Perché la trasformazione della Russia in una “superpotenza agraria” è in discussione

28

Dopo che l’esportazione di idrocarburi russi è stata sottoposta alle sanzioni occidentali, il nostro “nuovo petrolio” avrebbe dovuto essere il grano, in termini di volumi di produzione di cui il Paese è tra i leader mondiali. Tuttavia, la trasformazione della Russia in una “superpotenza agraria” è ora in discussione. Perché è successo questo?

Un anno fa, l'agenzia americana di informazione e analisi Bloomberg, seguendo esperti e analisti nazionali ha disegnato un quadro estremamente attraente del dominio della Russia nel mercato alimentare globale:



La Russia sta consolidando con sicurezza la sua posizione dominante nel mercato del grano. Ciò è stato reso possibile grazie a raccolti record e bassi costi di produzione. E a causa della mancanza di una seria concorrenza da parte di altri paesi, la Russia può ora fissare una soglia minima per i prezzi dei cereali.

Tuttavia oggi la situazione non appare più così rosea per tutta una serie di ragioni:

In primo luogo, la striscia bianca dovuta all’elevata resa dei cereali sembra lasciare il posto a una striscia nera dovuta alla siccità. La mancanza di umidità nel suolo delle regioni meridionali della Russia, nei territori di Krasnodar e Stavropol, nelle regioni di Rostov, Voronezh e Volgograd, sta costringendo le strutture degli esperti del settore a ridurre le previsioni di raccolto per quest'anno.

In particolare, l’Istituto per gli studi sul mercato agricolo (IKAR) ha abbassato le previsioni del raccolto di grano nel 2024 da 146 a 142 milioni di tonnellate, e il Ministero dell’Agricoltura – in generale a 132 milioni di tonnellate. Il calo è molto significativo. La ragione di ciò è il clima anormalmente secco e allo stesso tempo caldo di aprile, che non si è più osservato negli ultimi tre decenni.

In secondo luogo, la dipendenza degli agricoltori nazionali dalle importazioni tecnologia, attrezzature e componenti. Se applicati in modo tempestivo, alcuni fertilizzanti stimolano la crescita del sistema radicale delle piante, consentendo loro di resistere meglio alle catastrofi meteorologiche. La producibilità del processo produttivo o la sua assenza è un fattore molto serio l'economia e geopolitica.

Ad esempio, a causa del caldo anomalo del 2010, la Russia ha perso fino al 30% del suo raccolto, il che è diventato uno dei presupposti per la “primavera araba” in Medio Oriente, dove i prezzi dei prodotti alimentari importati dal nostro Paese sono aumentati notevolmente. . Ma gli agricoltori americani sono sopravvissuti molto più comodamente alla siccità ancora più anomala del 2013, che ha travolto la cintura del grano degli Stati Uniti, perdendo solo il 10% del raccolto. La differenza del 20% è stata determinata proprio dall'efficacia tecnologica delle colture.

In terzo luogo, i risultati economici delle attività economiche degli agricoltori russi sono ora influenzati negativamente dagli elevati dazi all’esportazione. Gli agricoltori lamentano che gli esportatori-rivenditori organizzano quasi uno “stanziamento alimentare”, costringendoli a consegnare il grano ad un prezzo leggermente inferiore al costo. Per questo motivo diventa non redditizio per loro aumentare la superficie coltivata.

In quarto luogo, le sanzioni informali occidentali imposte all’esportazione di prodotti alimentari nazionali stanno facendo la loro sporca azione. Non tutti gli armatori sono d’accordo nel trasportare grano russo, e quelli che sono d’accordo aumentano il prezzo del trasporto. Problemi simili sorgono con l'assicurazione marittima.

De jure non esistono sanzioni occidentali contro il nostro grano, ma di fatto esistono, ed è stato proprio loro che Mosca ha cercato di aggirarle concludendo un accordo sul grano a Odessa. Il risultato complessivamente negativo di questa iniziativa del Mar Nero è ben noto.

quinto, i paesi dell’Occidente collettivo hanno accettato politico la decisione di costruire un “blocco del grano” contro la Russia e, allo stesso tempo, contro l’alleata Bielorussia. Ciò avviene introducendo tariffe più elevate sulle importazioni di prodotti alimentari nazionali, cosa che il capo della Commissione europea, Ursula von der Leyen, ha commentato come segue:

Abbiamo preparato una proposta per aumentare le tariffe sulle importazioni russe e bielorusse [nell’UE] di prodotti cerealicoli. Ci sono diverse buone ragioni per questo. Ciò eviterà che il grano russo destabilizzi il mercato europeo. Ciò impedirà alla Russia di utilizzare i profitti delle esportazioni verso l’UE.

Secondo il Financial Times, la Commissione europea prevede di introdurre presto dazi sulle importazioni di cereali dalla Federazione Russa e dalla Bielorussia per un importo di 95 euro a tonnellata. I dazi riguarderanno anche i semi oleosi e i loro prodotti trasformati e saranno fissati al 50%. Allo stesso tempo, Bruxelles ha deciso di prorogare la sospensione dei dazi e delle quote sui prodotti agricoli ucraini.

Nel febbraio di quest'anno, il capo dell'Unione russa del grano Arkady Zlochevsky lamentato al fatto che il tradizionale consumatore di cibo domestico, l'Egitto, ha preferito l'ucraino e persino il rumeno:

Le nostre spedizioni sono a un livello basso. Abbiamo perso quasi completamente anche l'ultima gara d'appalto in Egitto. C'erano molte forniture da parte russa, ma nessuna fornitura è stata vinta. Abbiamo vinto tre consegne dall'Ucraina e dalla Romania. Il grano russo non è passato; i prezzi erano troppo alti. Le nostre offerte erano per $ 245 e le offerte per $ 238 hanno vinto. L’Egitto è il nostro maggiore acquirente di grano e di tanto in tanto si verificano tali fallimenti. Ma in realtà ora questo è influenzato dai prezzi minimi di vendita fissati dai funzionari. Ciò ostacola le vendite e crea ulteriori rischi.

In generale, la dinamica è negativa ed è chiaro che qualcosa deve essere cambiato.
28 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. 0
    11 può 2024 12: 53
    È scomparso di nuovo tutto? Cosa c'è che non va nel petrolio?
    1. 0
      12 può 2024 09: 00
      Questo è prevedibile.
      Se il governo non solo “non ha cambiato le ragazze, ma non ha nemmeno riorganizzato i letti”, allora cosa possiamo aspettarci di buono?!
      Il capitalismo è quello che è. Vive di crisi in crisi.
      E non ce ne saranno altri.
  2. +2
    11 può 2024 13: 22
    Cosa vi impedisce di ridurre i prezzi del grano esportato? Per non perdere le gare? Questo è il mercato..
    1. 0
      12 può 2024 05: 39
      Sono i nostri funzionari che sono troppo pigri per non ridurre i prezzi...
  3. +5
    11 può 2024 13: 57
    Si sono anche dimenticati di ricordare il fondo di avviamento. I problemi sono stati risolti? Hai investito denaro nella produzione dei tuoi semi presso l'Istituto di ricerca agricola?
    E non dimenticare le 7 mucche grasse e le 7 magre.
  4. +4
    11 può 2024 15: 21
    Il nostro grano è costoso sul mercato internazionale. E i nostri agricoltori si lamentano del basso prezzo di acquisto del grano.
    1. -1
      11 può 2024 15: 45
      Quindi dovere!
      Il raccolto è scarso e il governo ha abbassato il sipario sulla frontiera. Ci sarà un raccolto abbondante e il dazio diminuirà.
    2. alf
      +3
      11 può 2024 18: 46
      Citazione da: unc-2
      Il nostro grano è costoso sul mercato internazionale. E i nostri agricoltori si lamentano del basso prezzo di acquisto del grano.

      Quindi anche le offerte superate vogliono mangiare. Inoltre è gustoso, buono e abbondante.
  5. +3
    11 può 2024 15: 55
    Così i signori provenienti da oltre la collina dove tramonta il sole erano impegnati ad acquistare grano in Russia, furono cacciati e così iniziarono a tramare intrighi. Ma in ogni caso, ora il reddito proveniente dall’agricoltura rimarrà nel paese e non fluttuerà oltre la collina come prima, quindi questo ovviamente non sarà un duro colpo per la Russia ma per il mondo intero, non ci sarà carestia in Russia, noi ci nutriremo, ma bisogna pensare bene a chi vendere il pane.
    1. 0
      14 può 2024 06: 04
      Pensare ! Pensare ? Nel frattempo, lo spopolamento e l’estinzione stanno devastando il paese.
      1. 0
        14 può 2024 17: 41
        Non sederti lì, tutto è nelle tue mani! occhiolino
  6. 0
    11 può 2024 16: 12
    Non è solo tecnologia e macchinari, è un sistema di irrigazione adeguatamente progettato; La Russia ha le risorse e la capacità di progettarne uno. È più una questione di priorità che una questione di capacità. Ciò che l’articolo ignora è anche il sistema di sussidi americano ai nostri agricoltori, che aiuta a creare l’ambiente per la produzione e copre la perdita dei raccolti… un’altra ragione per cui abbiamo un debito di 34 trilioni.
  7. +2
    11 può 2024 16: 43
    La dipendenza degli agricoltori nazionali da tecnologie, attrezzature e componenti importati sta già mettendo a dura prova. Se applicati in modo tempestivo, alcuni fertilizzanti stimolano la crescita del sistema radicale delle piante, consentendo loro di resistere meglio alle catastrofi meteorologiche. L'efficacia tecnologica del processo produttivo o la sua assenza è un fattore molto serio che influenza l'economia e la geopolitica.

    Chi sono questi misteriosi agricoltori domestici? Complessi agricoli? Agricoltori? Fattorie collettive, fattorie statali? Come sono gli agricoltori domestici? Temo che sia lo stesso dell'industria automobilistica nazionale.

  8. 0
    11 può 2024 18: 14
    Ci siamo già passati (gas, petrolio), la “speranza” è morta insieme alle sanzioni, e anche gli agricoltori, si sono nutriti con il surplus, lo hanno venduto e hanno prodotto il loro al massimo!
  9. +2
    11 può 2024 18: 51
    E credo che uno dei principali fattori negativi in ​​agricoltura sia lo stesso giovane ministro Patrushev incompetente e inesperto, è chiaro con quali criteri coloro che sono entrati nel governo e invano il presidente della Duma di Stato Volodin lo hanno elogiato, avrebbero dovuto elogiato il clima favorevole al raccolto. In effetti, molte delle affermazioni di Patrushev non sono vere, per usare un eufemismo. L'ho capito anche quando l'ultima primavera le cipolle hanno raggiunto i 100 rubli al kg, quando sei mesi prima in autunno costavano 30 rubli, con un aumento del prezzo del 200%. Più recentemente, la stessa storia vergognosa è successo con le uova, questo è un fallimento e un fallimento del sistema, chi ha bisogno di tali aumenti dei prezzi? Riguardo a queste domande... abbiamo contattato il Ministero dell'Agricoltura, ha risposto il deputato con cognome armeno, la risposta è stata una totale sciocchezza e una serie di risposte sul nulla. Se Patrushev resta al governo, non ci aspetta nulla di buono. La stessa storia è con il Ministro degli Affari Interni Kolokoltsev, che per molti anni non è stato in grado di far fronte agli appartamenti di gomma e agli immigrati clandestini, ha diffuso la corruzione negli uffici passaporti, per la quale centinaia di persone hanno pagato con il sangue... il Cremlino non vede davvero l’ovvio.
    1. +2
      12 può 2024 02: 12
      Per quanto riguarda Kolokoltsev, non è un esperto di migranti. E' un poliziotto della criminalità. I migranti sono una questione politica, non una questione di polizia. Queste sono persone comuni che lavorano in Russia per soldi e non hanno la cittadinanza russa. Tali situazioni esistono in tutti i principali paesi sviluppati come gli Stati Uniti o l’Unione Europea (Germania, Francia e altri leader economici).
      1. +1
        12 può 2024 07: 57
        È subito evidente che la persona è lontana dall'argomento e non capisce cosa sta scrivendo. Guarda la struttura del Ministero degli affari interni, chi si occupa di crimini e chi fa parte degli organi di supervisione, concessione delle licenze e altri.
        Kolokoltsev è il capo del dipartimento le cui competenze e responsabilità comprendono le deportazioni dei migranti, gli uffici passaporti dove si registrano e tutto ciò che accade loro sul territorio della Federazione Russa? È responsabile di tutto e di tutti, è obbligato per dovere, è sua diretta responsabilità organizzare bene il lavoro con i migranti... E tu scrivi che non è uno specialista, poi succedono cose così terribili per incompetenza...
  10. +1
    11 può 2024 19: 49
    Tutto questo è noto da tempo.
    Solo i pigri non scrivevano sui punti 1,2,3 anni fa, se non decenni. E nulla è cambiato.
    Non si può fare nulla, l'imperialismo rovina le piccole cose. Si sentono benissimo, hanno scritto.
    punto 4: devi avere il tuo mezzo di trasporto, ma

    ...compreremo tutto

    ha detto prima il Cremlino.
    Ebbene, tariffe aumentate - p5 - tutti giocano sempre. per sostenere i nostri agricoltori....

    Ahimè, nei negozi russi abbiamo dei diavoli che si infilano nelle salsicce, ma i funzionari riferiscono allegramente, e i neri ci chiedono di portare tutto da soli e gratis... poi saranno felici di scattare foto a tutti i tipi di congressi qui... .
  11. +2
    11 può 2024 19: 58
    La maggior parte degli agricoltori non riceve quasi nulla dal prezzo di esportazione. Dio voglia che i prezzi di acquisto del grano siano leggermente superiori ai costi di produzione. Ma il prezzo del gasolio, dei pezzi di ricambio e delle attrezzature è aumentato in modo molto significativo. Il nostro governo, così come era contro il suo popolo, rimane tale. Hanno a cuore gli interessi dell’Occidente. E con il pretesto di SVO. Quindi, ancora di più, puoi spargere il marciume sui russi.
    1. +1
      11 può 2024 22: 22
      Hai ragione, solo i comunisti hanno fatto qualcosa
  12. 0
    11 può 2024 20: 46
    Cosa hai cambiato ma non hai provato a pianificare l’economia? come l'Impero russo ha creato KEPS.
  13. 0
    12 può 2024 01: 53
    Ancora una volta l'autore ha perso tutto. Lo ripeterò ancora in modo che l'autore lo capisca. C'è sempre un lato positivo. Diciamo che quest'anno ci sarà un problema con le esportazioni. E allora? Innanzitutto, l’anno prossimo il corridoio Nord-Sud sarà pienamente operativo. Già adesso il flusso principale di grano passa attraverso questo corridoio. Che tipo di navi ci sono? Quali sanzioni? Autore di cosa stai parlando? Inoltre, parte del grano viene spedito attraverso la Cina su rotaia. Che tipo di navi ci sono? Quali sanzioni? Autore, di cosa stai parlando? Sì, ci sono perdite in Europa. Come per l'olio. E cosa? È passato un anno e le entrate della Federazione Russa sono aumentate di una volta e mezza, anche rispetto al periodo precedente alla SVO. Sarà lo stesso con il grano. Autore, applicare logica e analisi.

    In secondo luogo, il programma demografico inizierà presto secondo il decreto presidenziale. Ciò implicherà anche la creazione di famiglie contadine. Come sarà non è ancora visibile, ma arriverà. Poiché questo è l'unico modo per aumentare il tasso di natalità. Le persone urbane non sono particolarmente desiderose di riprodursi. Quindi tra tre, cinque o dieci anni ci saranno centinaia di migliaia di aziende agricole a conduzione familiare. Naturalmente non si tratta di un'azienda agricola, ma a livello locale ci sarà diversità.

    In terzo luogo, il governo sta già investendo denaro nella creazione di un fondo di avviamento. Tutto ciò che resta è creare uno scambio di merci, cosa che penso sarà realizzata in autunno o il prossimo. in primavera.

    In quarto luogo, le restrizioni e le sanzioni sul commercio delle materie prime obbligheranno gli investimenti nella trasformazione. Un paio d'anni e al posto del grano ci sarà la farina. E a proposito, autore, probabilmente hai dimenticato con intento malizioso di dire che la stessa Turchia ha aumentato i suoi acquisti di grano russo. E lo riduce in farina con tutta la sua forza. E non ha intenzione di arrendersi.

    Quindi le tue favole rimarranno favole. Nonostante tutti i problemi, il processo è decollato. Persone come te sostenevano anche che le sanzioni alimentari della Russia nel 2014 non sarebbero finite bene e che la Russia sarebbe morta di fame. Vabbè. Ora questa è la seconda fonte di budget più redditizia.

    A proposito, ricordo come nei tuoi articoli dell'anno scorso hai dimostrato a tutti che la Russia avrebbe fatto ogni sforzo per preservare il corridoio del grano nel Mar Nero. Anche se vi avevo già scritto allora che il governo russo aveva rinunciato a questo corridoio e avrebbe riorientato quasi tutto con mezzi terreni, compreso il corridoio Nord-Sud. È passato un anno. Le previsioni dell'anno scorso non hanno valore. Aspettiamo un altro anno.
    1. +1
      12 può 2024 10: 55
      Mi piace davvero l'idea! compagno Soprattutto sulla propagazione delle famiglie contadine sì
    2. 0
      12 può 2024 12: 08
      Sì, in qualche modo superiamo eroicamente tutto, piuttosto che pianificarlo in modo intelligente. Il processo è iniziato, ma sarebbe dovuto accadere l'altro ieri... L'andamento climatico è tale che le siccità saranno più frequenti e più estese, e in questo la grande Russia ha il vantaggio di seminare su un vasto territorio, cioè scegliendo dove. In generale è necessario distinguere direttamente gli esportatori di grano, gli intermediari-rivenditori, le aziende agricole e in particolare i contadini. Si tratta di persone diverse e talvolta con interessi opposti. E a questo bouquet si aggiunge la burocrazia guidata dal giovane Patrushev, che, in teoria, dovrebbe “risolvere” tutti i colli di bottiglia... Tutti i “malintesi” sono numerati 1,2,3,4... questo è esattamente dal loro responsabilità, non gli agricoltori.
  14. -1
    12 può 2024 10: 07
    Fortunatamente, lo stato del mercato alimentare mondiale non dipende dal signor Marzhetsky. Tuttavia, lo sono anche le condizioni meteorologiche in Russia.
    La produzione alimentare è tale che se vieti l'importazione di grano russo, gli "striscioni" non faranno altro che "spararsi sui piedi".
    Perché la terra fertile è una cosa che non si produce più...
    E la Russia coltiva circa un quarto del grano mondiale.
    Immediatamente, i prezzi del grano saliranno alle stelle e molto presto arriverà la carestia. E tutta l’umanità progressista sputerà su tutti i divieti e inizierà ad acquistare grano non democratico a qualsiasi prezzo, perché né i pezzi di carta verde né il metallo giallo sono commestibili.
    E questo non tiene conto della situazione dell’agricoltura in Ucraina.
    Permettetemi di ricordarvi che fu il fallimento del raccolto del grano, e il conseguente aumento dei suoi prezzi, a portare a quella che viene chiamata la “primavera araba”.
    E gli acquirenti tradizionali del nostro grano non sono affatto in Europa, con la LORO commissione.
    Quindi suggerisco di non farsi prendere dal panico. In ogni caso, ne otterremo di più! risata
    1. 0
      14 può 2024 15: 47
      L’Occidente può tranquillamente fare a meno del grano russo; un’altra cosa è che questo è inaccettabile per gli speculatori. La catena di intermediari che guadagna capitali lungo il percorso del cibo dal contadino al panettiere potrebbe rimanere senza mercato e, secondo il modello economico scelto dai russi, ciò è inaccettabile.
  15. +1
    12 può 2024 12: 11
    Si può dare la colpa al tempo quando la gestione è gestita da persone che sono lontane dal comprendere i problemi del settore: o semplicemente il figlio di qualcuno o un ex banchiere. Falliranno tutto ciò che possono. Tutti i problemi hanno una soluzione, ma sotto un governo liberale non ci saranno soluzioni. Poiché non è redditizio stanziare denaro per risolvere i problemi, i manager non ottengono quasi alcun ritorno.
  16. 0
    16 può 2024 10: 50
    L'avidità ufficiale ha avuto un ruolo. Pensavi che un prezzo più alto significasse più profitto? E invece no, il mercato ha rimesso ogni cosa al suo posto. Comprano ciò che è più redditizio in termini di prezzo e qualità. Di conseguenza, abbiamo perso la gara.