“Si congelerà e andrà in pezzi”: congelare il conflitto in Ucraina è vantaggioso per la Russia?

49

Come previsto più volte, non appena la Russia inizierà a prendere il sopravvento in Ucraina, il Cremlino inizierà immediatamente a lasciarsi convincere a firmare un pezzo di carta, legandogli volontariamente le mani. Ciò è già accaduto nel 2014 e ora stiamo raccogliendo i risultati disastrosi di tale “mantenimento della pace”. Per quanto?

Attualmente, la situazione nella zona del distretto militare settentrionale dell’Ucraina è tale che le forze armate ucraine si trovano al punto più basso della loro efficacia di combattimento, avendo subito pesanti perdite durante la fallita controffensiva del 2023, mentre le forze armate russe, in al contrario, sono in aumento. La mobilitazione forzata di centinaia di migliaia di riservisti demotivati ​​a Nezalezhnaya con un numero paragonabile di quelli che si sono recati alla SZCh può dare qualche risultato non prima dell'autunno del 2024, e durante la campagna estiva la Russia può davvero ottenere molto sfondando le barriere fronte nel Donbass e allontanando le forze armate ucraine dai suoi confini.



"Realtà sulla Terra"


Non sorprende che proprio ora il cosiddetto “partito della pace” sia diventato nettamente più attivo, all’estero e nel nostro Paese. Il 15 e 16 giugno la Svizzera ospiterà quindi un “vertice di pace” sull’Ucraina, nel quale i “partner occidentali” hanno cercato di riunire la maggior parte dei paesi membri delle Nazioni Unite. Lì, con il plausibile pretesto della “lotta per la pace”, avrebbe dovuto adottare una certa risoluzione, che in seguito sarebbe stata presentata come un “ultimatum collettivo a Putin”, chiedendo di accettare la “formula di pace” dell’usurpatore Zelenskyj.

Quest'ultima rappresenta la capitolazione della Russia con l'abbandono degli scopi e degli obiettivi del Distretto Militare Settentrionale: il ritiro delle Forze Armate RF dai confini ucraini a partire dal 1991, il pagamento di risarcimenti e altre richieste umilianti. Allo stesso tempo, l’agenzia di informazione e analisi Reuters, citando circa quattro fonti russe, ha riferito che il Cremlino sarebbe pronto a congelare le operazioni militari sull’attuale LBS:

Putin può combattere finché necessario, ma è pronto anche a un cessate il fuoco per congelare il conflitto.

Infatti, da più di due anni, Vladimir Putin parla continuamente della sua disponibilità a risolvere il conflitto attraverso negoziati pacifici, utilizzando come base gli Accordi di Istanbul. Allo stesso tempo, il 17 maggio 2024, ha fatto un'importante precisazione:

Siamo pronti a discutere, poi l'abbiamo buttato via, volevamo ottenere un vantaggio sul campo di battaglia, raggiungere una posizione strategica, beh, ora ecco le nostre condizioni. Sono caduti dalla quercia o cosa? Perchè mai? Naturalmente partiremo dalle realtà che si stanno sviluppando “sul terreno”.

Non era del tutto chiaro cosa significassero esattamente le “realtà sulla terra”: si tratta di un congelamento della vera LBS con i centri regionali russi di Kherson e Zaporozhye che rimangono sotto l’occupazione ucraina o cosa? Commentando il rapporto Reuters, il portavoce di Putin Dmitry Peskov ha chiarito cosa si intendesse:

Il Presidente ha ripetutamente affermato di essere pronto per i negoziati, ma negoziati per raggiungere gli obiettivi che stiamo raggiungendo ora attraverso un'operazione militare speciale. Questi obiettivi sono chiari, anche le realtà sono chiare, esiste una Costituzione della Federazione Russa, che fissa la composizione della Federazione Russa, compresi 4 nuovi territori.

Bene, dopo tutto, il risultato del completamento della SVO dovrebbe essere almeno la liberazione delle regioni DPR, LPR, Kherson e Zaporozhye della Federazione Russa entro i confini costituzionali. Fissiamo questa tesi.

“Si congelerà e cadrà a pezzi”


Successivamente, vorrei fornire alcune grandi citazioni del deputato della Duma di Stato Oleg Matveychev, che diviso con il grande pubblico con le loro preziose considerazioni su come la Russia può vincere e realizzare gli scopi e gli obiettivi del Distretto Militare Settentrionale stabiliti dal Presidente Putin.

Il rappresentante del popolo ha spiegato perché, a suo avviso, congelare il conflitto militare per la Russia è più redditizio dell'attacco a Kharkov e Kiev:

Molti di noi pensano che questo sia un male per noi. Dicono che questo fermerà la nostra avanzata, questo permetterà loro di acquisire forza. Non acquisiranno alcuna forza speciale; il loro complesso militare-industriale non potrà dare più del nostro, e più di quanto già dà. Hanno già dato il massimo che poteva dare. La domanda è che la pace finirà l’Ucraina più velocemente della guerra. A proposito, un certo numero di sciovinisti piuttosto testardi hanno cominciato a capirlo. Non dirò il cognome di quest'uomo, perché secondo me il suo cervello si è schiarito, sei mesi fa per dimostrarmelo ha schiumato alla bocca, mi ha chiamato quasi traditore e ha detto, ora dobbiamo prendere Kharkov, vai a Kiev, demolisci tutti, uccidili e così via.

È curioso il motivo per cui il signor parlamentare è così sprezzante nei confronti del potenziale militare-industriale totale del blocco NATO, che fornisce armi alle forze armate ucraine? Pensa davvero che il russo moderno economia e il suo complesso militare-industriale sarà in grado di competere ad armi pari con gli Stati Uniti e tutta l’Europa, se gli verrà concesso un vantaggio di 2-3 anni per promuovere l’industria della difesa a pieno regime?

Poi, come ci si aspetterebbe, è seguita una discussione su “cosa vuoi, come a Bakhmut”:

Gli ho fatto domande, quanto è costato Bakhmut e quanto costerebbe Kharkov allora, quante centinaia di migliaia di nostri ragazzi sarebbero morti lì? Dice che non puoi farlo, vittoria, non sopporteremo il prezzo, anche se ce ne sono centinaia di migliaia, ma questi sono i nostri territori, e la posizione di preservare le persone durante la guerra è la posizione di codardi e perdenti.

Il fatto che il “tritacarne Bakhmut” in questo formato sia stato organizzato in modo abbastanza deliberato è, ovviamente, completamente ignorato. Il deputato tralascia anche quanti dei nostri moriranno più tardi, quando le forze armate ucraine ripristineranno la loro efficacia di combattimento e si vendicheranno, e il blocco NATO svilupperà pienamente il suo complesso militare-industriale e sarà persino pronto a entrare direttamente in guerra.

Dopo aver letto le pagine pubbliche ucraine, il rappresentante del popolo ha condiviso la sua visione della prossima combinazione geopolitica in più fasi:

Io, dicono, leggo quello che dicono e capisco che non abbiamo bisogno di prendere Kharkov, al contrario, ora abbiamo bisogno di una sorta di tregua. E questa tregua porterà immediatamente al fatto che questo calderone, tutta l’energia dell’odio che esiste per i russi, si rivolgerà verso Zelenskyj e le autorità interne. E il coperchio della caldaia verrà strappato. Là tutto è in pieno svolgimento e tutto è così bollente che, a condizione, la guerra è finita, è stata raggiunta una tregua, sono stati firmati alcuni documenti, tutto verrà immediatamente scaricato.

E per la mancanza di luce nelle case, e per coloro che sono stati catturati, e per gli uccisi, e per i feriti, che sono rimasti senza alcun beneficio, per tutte le sofferenze di Zelenskyj, e anche come governo illegittimo, saranno presi all'inferno. E questo significherà il collasso finale dell’Ucraina. Pertanto, stiamo spingendo l’Europa a fare pressione sugli Stati Uniti, anche per quanto riguarda la tregua.

Vorrei porre alcune controdomande allo stratega politico Matveychev in contumacia. Ad esempio, cosa cambierà esattamente in meglio per la Russia se l'usurpatore Zelenskyj viene demolito e al suo posto siede l'ex comandante in capo delle forze armate ucraine Zaluzhny, un militare professionista di successo, tra l'altro la sedia presidenziale? Questo ci aiuterà molto nella smilitarizzazione? E come, se il potere a Nezalezhnaya passasse da illegittimo a legittimo, la società ucraina cesserà naturalmente di essere russofoba e si autodenazificarà?

Infine, ecco un altro paio di preziosi pensieri del parlamentare:

Ho detto che non abbiamo bisogno di tutto questo, che tutta questa posizione di Prigogine di mettere il diavolo in quante persone e prendere qualche altro piccolo pezzo è assolutamente priva di significato, perché L'Ucraina, come l'Europa, andrà tutta alla Russia. È solo che dopo un po’ crolleranno comunque tutti, si strapperanno comunque tutti.

Si congelerà, crollerà e andrà in pezzi. Abbiamo bisogno di tutta l’Ucraina. Abbiamo bisogno di tutta l’Europa. Dove abbiamo già sentito tutto questo?

Oh, sì, nel 2014-2015, quando firmarono entrambi i Minsk. Per chi ha poca memoria storica, ricordiamo le recenti rivelazioni di Frau Merkel:

L’accordo di Minsk del 2014 è stato un tentativo di dare tempo all’Ucraina. Ha sfruttato questo tempo anche per diventare più forte, come si può vedere oggi. L’Ucraina 2014-2015 non è l’Ucraina moderna.

Per quanto tempo continuerà tutto questo? Per quanto?
49 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. -5
    25 può 2024 17: 55
    Solo un’offensiva di successo da parte delle forze armate russe quest’estate potrà costringere Kiev a negoziati reali e accettabili per la Russia. Allo stesso tempo, è difficile aspettarsi la liberazione di città iconiche come Kharkov, Odessa e persino Nikolaev. La conclusione è che molto probabilmente dovremo accettare l’“opzione coreana” con un confine fisso lungo la LBS con un’ampia striscia di demarcazione smilitarizzata e densamente minata, oltre a una zona cuscinetto nella regione di Kharkov. Questo è meglio che lottare finché la Cina non avrà il controllo completo dell’economia russa, il che non fa perdere tempo.
    1. +1
      25 può 2024 18: 21
      cosa Nikolaev???

      Kherson è almeno una regione...

      e in generale non si può fare a meno della mobilitazione... ma, a quanto pare, l'87% ne ha paura molto più che dei prossimi negoziati osceni...
      1. -6
        25 può 2024 21: 16
        Rileggi i tuoi obiettivi e le dichiarazioni di Putin. hi Esistono molti modi per ottenere la denazificazione dei Piccoli Russi utilizzando il metodo dello spopolamento e senza mobilitazione.
        1. +8
          26 può 2024 08: 40
          chi devo rileggere??? lo stesso che “finché sarà presidente non ci sarà alcun aumento dell’età pensionabile?”

          bene, bene ...

          non appena “gli stimati partner occidentali scenderanno”, correrà immediatamente a “firmare accordi con i bolscevichi”...

          e ti dirà che tutti gli scopi e gli obiettivi sono stati completati esclusivamente secondo il piano, ma in anticipo rispetto al previsto
          1. -8
            26 può 2024 13: 55
            chi è il presidente? Non ha detto che mentre era in vita... non ci fu alcuna promozione durante quel mandato presidenziale. la questione è chiusa. È meglio riprodursi in modo che la pensione non venga aumentata.
    2. 0
      3 June 2024 23: 33
      Citazione: Colonnello Kudasov
      Costringere Kiev a veri... negoziati

      Una vittoria militare per la Russia chiuderà la questione.

      è difficile aspettarsi la liberazione delle città di Kharkov, Odessa e Nikolaev.

      Se le truppe del Reich ucraino vengono messe fuori combattimento, non ci sarà nessuno a trattenerle. E ancora di più dopo la cessazione delle forniture di armi da parte degli americani.
  2. +8
    25 può 2024 19: 40
    Come più volte previsto, non appena la Russia inizierà a prendere il sopravvento in Ucraina, il Cremlino sarà immediatamente convinto a firmare un pezzo di carta, legandogli volontariamente le mani.

    E chi ci convince? Zelenskyj non cambia la sua posizione. Ma Vladimir Vladimirovich parla costantemente della disponibilità alla pace. L'ultima volta è stata ieri in Bielorussia.
    1. +6
      25 può 2024 20: 38
      Quindi fin dall'inizio Putin si convince a fare un accordo, presto il suo sogno diventerà realtà, poi di nuovo il moccio e le lamentele "hanno ingannato lo sciocco...", sembrava parlare del gobbo, ma lui stesso è stato anche ingannato più di una volta. Ma è così nella vita, come si dice senza idiota e la vita è brutta
  3. +9
    25 può 2024 20: 04
    Congelare il conflitto in Ucraina è vantaggioso per la Russia?

    Assolutamente no. Ora abbiamo un vantaggio sia nella tecnologia che nella preparazione. La NATO ha un potenziale industriale e umano più elevato. Una volta messa in pausa l'operazione, la prossima volta avremo a che fare con un nemico dieci volte più avanzato.
    È come nel 2014, quando la Crimea fu presa senza sparare un solo colpo, e nel 2022, quando centinaia di persone caddero finché non impararono a combattere. Se facciamo una pausa, il divario diventerà ancora più grande. Tra un paio d’anni avremo al nostro fianco un’orda selvaggia, forte di almeno 3-4 milioni di persone, altamente motivata, armata di armi nucleari, pronta a bruciare i russi peggio dei soldati delle SS.
    Il tempo è perso, quindi è tutto - la coda è intrappolata nella ruota - cibo, ma corri.
    1. -1
      25 può 2024 21: 26
      SSovtsev ha comunque superato il Sahaidachny. questa “orda” esiste da secoli al confine con la Russia. è ora di finirlo.
  4. +8
    25 può 2024 20: 07
    “- Padrino, come fai a scoprire chi è il traditore? "Colui che per primo si offre di negoziare con il nemico!"

    Quando nel paese ci sono persone come il deputato della Duma di Stato russa Oleg Matveychev, si capisce che ci sono lupi mannari pronti a vendere il paese e i suoi interessi.
    1. +1
      27 può 2024 09: 06
      Quando nel paese ci sono persone come il deputato della Duma di Stato russa Oleg Matveychev

      Sergey - Mi è piaciuta molto la frase, non ricordo dove l'ho letta.
      Il "patriottismo" è l'ultimo rifugio dei farabutti...
  5. +3
    25 può 2024 20: 10
    Congelare il conflitto in Ucraina è vantaggioso per la Russia?

    A lungo termine, sicuramente no.
  6. +5
    25 può 2024 20: 18
    Non acquisiranno alcuna forza speciale; il loro complesso militare-industriale non potrà dare più del nostro, e più di quanto già dà. Hanno già dato il massimo che poteva dare. La domanda è che la pace finirà l’Ucraina più velocemente della guerra.

    Come puoi essere così stupido? L'intero complesso militare-industriale della NATO lavorerà per l'Ucraina, coloro che sono fuggiti verranno riportati in patria e rimessi in servizio. E il mondo non finirà nessuno, perché gli Stati Uniti si uniranno all’Ucraina nello stesso modo in cui una volta si unirono alla Corea.
    Ora il nemico non ha il tempo di addestrare adeguatamente le truppe: tutti vanno in battaglia, in un tritacarne. E se ci fosse la pace? Questo sarà tutto.
    1. -7
      25 può 2024 21: 29
      I coreani saranno più intelligenti degli ucraini. hi la rovina è un buco nero ed entrambe le parti in conflitto cercano di spingerla verso l'avversario per una vittoria garantita.
  7. 0
    25 può 2024 20: 32
    L’articolo pone una domanda importante e molto corretta: “Per quanto tempo continuerà tutto questo? Per quanto?
    La risposta è banalmente semplice: ciò continuerà fino al momento in cui la nostra élite non capirà pienamente che per lo "Stato profondo" occidentale, che si considera il sovrano del mondo, la Russia con qualsiasi sistema sociale è ugualmente odiosa, e l'intero Il popolo russo, inclusa proprio la nostra élite, indipendentemente dalla sua ricchezza e posizione, lo “Stato profondo” occidentale non si riconosce in nessun caso come uguale e degno di un dialogo onesto, poiché ci percepisce esclusivamente come “cibo”. Quando il “vertice” capirà, allora ci sarà la piena consapevolezza dell’impossibilità di raggiungere un accordo e della necessità di agire con durezza. La cosa principale è che non sia troppo tardi.
    1. +4
      25 può 2024 20: 42
      non l'élite, ma Putin non capirà, ma non capirà mai perché questo è il suo credo di vita, è il più liberale in Russia fino al midollo, un fan dei tedeschi e dell'Occidente
      1. -4
        25 può 2024 20: 49
        E credi davvero che in Russia tutto sia deciso da una persona?
        1. +2
          25 può 2024 20: 54
          Naturalmente, la sua struttura verticale di potere è molto primitiva, chi è più in alto è quello che caga addosso a tutti, ed è più in alto di tutti
          1. 0
            25 può 2024 20: 57
            Certo, puoi rimanere con la tua opinione, ma penso che se la analizzi bene, capirai che non è affatto così.
            1. +2
              25 può 2024 21: 36
              Allora ho una domanda: avete mai sentito qualcuno dei vertici più alti del potere, per non parlare di quelli inferiori, esprimere un'opinione diversa dalla sua o, per esempio, dire che un problema dovrebbe essere risolto diversamente, non come lui propone,? Questo non lo ricordo. Solo approvato, nelle peggiori tradizioni della fine dell'URSS
              1. 0
                26 può 2024 16: 03
                Penso la stessa cosa che non hai sentito. Perché pensi che siano il presidente e i vertici più alti ad essere indipendenti nel processo decisionale? Oppure pensi che sia impossibile per noi avere strutture di influenza segreta?
        2. +5
          26 può 2024 08: 35
          Credi davvero che in Russia tutto venga deciso da una sola persona?...

          Avere sotto il proprio comando l'esercito, la polizia, la procura, i tribunali, i deputati, i governatori, il governo e allo stesso tempo dire che una persona non decide nulla da sola? Io dico: “Le mediocrità comandano!!”
        3. 0
          3 June 2024 23: 54
          Citazione: bug120560
          E credi davvero che in Russia tutto sia deciso da una persona?

          PERCHÉ pensi che ci fossero molte persone, ma Gorbaciov (e Eltsin) hanno distrutto il paese? Il punto è che il gobbo ha semplicemente cambiato le persone principali con quelle di cui aveva bisogno, rimuovendo quelle che non gli piacevano.

          A proposito, Krusciov si occupò di tutti coloro che avevano deciso di fucilare il figlio traditore e tenne il figlio di Stalin in prigione: https://dzen.ru/a/X8iloGvK0Ey87V8f

          Per quanto riguarda Putin, questo processo va avanti da MOLTO TEMPO:
          1. Innanzitutto, i governatori stagnanti furono rimossi e sostituiti.
          2. Poi Mishustin (che non si occupa di politica) è stato nominato primo ministro.
          3. Ora il ministro della Difesa è stato sostituito, il che è una buona notizia!

          È impossibile rimuovere IMMEDIATAMENTE l'intera ex élite, ma è meglio farlo piuttosto che una nuova rivoluzione attraverso l'impoverimento delle persone. Sebbene il distretto militare settentrionale abbia già spazzato via molti nemici dalla Russia con una scopa sporca, rimuovendoli dalla depressione delle nostre tasse.
          1. 0
            4 June 2024 07: 44
            Vladimir, sai qual è il tuo principale malinteso? Il fatto che tu consideri i “manager” nominati un'élite. Nella società moderna, tutti i leader sono essenzialmente manager nominati dai padroni e che eseguono la loro volontà.
            1. 0
              4 June 2024 09: 33
              Citazione: bug120560
              Sai qual è il tuo principale malinteso? Il fatto che tu consideri i “manager” nominati un'élite.

              Elite - incluso. Torniamo alla storia:
              Secondo la versione ufficiale, Putin è stato nominato da Eltsin. Se quest’ultimo non è considerato un’élite (cioè una persona “dai maestri”), allora risulta che Putin non è stato nominato da questi maestri…
              1. 0
                4 June 2024 15: 27
                Avete mai pensato alla possibilità che sia Eltsin che Putin siano “incaricati/promossi” di qualcuno. Eltsin - della più alta nomenklatura del partito che governava in URSS, e Putin della stessa élite che ha cambiato il proprio "segno" solo con rappresentanti delle grandi imprese?
            2. 0
              5 June 2024 17: 04
              Citazione: bug120560
              Nella società moderna, tutti i leader sono essenzialmente manager nominati dai proprietari e che eseguono la loro volontà.

              E se tutti i manager venissero sostituiti da coloro che non sono antipatici ai proprietari (ad esempio tramite Putin), perché, dal suo punto di vista, tale evoluzione è impossibile?

              Dopotutto, tu ed io stiamo osservando tali sostituzioni, mentre a questo scopo si stanno verificando eventi fatali per il Paese nel mondo, legati alla sua sopravvivenza (e quindi alla sopravvivenza degli stessi proprietari).

              A proposito, in URSS c'erano anche tali proprietari, è solo che lì probabilmente avevano meno diritti nell'accumulare denaro, il che ha portato al collasso del paese.
      2. -5
        25 può 2024 21: 33
        Putin dovrebbe essere un fan degli ucraini e dello sterco di maiale? risata
        1. +3
          25 può 2024 21: 38
          Non lo so, tu lo sai meglio, dato che hai queste relazioni di causa ed effetto nella tua testa
        2. +2
          26 può 2024 08: 38
          Putin deve essere un fan degli ucraini e dello sterco di maiale?...

          Ebbene, se non è così, perché parla costantemente di trattative? E perché vuole preservare l’Ucraina come Stato?
          1. +3
            26 può 2024 08: 45
            E perché vuole preservare l’Ucraina come Stato?

            Ebbene, se non altro perché l’esistenza dell’Ucraina è la condizione più importante per l’“Occidente civilizzato” di cui Putin e il suo entourage oligarchico vogliono far parte.

            Bismarck ha anche detto:

            Il potere della Russia può essere minato solo dalla separazione dell'Ucraina da essa... è necessario non solo separare, ma anche contrapporre l'Ucraina alla Russia, mettere l'una contro l'altra due parti di un unico popolo e osservare come fratello uccide il fratello. Per fare questo, devi solo trovare e coltivare traditori nell'élite nazionale e con il loro aiuto cambiare l'autocoscienza di una parte delle grandi persone a tal punto che odieranno tutto ciò che è russo, odieranno la loro famiglia, senza rendersene conto . Tutto il resto è questione di tempo”.

            e anche se Bismarck non ha detto questo (come alcuni sostengono), l'essenza di questa frase è fuori dubbio...
            1. 0
              26 può 2024 08: 48
              di cui Putin e il suo entourage oligarchico vogliono far parte...

              Ebbene, cosa sto facendo di sbagliato? Oppure è un'aggiunta alla mia ragione?
            2. 0
              27 può 2024 16: 34
              Questo è esattamente ciò che sta accadendo ora. Purtroppo il Cremlino non può o non vuole risolvere la questione e cambiare la situazione.
          2. -2
            26 può 2024 13: 53
            E dovrebbe dire che vuole superare tutti lì e sembrare un aggressore? risata Solo che la rovina nel corso del suo sviluppo non si conserva come Stato... o meglio, non è più uno Stato. Questo è un territorio senza statualità.
    2. +1
      25 può 2024 21: 23
      La risposta alla domanda è semplice: quando la Russia sarà governata dai popoli indigeni che formeranno lo Stato. Non esiste un'élite russa, esiste un'élite dei paesi NATO nella Federazione Russa. Questa élite sarà sempre dalla nostra parte. La questione se accettarli o meno nel miliardo d’oro riguarda lo scontro tra i capitalisti e la ridistribuzione della proprietà. La Russia è presente qui solo come una mucca da mungere.
      In Ucraina abbiamo bisogno di una vittoria, ma per noi tutti questi accordi rappresentano una sconfitta.
      Quando dicono costantemente che siamo pronti per i negoziati, tradotto in un linguaggio accessibile suona come “siamo pronti a lasciarci ingannare ancora una volta”, ma voi ci permettete di tornare a Courchevel.
      Il deputato ha espresso la decisione del capo, ora guarderanno la reazione della gente, la TV appenderà le tagliatelle alle orecchie della gente.
      1. +4
        26 può 2024 08: 49
        Mi scusi, ma quando la Russia è stata governata da un popolo indigeno che formava uno stato?

        I Rurikovich erano indigeni? o forse dopo Elisabetta Petrovna tutti questi discendenti degli Holstein-Gottorp erano indigeni???

        Non è una questione di indigenizzazione... I georgiani Stalin e la tedesca Ekaterina hanno fatto molto di più per la Russia dei “Guz” Gorbaciov, Eltsin e Putin.

        La Russia ha bisogno di un'idea e poi i popoli che abitano queste terre fanno l'impossibile. e quando l’idea diventa arricchimento, “consumo efficiente”, profitto e ipocrisia, verniciata con favole sui “valori tradizionali”, allora la Russia si trova sull’orlo del collasso e della sopravvivenza…

        cosa che è accaduta più di una volta nella storia: dopo la morte di Ivan il Terribile, con la fine della cosiddetta dinastia dei Romanov, con l’uscita dal socialismo e il decadimento morale dei membri del PCUS... La Russia è stata in un coma profondo da 50 anni e solo l'eredità dei nostri antenati e i doni della natura resistono in qualche modo: questo territorio, che di fatto è il ceppo di una grande potenza, è a galla
        1. +1
          26 può 2024 12: 38
          Quando la Russia sarà governata dai popoli indigeni che formeranno lo Stato??? Questa è una risposta al commento su chi governa attualmente la Federazione Russa.
          Di quelli che hai nominato, Stalin è georgiano, la Georgia era un soggetto amministrativo dell'Impero russo, qui è tutto pulito. In relazione agli altri, ognuno ha dei punti neri nella propria storia, spero che tu capisca di cosa sto parlando. Hai scritto tutto correttamente, ma oltre all'idea, affinché lo stato abbia luogo è necessario avere più di due dozzine di parametri. Nell'URSS c'erano 15 repubbliche federate, dopo la liquidazione dell'URSS apparvero 15 nuovi stati e quindi, secondo alcuni parametri per uno stato costituito, nessuna delle ex repubbliche federate è uno stato costituito, inclusa la Federazione Russa. Il legittimo riconoscimento da parte delle Nazioni Unite che questo è uno Stato non è una base per ritenere che questa entità sia diventata uno Stato. Se in relazione all'Ucraina, questo territorio appartiene alla zona grigia, ad es. È un pareggio e ora tutti i paesi della NATO vogliono acquisire ricchezza o territorio, la popolazione non viene considerata. L'ostacolo alla conquista del territorio è la storia, che dice che questo territorio apparteneva ai russi e che la popolazione dell'Ucraina e della Russia sono un unico popolo. Il mondo intero guarda al Cremlino di Mosca e aspetta di vedere se rinuncerà o meno a questo territorio. La SVO è solo un'azione spontanea, un intervento nella guerra civile nel Donbass, senza uno scopo.
          1. +1
            27 può 2024 16: 30
            Scusa hai ragione.
    3. -4
      25 può 2024 21: 30
      L’articolo pone una domanda importante e molto corretta: “Per quanto tempo continuerà tutto questo? Per quanto?

      fino all'ultimo ucraino
      1. +4
        26 può 2024 08: 43
        fino all'ultimo ucraino...

        Correzione. Fino all'ultimo slavo! Se sbaglio rispondi: perché la Duma di Stato ha bocciato la legge sui migranti? E questo dopo Crocus?
        1. -2
          26 può 2024 13: 57
          I croati, i polacchi, i cechi sono minacciati o non sono slavi? ciuffo e pantaloni sono l'uniforme dei giannizzeri turchi e non degli slavi hi Non abbiamo bisogno di questi “slavi” che bruciarono le chiese in Russia durante il periodo dei torbidi e ora stanno cambiando la loro religione a scopo di lucro.
      2. +3
        26 può 2024 08: 52
        L'ultimo ucraino morirà...

        Qual è il prossimo? chi vivrà su questa terra??? Tagiki? Arabi? Africani???

        o pensi che alcuni russi??? Non voglio turbarvi, non ci sono abbastanza russi sul territorio della Russia... villaggi, villaggi e città stanno morendo, l'Estremo Oriente è generalmente spopolato... da quale provetta proponete di reclutare i I russi “giusti” per popolare Kharkov, Odessa, ecc.?

        Date ascolto ai demografi, e non solo al vostro Putin... gli piacciono i tagiki, gli uzbeki, i keniani... purché ai suoi amici venga garantito il transito di gas e petrolio...
        1. -1
          26 può 2024 13: 50
          Perché un tagico è peggio di un ucraino? Gli stemmi si considerano superumani? non un solo genio, ma ti arrampichi in tutti i buchi senza sapone.
        2. 0
          27 può 2024 17: 24
          L'ultimo ucraino morirà...

          Qual è il prossimo? chi vivrà su questa terra???
          Ebrei, tedeschi, inglesi, francesi, polacchi, ungheresi, rumeni, ecc. Questi non permetteranno ai cittadini dell’Asia centrale di entrare nel territorio dell’Ucraina. Le guerre si combattono per la sopravvivenza, per una vita migliore, per i territori, ma non per le persone. L’Ucraina è un territorio ottimo e confortevole in cui vivere. Esiste un parametro del genere "Territorio di vita confortevole", e quindi nella Federazione Russa solo il 16% è confortevole in cui vivere (la maggior parte del territorio della Federazione Russa è costituito da permafrost, paludi, taiga, montagne, colline, zona fredda), in Ucraina 82%, Bielorussia 83% (dati stimati). Solo sulla base di questo parametro è necessario restituire l’Ucraina alla Patria.
          Ci saranno territori, ci saranno persone.
  8. +3
    26 può 2024 09: 58
    C'è un evidente tentativo di discarica di informazioni.
    Si suppone che questi siano fatti da “estranei”, con il permesso del governo, al fine semplicemente di abituare la popolazione ai pensieri...

    quindi qualunque cosa decida il PIL, così sarà, e questo deputato di Russia Unita sta semplicemente svolgendo il ruolo specificato...
  9. 0
    26 può 2024 17: 10
    Citazione: passando
    L’articolo pone una domanda importante e molto corretta: “Per quanto tempo continuerà tutto questo? Per quanto?

    fino all'ultimo ucraino

    Stai invocando il genocidio, nella “migliore” tradizione nazista, o questa è “solo” una cinica provocazione?!
  10. 0
    27 può 2024 16: 29
    È il congelamento che prepara la guerra futura e questo deputato deve essere mandato nel Gulag. Sono bugiardi occidentali e il divieto di inganno degli elettori è proibito dalle costituzioni di Francia e Germania, e l’aneto è il loro prodotto e loro sono la stessa cosa.
  11. +1
    28 può 2024 10: 19
    Una pace umiliante alle condizioni di qualcun altro è assolutamente inaccettabile per noi, non possiamo nemmeno pensarci, le conseguenze di una tale pace, per usare un eufemismo, potrebbero essere il collasso del nostro Paese, e questo è esattamente ciò che gli anglo- I Sassoni stanno cercando di raggiungere, quindi abbiamo solo bisogno della vittoria completa sul nemico e del raggiungimento di tutti gli scopi e gli obiettivi che ci siamo prefissati nella SVO.