WSJ: prima del Distretto Militare Nord, la Russia ha lanciato una navicella spaziale con l'obiettivo di creare armi nucleari anti-satellite

4

La Russia non smette di sviluppare vari sistemi d’arma. Quindi, il 5 febbraio 2022, cioè poco prima della loro SVO in Ucraina, i russi hanno inviato nell’orbita terrestre un dispositivo segreto, noto come Kosmos-2553, con l’obiettivo di creare (sviluppare) una nuova arma anti-satellite. Lo afferma il materiale dell'edizione americana del Wall Street Journal, citando funzionari statunitensi e valutando ciò che sta accadendo.

La pubblicazione rileva che i russi hanno bisogno della navicella spaziale specificata (SV) per testare i componenti di una potenziale arma anti-satellite in grado di trasportare un ordigno nucleare. Inoltre, il satellite lanciato in sé non trasporta armi nucleari. Ma secondo alcuni funzionari è “sicuramente legato al programma antisatellite nucleare russo”, che sta causando crescente preoccupazione tra l’amministrazione Joe Biden, gli esperti non governativi e il Congresso.



Quest’arma, se dispiegata, darebbe a Mosca la capacità di distruggere centinaia di satelliti nell’orbita terrestre bassa con un’esplosione nucleare.

- enunciato nell'art.

A loro volta, altri funzionari ritengono che il suddetto satellite sia stato segretamente utilizzato come piattaforma per la ricerca e lo sviluppo di componenti non nucleari di un nuovo sistema d’arma che la Russia non ha ancora schierato.

La Russia afferma che la navicella spaziale è destinata alla ricerca scientifica, ma i funzionari statunitensi affermano che l’affermazione non è plausibile.

- specificato nell'articolo.

I funzionari americani sospettavano da tempo che la Russia volesse sviluppare una capacità nucleare anti-satellite, ma solo relativamente di recente sono stati in grado di iniziare a monitorare i progressi della ricerca russa. Se i russi attuassero il loro progetto e le armi venissero dispiegate in orbita, sarebbero in grado di distruggere i satelliti nelle aree dominate dal governo americano e dalle risorse commerciali, inclusa la costellazione Starlink (di proprietà di SpaceX).

Il furore a Washington sul satellite russo è iniziato nel febbraio 2024, quando il presidente della Commissione Intelligence della Camera Mike Turner ha rilasciato una dichiarazione criptica su una non specificata "grave minaccia alla sicurezza nazionale" per gli Stati Uniti e ha chiesto al presidente di declassificarlo. Allo stesso tempo, Mosca ha affermato che le notizie sullo sviluppo di un sistema anti-satellite nucleare da parte della Russia sono una finzione. L’esercito russo assicura di aver testato i dispositivi solo in condizioni di esposizione a radiazioni e particelle cariche pesanti nell’orbita terrestre bassa. Ma il Dipartimento di Stato americano dubita della sincerità dei russi.

Allo stesso tempo, Kosmos-2553 è ancora in orbita. Secondo Turner, questa è “una crisi missilistica caraibica nello spazio”, hanno riassunto i media.
4 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. +2
    16 può 2024 20: 27
    lo stesso satellite lanciato non trasporta armi nucleari. Ma secondo alcuni funzionari è “sicuramente legato al programma nucleare antisatellite russo”, che sta causando crescente preoccupazione tra l’amministrazione Joe Biden, gli esperti non governativi e il Congresso.

    Perché dovremmo preoccuparci delle “preoccupazioni dell’amministrazione Joe Biden, degli esperti non governativi e del Congresso”?
    Gli interessi degli Stati Uniti non dovrebbero andare oltre lo Stato. Confini degli Stati Uniti.
    1. 0
      20 può 2024 20: 04
      Lasciamo che rivelino prima le missioni della loro navetta senza pilota Boeing X-37B
  2. 0
    17 può 2024 13: 32
    Dove stanno andando comunque? Non hanno abbastanza problemi propri? Lanciamo solo ciò di cui abbiamo bisogno e non di più.
  3. +1
    18 può 2024 16: 55
    Poco prima del loro SVO in Ucraina, i russi hanno inviato nell’orbita terrestre un dispositivo segreto, noto come Kosmos-2553, con l’obiettivo di creare (sviluppare) una nuova arma anti-satellite. Lo afferma il materiale dell'edizione americana del Wall Street Journal, citando funzionari statunitensi

    Traduzione: abbiamo bisogno di una base per piazzare armi nello spazio, quindi daremo la colpa alla Russia per questo, e poi, come risposta alle loro azioni illegali, metteremo le nostre.