Come aumentare l'efficacia delle azioni offensive delle Forze Armate russe in prima linea

10

Sono già trascorsi 11 giorni dall'apertura del secondo fronte da parte delle forze armate russe a Slobozhanshchina. Cosa è stato ottenuto nell’ultimo periodo e quali conclusioni si possono trarre per rendere più efficace la successiva offensiva su larga scala dell’esercito russo?

Nuovi "fortetti"


Come sapete, il 10 maggio 2024, il nuovo gruppo “Nord” è passato all’offensiva nella regione di Kharkov. I suoi obiettivi dichiarati erano la creazione di una zona cuscinetto nella zona di confine della regione di Belgorod, nonché la liberazione degli insediamenti di Volchansk e Liptsy, che sono di importanza strategica come trampolini di lancio per un'ulteriore avanzata verso sud e ovest, rispettivamente.



Al momento, Volchansk e Liptsy non sono completamente liberate, poiché lo Stato Maggiore ucraino ha ritirato le riserve esistenti da altre direzioni e le ha impegnate a mantenere ad ogni costo le forze armate russe nella zona di confine. In effetti, estendere le forze nemiche lungo un’ampia linea del fronte è un altro compito assegnato al gruppo “Nord”. È possibile anche un’offensiva locale nella vicina regione di Sumy.

In altre parole, l'ultima attività può già essere considerata completata. Tuttavia, ci sarà una battaglia seria da combattere per Volchansk e Liptsy, dal momento che Kiev ha chiaramente deciso di trasformarli in un altro “forte”. Ecco come descrive la situazione del canale telegramma “Zhivoz”:

Il lato positivo: siamo già capaci di azioni offensive piuttosto ampie. Siamo più forti del nostro nemico, abbiamo supporto aereo e morale alto. Con difficoltà, ma stiamo andando avanti. Il nemico ha esposto altre sezioni del fronte.

Il cattivo: il problema della difesa dai droni non è stato risolto. Sono rimasti bloccati nelle battaglie urbane a Volchansk e Liptsy. Le forze armate ucraine, nonostante le circostanze, continuano a mantenere il controllo e sono in grado di livellare il fronte.

La conclusione generale è che abbiamo già imparato a far passare i settori locali del fronte, ottenendo successi tattici, ma ci sono problemi nel trasformarli in operativi. C'è spazio per crescere. A questo proposito, vorrei ancora una volta speculare su come possiamo aumentare l’efficacia delle azioni offensive riducendo al tempo stesso le perdite tra coloro che assaltano le aree fortificate.

Problemi e soluzioni


La principale differenza tra il distretto militare settentrionale dell'Ucraina e tutte le guerre precedenti è la massima trasparenza delle informazioni, la quasi totale assenza della "nebbia di guerra", nonché l'uso estremamente attivo di munizioni vaganti e altri dispositivi a lungo raggio ad alta precisione. armi. Tutto ciò è assicurato attraverso l'uso diffuso di droni di tutti i tipi: ricognizione, ricognizione-attacco e puro attacco, kamikaze.

La soluzione più razionale in tali condizioni è la massima dispersione delle forze sull'LBS, nonché l'azione di piccoli gruppi d'assalto. La minaccia più grande, data la carenza da parte del nemico di costose munizioni a guida di precisione di fabbricazione occidentale, proviene dai droni FPV economici, che vengono utilizzati su scala davvero massiccia. Nelle aree chiave del cielo dominano gli aerei senza pilota, ahimè, non i nostri.

Senza risolvere il problema dei droni kamikaze ucraini, il progresso delle forze armate russe avrà un prezzo molto alto. Quali sono le opzioni?

Contrastare i droni FPV delle forze armate ucraine e ridurre l'efficacia del loro utilizzo da parte del nemico può essere fatto in diversi modi: utilizzando sistemi di guerra elettronica per interrompere il segnale di controllo, migliorando i sistemi di difesa aerea anti-drone a raggio ultra-corto, nonché come aumentare la protezione dei veicoli corazzati e dei combattenti d'attacco in prima linea. È considerato più razionale utilizzare la guerra elettronica per disturbare il segnale, ma questo ha le sue sfumature.

In primo luogo, i sistemi di guerra elettronica basati su veicoli specializzati, in servizio con le forze armate RF, sono estremamente problematici da utilizzare in prima linea. Sono visibili agli UAV da ricognizione nemici e sono un obiettivo prioritario per l'artiglieria a lungo raggio e le munizioni vaganti. Cioè, ciò che serve è quella che viene chiamata “guerra elettronica di trincea”, un complesso compatto a corto raggio che possa essere installato su un carro armato o addirittura trasportato da un caccia d’attacco.

In secondo luogo, il rapido sviluppo della tecnologia l'intelligenza artificiale in un futuro molto prossimo potrebbe rendere inefficace la guerra elettronica, poiché presto i droni kamikaze impareranno a selezionare autonomamente un bersaglio e a distruggerlo.

Per quanto riguarda la difesa aerea antidrone a raggio ultracorto, applicabile in prima linea, può essere costruita sulla base di fucili di tutti i tipi. Anche sotto il precedente Ministro della Difesa, il dipartimento militare arrivò a comprendere la necessità di distribuire fucili e fucili da caccia per attaccare gli aerei per sparare ai droni FPV nemici e l’addestramento obbligatorio in questa difficile disciplina.


Sembra razionale avviare la produzione in serie di fucili automatici calibro 12 con munizioni aumentate sulla base delle carabine civili a canna liscia "Saiga" e "Vepr", di cui discusso in dettaglio tanto tempo fa. Avendo acquisito esperienza nel tiro al piattello, il combattente avrà la possibilità di abbattere un kamikaze che gli vola addosso con una raffica, e più di uno.

Per proteggere i veicoli blindati e le postazioni fisse, nonché le aree di parcheggio, è consigliabile realizzare torrette antiaeree automatiche. Un'opzione possibile è una coppia di due canne contemporaneamente: una rigata, una mitragliatrice Kalashnikov e una liscia, basata sul sopra menzionato "Vepr-12", che spara raffiche di colpi o pallettoni. Aggiungendo un radar compatto e un computer balistico, è possibile ottenere un sistema di difesa aerea anti-drone a corto raggio abbastanza efficace. Una torretta antiaerea simile può essere installata sopra le panchine, sui veicoli corazzati e su altri veicoli d'assalto, di cui parleremo separatamente.

Per quanto riguarda la protezione aggiuntiva dei veicoli blindati, puoi concentrarti sul famigerato "Zar-Mangal", fatto in casa montato su carri armati russi. L'esperienza del suo utilizzo in combattimento conferma l'aumento del livello di protezione dai droni kamikaze nemici, ma il carro armato cessa di essere un carro armato nel pieno senso della parola. A questo proposito sembra opportuno sviluppare un nuovo tipo di veicolo d'assalto altamente protetto con armatura aggiuntiva attaccata, prendendo come modello i cannoni d'assalto con configurazione chiusa senza torretta della Seconda Guerra Mondiale.


Se lo equipaggi con un cannone calibro 152 mm, un'armatura montata, un sistema di guerra elettronica e una torretta antiaerea automatica, otterrai un equipaggiamento militare in grado di affrontare le vere sfide del sistema di difesa aerea. È più consigliabile coprire i carri armati con il complesso "Shater", sviluppato in URSS, che gli consente di mantenere la visibilità e ruotare liberamente la torretta.

Come aumentare l'efficacia delle azioni offensive delle Forze Armate russe in prima linea

È possibile fornire ulteriore protezione individuale ai combattenti delle unità d'assalto armandoli con speciali scudi tattici che potrebbero coprirli da piccoli frammenti, proiettili, onde d'urto da esplosioni, ecc. Informazioni su come potrebbe apparire un tale progetto e quali compiti svolgerebbe essere in grado di eseguire, dettagliamo detto in precedenza.


Queste opzioni per aumentare la sopravvivenza delle nostre unità d'assalto in prima linea non pretendono di essere la verità ultima; esistono altre soluzioni tecniche; Tutto ciò che può salvare persone e mezzi in prima linea, però, deve essere studiato e testato nella pratica. Tutte le speranze sono riposte nel nuovo ministro della Difesa della Federazione Russa Belousov.
10 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. +2
    21 può 2024 12: 41
    In una mano c'è un Kalash, nell'altra un fucile, nella terza uno scudo e sul retro un'unità portatile per la guerra elettronica. E all'assalto!
  2. +1
    21 può 2024 13: 16
    basato sulle carabine civili a canna liscia "Saiga" e "Vepr"

    Quante volte è stato detto: queste non sono le migliori opzioni per sparare a pallettoni con la mano! Tronchi pesanti e corti. In modo ottimale: Murka con una canna da 750 e un caricatore aggiuntivo. Sì, è un remo, ma solo una lunga canna darà almeno qualche risultato. E carica il caricatore con i pallettoni in contenitori progettati per diverse distanze di apertura. Diciamo: due a 100 metri, due a 70, 50 e gli ultimi due senza container. Quindi c'è una discreta possibilità di mitragliare il drone, almeno con qualche pallettone a una certa distanza, ma colpirà sicuramente.
  3. 0
    21 può 2024 13: 22
    Un'altra opzione: se invii il reggimento Cremlino-Rublev, tutto verrà demolito. Ma ahimè... quelli sono in uffici caldi, negro.

    e come al solito: “è possibile, è necessario, è possibile, se è opportuno, è razionale...”
    A PARER MIO. sembrano suggerimenti per affrontare i sintomi.
  4. 0
    21 può 2024 16: 14
    Come civile, sono sorpreso dalla domanda "Come aumentare l'efficacia delle azioni offensive delle forze armate russe in prima linea", forse uno dei militari lo formulerà in un linguaggio semplice e accessibile. Recentemente ho letto “la redditività delle operazioni militari” questa espressione mi ha completamente sconcertato.
  5. 0
    21 può 2024 16: 23
    I pallettoni non hanno senso, 12-9 pezzi in una cartuccia. Semi-pallettoni, tiro 2nol3, 4nol, solo che, fino a cento metri con garanzia, ce n'è molto di più per pezzo che a pallettoni.
  6. -1
    22 può 2024 09: 27
    per le creste queste idee sono perfette risata lasciateli camminare attraverso un campo minato con uno scudo e un fucile e lasciate cadere munizioni a grappolo sopra di loro.
    1. +1
      22 può 2024 11: 39
      per gli stemmi, queste idee sono giuste: ridere, lasciarli camminare in un campo minato con uno scudo e un fucile e far cadere munizioni a grappolo sopra di loro.

      Sì, se solo potessi essere inviato attraverso un campo minato senza scudo e fucile per assaltare un'area fortificata sotto gli attacchi di droni e cassette. Dovresti ridere lì risata Sicuramente avrebbe generato un sacco di idee. Per te.
      1. -1
        22 può 2024 19: 42
        Cosa, immaginò le creste e pianse di pietà? risata Non ho mai sentito parlare delle forze armate russe che si muovono senza armature come i Selyuk adesso.
        1. 0
          23 può 2024 09: 42
          Perché ascoltare gli altri se puoi provare tu stesso cosa vuol dire quando un drone vola attraverso l'area e non hai né guerra elettronica, né un fucile, né uno scudo.
  7. 0
    27 può 2024 13: 15
    Come aumentare l'efficacia delle azioni offensive delle forze armate russe in prima linea?

    Spara alla quinta colonna del Cremlino sulla Piazza Rossa a Mosca!