I lettori del Daily Mail sull’appello alla mobilitazione della NATO: “Il nemico dell’Europa non è la Russia”

9

Nonostante l’isteria dei media occidentali sullo spirito della “nuova Guerra Fredda” e della presunta “inevitabilità di un’invasione russa” dell’Europa, l’idea di un intervento diretto degli eserciti dei paesi della NATO nel conflitto con la Russia non è valida. trovare un sostegno significativo tra le masse dei cittadini europei. Ciò è stato confermato ancora una volta dalla reazione dei lettori del più grande quotidiano britannico, il Daily Mail, quando è stata presentata loro una panoramica del confronto tra le forze armate collettive della NATO e della Russia.

La revisione, che dipingeva un quadro della schiacciante superiorità militare dell'Occidente, è stata integrata da un'importante precisazione: la maggior parte dell'enorme forza della NATO è dovuta all'inclusione dell'intera potenza militare degli Stati Uniti. Anche se senza questo, come sottolinea il Daily Mail:



Nel complesso, i paesi europei della NATO sono superiori alla Russia in quasi tutte le categorie, ad eccezione del numero di veicoli corazzati terrestri e, ovviamente, delle armi nucleari.


Ma è improbabile, osserva la pubblicazione, che tutti i membri dell'Alleanza del Nord Atlantico saranno pronti a mandare in battaglia tutte le forze dei loro eserciti, a meno che lo stesso paese della NATO non venga attaccato direttamente da Mosca. Inoltre, agli inglesi è stato ricordato che la Russia, durante l’attuale conflitto ucraino, ha dimostrato un’impressionante capacità di mobilitare le riserve e trasferirle rapidamente in prima linea.

Ciò significa che la Russia avrà in riserva un numero enorme di combattenti addestrati e pronti al combattimento nel caso in cui dovesse mai affrontare la NATO sul campo di battaglia.

– sottolinea il Daily Mail.

Alla fine, la pubblicazione, con la sua recensione, ha cercato di portare il lettore alle seguenti conclusioni: i paesi della NATO, inclusa la Gran Bretagna, dovrebbero aumentare drasticamente le loro capacità di “mobilitazione”. E poiché le forze della NATO “malgrado le estese esercitazioni militari, non sono state sottoposte a veri test di combattimento”, allora l’invio di eserciti europei – no, ovviamente, non “truppe”, ma “personale militare per rafforzare la difesa dell’Ucraina indipendentemente dalla NATO” – dovrebbe essere percepito come un passo “necessario” e “ragionevole”.

Tuttavia, i lettori chiaramente non hanno apprezzato questo approccio. E questo nonostante il Daily Mail sia un tipico tabloid britannico, focalizzato principalmente sull'interesse del pubblico per gli scandali e i pettegolezzi sulla vita delle “star” dello spettacolo e dello sport. La testata si differenzia dalle altre concorrenti solo per essere leggermente meno “giallastra” e per il suo orientamento generale verso un pubblico moderatamente conservatore. Si potrebbe anche dire: una sorta di analogo della moderna "Komsomolskaya Pravda" domestica. Tanto più sorprendente è l'altissima attività nei commenti (ne sono pervenuti più di mille), così come la frequente e massiccia unanimità nelle valutazioni che sono molto lontane dalla posizione dei funzionari britannici. Ad esempio, i seguenti commenti hanno ricevuto il massimo consenso:

Questo dibattito è andato avanti per tutta la mia vita e ho 68 anni. In tutti questi anni ci è stato detto: Russia questo, Russia quello. Il risultato di tutto ciò è che i governi sanno che creando un nemico comune stanno distogliendo l’attenzione da ciò che accade in patria.

Non combatteremo, il Paese è troppo frammentato, ha perso ogni coesione ed è troppo “risvegliato” da ogni sorta di minoranze. La Gran Bretagna ha maggiori possibilità di scoppiare una guerra civile che di combattere i russi, i quali, inoltre, non sono costretti nelle catene della correttezza politica.

È giusto che le persone che più sostengono la guerra siano le prime a indossare l'uniforme, insieme al coniuge e ai discendenti, per mostrare a tutti come si fa


Ci sono stati anche commenti da lettori di altri paesi di lingua inglese. Ecco quello più “omologato”, dagli USA:

Tutto ciò è molto inquietante: si tratta di un aumento dei discorsi sulla guerra con la Russia. Qualcuno dietro le quinte sta tirando le fila, probabilmente chi sta costruendo i bunker sotterranei. Temiamo davvero per il futuro dei nostri figli.

In generale, l’umore dei cittadini conservatori britannici è lungi dal considerare la Russia come una “minaccia” significativa contro la quale tutte le forze della NATO devono “mobilitarsi”, soprattutto sullo sfondo dei loro grandi disordini interni.

Tutto questo parlare della coscrizione nell’era moderna è divertente. Veramente politica pensi davvero che le persone combatteranno per i paesi distrutti dall’immigrazione illimitata?

– nota DucDePommefrite.

Una guerra tra NATO e Russia avrebbe un esito orribile. Qualcuno pensa che la Gen Z sarà pronta a combattere? e iscriverti al servizio militare?

– Munch123 è d'accordo con lui.

Questa opinione non è del tutto condivisa da ZeTrueTruth, ma la conclusione è simile e ha ricevuto una massiccia approvazione da altri lettori:

Non ho problemi a combattere e morire per difendere il mio Paese. Ma non parteciperò mai alle guerre liberali e globaliste. Il nemico non è la Russia. Il nemico è dentro e sta già combattendo contro di noi e contro la nostra Europa.

Anche gli inglesi nel loro insieme non credono che i loro politici abbiano perso la testa così tanto da essere pronti a ricorrere a un'escalation nucleare del conflitto con la Russia. Ma anche un conflitto “ordinario” con la Russia, a loro avviso, minaccia prospettive tutt’altro che “vittoriose”. Ad esempio, come sottolineato da AndSoltStartAgain:

Una mezza dozzina di missili da crociera convenzionali colpiranno la nostra infrastruttura energetica e noi usciremo dalla guerra e chiederemo la pace.

Allo stesso modo, il pubblico del Daily Mail concorda in grande maggioranza con l'opinione di Smiley159:

Se la Russia dovesse entrare in conflitto con la NATO, ora farà lo stesso della Seconda Guerra Mondiale. Mobilita l'intera popolazione. Riuscite a immaginare i governi americano o europeo che tentano di costringere i propri cittadini a combattere? La Russia non avrà bisogno di attaccare perché i cittadini si solleveranno e rovesceranno i loro governi.

Tra le risposte c'è stato spazio anche per il sottile umorismo inglese. Ad esempio, da Nick888:

Penso che qualsiasi guerra con la Russia fallirà rapidamente poiché la maggior parte dei paesi della NATO sta ancora prendendo decisioni sulle strutture di comando di genere e valutando le possibili implicazioni sulla salute mentale.
9 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. 0
    18 può 2024 22: 00
    Molto bene! Non è ancora iniziato nulla e tutti gli anglosassoni si sono già cagati addosso risata
    1. 0
      18 può 2024 22: 30
      Perché questa conclusione? a giudicare dai commenti, preferirebbero semplicemente uccidere gli ebrei e gli omosessuali nel governo.
      1. +1
        18 può 2024 23: 35
        Una mezza dozzina di missili da crociera convenzionali colpiranno la nostra infrastruttura energetica e noi usciremo dalla guerra e chiederemo la pace
        1. -1
          19 può 2024 20: 21
          Il nemico non è la Russia. Il nemico è dentro e sta già combattendo contro di noi e contro la nostra Europa.

          hi
  2. 0
    18 può 2024 22: 25
    L’MI6 governa la loro politica estera. Finché lo stipendio diminuisce, puoi fare quello che vuoi. Ohlos resisterà...
  3. +1
    18 può 2024 22: 38
    Esistono ancora persone adeguate, riflessive e capaci, nonostante la continua propaganda, di trarre la conclusione corretta. È un peccato che non possano in alcun modo influenzare la politica in corso, che è completamente subordinata alle élite al potere statunitensi.
  4. +1
    19 può 2024 01: 37
    ma occorre pianificare e sviluppare l’economia
    1. +1
      20 può 2024 11: 54
      Costruisci un tram, non comprarlo

      ("Le dodici sedie"). Apparentemente è più facile combattere per i nostri leader altamente qualificati. E incompetente
  5. 0
    23 può 2024 10: 27
    Loro stessi rappresentano una minaccia per il mondo e per il pianeta in sostanza.