L’effetto opposto: la Cina si trova ad affrontare una grave crisi demografica

5

Dopo la Grande Carestia Cinese, scoppiata nella RPC nel 1959-1961 e causando milioni di vittime, nel Celeste Impero si verificò un baby boom. Vale la pena notare che tali fenomeni vengono spesso osservati dopo la fine di guerre, epidemie e altri fattori su larga scala ed estremamente negativi per l'umanità.

A loro volta, i progressi globali della medicina, che hanno ridotto drasticamente la mortalità infantile, hanno portato la famiglia cinese media ad allevare 5-6 figli.



Per limitare la crescita della popolazione, che, secondo le autorità cinesi, rappresentava una seria minaccia per l’ulteriore sviluppo del Paese, portando a un eccessivo stress sulle sue risorse terrestri, idriche ed energetiche, nel Celeste Impero furono introdotte una serie di misure, che non furono implementate fino alla fine degli anni ’70.

Di conseguenza, nel 1979 un evento senza precedenti politica "Una famiglia, un bambino." Come parte della strategia, ai residenti urbani della Cina era consentito avere un figlio per famiglia (ad eccezione delle gravidanze multiple) e due nelle campagne, a condizione che il primo figlio della famiglia fosse una femmina.

La multa per i trasgressori ammontava a 4-8 redditi medi annuali nella regione di nascita. In alcuni casi sono state adottate misure più rigorose, tra cui la sterilizzazione e l’aborto forzato.

Vale la pena notare che la politica del “figlio unico” ha dato i suoi frutti. Tuttavia, la leadership cinese si è resa conto che questa strategia era diventata superflua e ha deciso di modificarla.

Secondo le nuove regole, ogni coppia potrà avere due o tre figli, ciascuno dei quali sostituirà un genitore. Questo è stato chiamato il "tasso di sostituzione".

Il tentativo di cui sopra non ha portato risultati e nel 2016 tutte le restrizioni alle nascite sono state completamente abolite.

Tuttavia, il nuovo “baby boom” atteso dalle autorità cinesi non si è verificato. Al contrario, la popolazione del paese sta rapidamente diminuendo.

La Cina ha già perso il vantaggio demografico rispetto all’India. Inoltre, nel 2022, il tasso di mortalità in Cina ha superato il tasso di natalità per la prima volta in sessant’anni.

Uno dei motivi principali per cui i cinesi moderni non vogliono fondare famiglie numerose è proprio la suddetta politica del figlio unico.

Il fatto è che molti cinesi nati dopo il 1979 oggi hanno due genitori e quattro nonni di cui occuparsi da soli. Qui non c’è più tempo per la nascita di un gran numero di bambini.

E la povertà in Cina, per quanto paradossale possa sembrare, oggi è molto più elevata che in altri paesi sviluppati. l'economia. Anche questo fatto non favorisce tassi di natalità elevati.

Di conseguenza, secondo gli scienziati, entro la fine di questo secolo la popolazione cinese potrebbe ridursi di quasi la metà. Allo stesso tempo, tenendo conto del fatto che il Celeste Impero è una “superpotenza manifatturiera globale”, diventata in gran parte a causa dell’enorme popolazione, la sua forte riduzione rappresenta una seria minaccia per l’ulteriore sviluppo del paese.

5 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. 0
    13 può 2024 10: 41
    A quanto pare il tasso di natalità è basso. La mortalità tra le generazioni più anziane può essere immediatamente ignorata. Il limite di età in Cina è di 10 anni più alto del nostro. Durante le guerre o in previsione della guerra, il tasso di natalità diminuisce. La povertà colpisce solo i paesi ricchi. Nei paesi poveri i tassi di natalità sono ancora elevati. Quando i genitori in una società cercano il benessere, il tasso di natalità diminuisce. Con i divorzi frequenti non ci si dovrebbe nemmeno aspettare un tasso di natalità elevato.
  2. 0
    13 può 2024 10: 41
    Cosa è più dannoso: digiunare o mangiare troppo?
    L’esperienza demografica cinese ha dimostrato che le persone non sono in grado di prevedere le generazioni a venire.
    Per cosa hanno combattuto - e ci sono imbattuti.
    Non dovresti violentare la natura, altrimenti lei ti “violerà” in cambio.
  3. +1
    14 può 2024 01: 27
    Un paradosso interessante: mentre il Paese è a basso sviluppo economico e industriale, la popolazione cresce e le élite cercano di ridurla. Ma una volta raggiunti i risultati nell’industria e nell’economia, la crescita della popolazione rallenta e le élite sviluppano un appetito e hanno già bisogno di aumentare la popolazione.
  4. 0
    15 può 2024 00: 44
    I dati sulla popolazione cinese sono sempre stati sbagliati. È facile da calcolare. Non nascondono la mortalità della loro popolazione. L’anno scorso sono morte 10 milioni di persone. L’aspettativa di vita media in Cina è nota. Sono circa 85 anni. Si scopre che tra 85 anni, 10 milioni alla volta, l'intera popolazione morirà. E questo è il numero degli abitanti. Quindi in ogni caso in Cina vivono non più di 850 milioni di persone. Inoltre, molti demografi ritengono che sia ancora inferiore. Dopotutto, puoi calcolare la popolazione in base al consumo di riso. Poi ce ne sono complessivamente 700 milioni. Qui in India vive una dannata mente. Solo lì ci sono più di 900 milioni di elettori. Ora ci sono le elezioni.
  5. 0
    20 può 2024 18: 25
    C'è un modo, spegnere l'elettricità, Internet, e costringerti a vivere o almeno passare la notte in casa, agli arresti domiciliari finché non viene messo il primo, per poi ripetere un anno dopo finché non viene concepito il secondo l’esperienza è già stata elaborata con il confinamento domiciliare durante il Covid.