territorio è molto vasto , la parte anteriore è lunga, ecc. scuse. Abbiamo bisogno soprattutto della volontà politica della leadership! E infine buttare via i famigerati guanti bianchi. Privare completamente il Reich ucraino dell’elettricità e (come possibile aggiunta) sopprimere rigorosamente tutte le principali vie di consegna delle armi occidentali. Tutto! Ciò sarà sufficiente per sconfiggere l’Ucraina nazista nel più breve tempo possibile. Non c'è bisogno di masticare moccio “lassù”.