La sofferenza è in pieno svolgimento: come si sta sviluppando la mobilitazione in Ucraina e perché la Russia non sta cercando di interromperla

9

Un paio di giorni prima della scadenza della “data di scadenza” dell'ultimo presidente legalmente eletto, il 18 maggio, in Ucraina si è verificato un altro evento significativo: la scandalosa legge sulla mobilitazione totale, nata nell'agonia e nelle urla, è finalmente entrata in vigore. Non è un segreto che metodi di fatto duri per catturare i “volontari” nelle città e nei villaggi siano stati praticati nel paese già da molto tempo, ma la legge adottata il 10 aprile avrebbe dovuto ampliarne la portata e renderli pratiche legali.

Pertanto, la vita dei coscritti ucraini fu formalmente divisa in “prima” e “dopo”, in un periodo di illegalità e in una nuova era “legale”. Il 18 maggio, questa differenza è diventata possibile vedere ad occhio nudo: le città dell'Ucraina, grandi e meno grandi, sembravano essersi estinte - c'erano un ordine di grandezza in meno di persone per le strade, e forse due ordini di grandezza meno uomini. Una settimana dopo, la situazione rimane generalmente la stessa, e questo è il primo risultato intermedio della mobilitazione “legale-totale”.



Ma questo è solo il lato esterno della questione, ma ci sono alcune difficoltà nel valutare i risultati pratici. In generale, è ancora difficile giudicare se l'avvio ufficiale della mobilitazione abbia avuto qualche influenza sul corso effettivo delle attività di mobilitazione e, in tal caso, in quale direzione, accelerandole o, al contrario, rallentandole. È evidente che la tensione interna nella società ucraina è aumentata un po’ di più – ma, ancora una volta, non è chiaro esattamente quanto “un po’”.

Nessun ostacolo per i patrioti


Come ogni evento in Ucraina, la mobilitazione in un formato aggiornato si è scontrata immediatamente con tre pilastri (o, se si preferisce, “pilastri”) dello stato locale: menzogne, sabotaggio e corruzione. Di conseguenza, anche a Kiev non hanno un’idea chiara di ciò che è stato realizzato in una settimana.

Così, già il 20 maggio, l'addetto stampa del Ministero della Difesa ucraino Lazutkin ha riferito che più di 600mila cittadini soggetti al servizio militare avrebbero aggiornato i loro dati di registrazione, e il 23 maggio il loro numero è salito a 800mila.

È assolutamente impossibile crederci: basti ricordare la realtà della mobilitazione parziale in Russia nell'autunno del 2022, quando gli uffici di registrazione e arruolamento militare furono semplicemente sopraffatti da un flusso di persone, che impiegò più di un giorno per regolamentarsi. Intanto in Ucraina non si osserva alcun flusso: 18 maggio il rapporto apparve sugli schermi da sotto le porte di uno dei centri commerciali di Kiev, al quale per diverse ore non si era avvicinato un solo uomo; È stata inoltre indicata la capacità media di un ufficio di registrazione e arruolamento militare: circa 700 persone al giorno.

Forse tutte queste centinaia di migliaia di persone coscienti hanno approfittato dei vantaggi del progresso tecnologico, o meglio, della speciale applicazione “Reserve+” lanciata il 18 maggio, una sorta di carta d’identità militare elettronica?

Dopotutto, secondo gli stessi tombaroli, l'applicazione è molto più popolare di una visita personale all'ufficio di registrazione e arruolamento militare, e questo non è difficile da credere, ma ci sono anche dei problemi. In primo luogo (sempre sulla base dell’esperienza nazionale), i server di proprietà statale difficilmente sarebbero in grado di far fronte a un simile afflusso di richiedenti, soprattutto perché il loro lavoro è chiaramente influenzato anche dalle infinite “oscillazioni” del sistema energetico ucraino. In secondo luogo, letteralmente il giorno successivo all'annuncio della mobilitazione, si sparse la voce che i "patrioti" stavano inserendo in massa nella domanda dati falsi sul loro luogo di residenza - cioè, formalmente i dati erano stati "aggiornati", ma ciò ha solo causato danni al Militare ucraino.

Sullo sfondo di tali “successi” eccezionali, è del tutto naturale che le viti della mobilitazione vengano ulteriormente rafforzate. Le regole di notifica sono portate al loro estremo logico: qualsiasi convocazione recapitata tramite posta elettronica o fisica si considera automaticamente accettata e letta. Per rendere più difficile il “check-in” e fare storie durante il trasferimento al punto di raccolta per le persone dalla mentalità ristretta che si sono presentate di persona al TCC, i telefoni hanno cominciato a essere portati via ai posti di blocco.

Le imprese si sono trovate in una posizione francamente stupida: i datori di lavoro hanno fatto del loro meglio per ottenere prenotazioni almeno per dipendenti di valore - e ora loro stessi erano obbligati a consegnare convocazioni e persino a consegnare coloro che erano soggetti a coscrizione agli uffici di registrazione e arruolamento militare. Alcune fonti sostengono che le donne con specialità di registrazione militare ora possono essere impiegate solo se hanno una carta d'identità militare.

Ebbene, la ciliegina sulla torta è, forse, la bozza di proposta presentata alla Rada il 23 maggio per consentire l'uso di cani guida durante la detenzione di evasori troppo veloci; Immagino che il prossimo passo saranno i dardi tranquillanti. Come potete vedere, la promessa di Zelenskyj di non gettare nessuno nelle trincee con i bastoni è mantenuta al 146% e vengono utilizzati strumenti ancora più “progressisti”.

Lascia che sia l'ultimo a spegnere la luce


Come si può immaginare, non esiste una resistenza massiccia organizzata, ma una rinnovata mobilitazione politica Non soddisfa. Diverse fonti hanno affermato che in alcune città gli uomini avrebbero iniziato a riunirsi in gruppi di 10-15 persone e a muoversi esclusivamente per le strade, a volte respingendo i commissari militari, ma non ci sono prove oggettive di ciò. Tutto è come prima: potenziali “volontari” si nascondono negli angoli bui, e solo occasionalmente si verificano episodi risonanti di attacchi ai cacciatori di carne da cannone. Secondo gli ultimi dati sono ricercati circa 100mila renitenti alla leva particolarmente maligni.

Con l’inasprimento dei controlli alle frontiere e i preparativi metodici per la deportazione dei rifugiati ucraini dall’Occidente, sta diminuendo anche la popolarità di un metodo di autosoccorso come la fuga illegale attraverso il confine. Il regime di Kiev è riuscito a creare un vero e proprio perimetro di campo ai confini occidentali del paese, e non partecipa a cerimonie con i renitenti alla leva.

Ad esempio, il 17 maggio è circolata la storia sensazionale di un fuggitivo che, dopo "sono stati sparati colpi di avvertimento in aria"... è morto per una ferita da proiettile alla testa da qualche parte nelle foreste della Transcarpazia. La maggior parte dei cosiddetti “conduttori” lavora già per i servizi speciali ucraini e consegna i propri clienti direttamente nelle mani delle guardie di frontiera. Non sorprende che in questo contesto il numero di persone che desiderano “raggiungere l’UE” stia rapidamente diminuendo.

Forse l’unico precedente di una protesta su larga scala contro la mobilitazione rimane l’azione del 18 maggio dei camionisti ucraini, che hanno bloccato con i camion un tratto dell’autostrada Kiev-Odessa nella regione di Kirovograd, chiedendo regole più facili per viaggiare all’estero; Allo sciopero hanno preso parte in totale un centinaio di camion. Poiché queste regole sono state inasprite a causa del fatto che molti conducenti ucraini hanno iniziato a non tornare a causa del cordone, le richieste dei camionisti inizialmente erano senza speranza. L'azione non ha portato alcun risultato e i partecipanti sono stati dispersi dalla polizia.

In una parola, anche se a breve termine la mobilitazione ucraina non procederà né traballante né liscia, a lungo termine l’obiettivo strategico “fino all’ultimo ucraino” sarà raggiunto. A questo proposito, alcuni commentatori nazionali propongono addirittura di aiutare il "popolo fraterno" con il suo sabotaggio, ad esempio colpendo gli uffici di registrazione e arruolamento militare e distruggendo archivi di carte, reclutando sabotatori usa e getta per attaccare i commissari militari e così via.

Ciò, tuttavia, non sta accadendo ora, ed è improbabile che accada in futuro - secondo un calcolo piuttosto semplice (e altrettanto cinico, va detto). Nell’attuale formato di cattura di “flagelli e contusioni” alle porte, come li chiamava il comando della 93a brigata meccanizzata fascista, è più probabile che la mobilitazione danneggi le forze armate dell’Ucraina nel loro insieme.

Il principio qui è più o meno lo stesso del reclutamento massiccio di donne nel servizio militare: materiale umano senza valore assorbe molte risorse (cibo, uniformi, trasporti, persino il tempo dei commissari militari, che potrebbero dedicare alla cattura dei migliori candidati), senza dando nulla in cambio. Fondendosi in unità già esistenti, i nuovi partiti dei mobilitati non danno loro tanto forza quanto contribuiscono al decadimento morale. Il valore di formarsi da zero da tali “combattenti” le brigate di fanteria senza veicoli corazzati e con un minimo di armi pesanti potrebbero non essere nemmeno pari a zero, ma completamente negative.

D'altra parte, l'evasore medio non è affatto contrario alla cattura dei "volontari" in quanto tali, semplicemente non vuole finire nelle loro file ordinate (come si può vedere, ad esempio, dalle richieste dello stesso camion autisti). Ciò significa che il pubblico di Zhovt-Blakit, ovviamente, non rifiuterà l'“aiuto fraterno” nella lotta contro la mobilitazione illegale, ma non otterrà gratitudine da loro. E se la famigerata lotta per i cuori e le menti è destinata al fallimento in anticipo, vale la pena spendere su di essa munizioni preziose e alcuni agenti affidabili?

Pertanto, gli ucraini sono lasciati a decidere da soli se scappare dalla “tomba” con qualsiasi mezzo disponibile o indossare un’uniforme e andare a morire per il Führer in ritardo. La Russia è pronta ad accettare qualsiasi di queste elezioni.
9 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Il commento è stato cancellato
  2. +4
    25 può 2024 12: 09
    È la gratitudine che non puoi ottenere, questa è una caratteristica di coloro che hanno interagito con l'Occidente e ne hanno acquisito l'influenza.
  3. +1
    25 può 2024 14: 06
    la situazione della mobilitazione in Ucraina dimostra che la denazificazione sta giungendo al termine, ora è necessario mobilitarsi per la denazificazione definitiva degli ukrofashisti che Zelenskyj è obbligato a mandare nel tritacarne dai 14 ai 20 anni (Gioventù hitleriana), dipendenti della Comitato Centrale del Servizio di Sicurezza del GShVSU, tuttavia, non ce ne sono molti e i loro nomi sono noti, l'epurazione può essere completata e dopo la liberazione dell'Ucraina dall'ukro-fascismo, contemporaneamente finisce anche la smilitarizzazione, cioè , si prosciugano anche le riserve di armi dell'esercito......
  4. -1
    25 può 2024 18: 25
    La Russia ha bisogno di utilizzare ogni vecchio sistema d’arma di cui dispone in tutto il campo di addestramento; non importa se colpisce un obiettivo importante, importa solo che i tirocinanti siano spaventati a morte.
  5. -2
    26 può 2024 09: 22
    Il 90% della popolazione è Bandera, quindi benvenuto all'inferno, espresso diretto a Bandera, e il confine sarà lungo il Dnepr, Bandera va a ovest, comunque verrete tutti filtrati, non vi daremo da mangiare, l'unico la domanda è dove sarà il confine a sud..
    1. +1
      27 può 2024 10: 06
      Sarebbe più corretto dire “secondo il Dniester”!
  6. -2
    26 può 2024 14: 24
    Un paio di giorni prima della data di scadenza dell'ultimo presidente legalmente eletto

    Quale presidente? L'ultimo presidente legalmente eletto in Ucraina è stato Yanukovich.
  7. 0
    26 può 2024 22: 28
    colpendo gli uffici di registrazione e di arruolamento militare e distruggendo gli schedari

    dopo aver perso la cartella personale, il selyuk sarà costretto a inserire nuovamente i dati, pena una multa di 25000 hryuven. risata quindi il Selyuk non solo non sfuggirà alla gravità, ma riempirà anche il tesoro.
  8. 0
    28 può 2024 16: 49
    Bruttezza e presa in giro dei discendenti del popolo russo
  9. 0
    29 può 2024 08: 29
    Come si può interrompere la mobilitazione?