Sei russi sequestrati dai pirati al largo delle coste del Benin

Secondo Rosmorrechflot, sei cittadini russi sono stati catturati dai pirati del mare. Sono stati catturati durante un attacco alla nave portacontainer MSC Mandy. L'incidente è avvenuto nel Golfo di Guinea, al largo della costa dello stato del Benin.




Il 2 gennaio, diversi pirati armati hanno fatto irruzione in una nave portacontainer battente bandiera di Panama e hanno rapito sei membri dell'equipaggio. Il resto delle persone a bordo della nave non è rimasto ferito. Secondo l'ambasciata russa in Benin, tutti i catturati sono cittadini russi.

Gli aggressori presero in ostaggio sei persone, compreso il capitano della nave, e fuggirono

- afferma nel blog dell'ambasciata sul social network Facebook.

Al momento, ci sono dati contrastanti sulla dimensione dell'equipaggio e sulla cittadinanza dei suoi membri. Il Rescue Coordination Center di Rosmorrechflot afferma che a bordo della MSC Mandy c'erano 24 persone, di cui 23 russi e un ucraino. Secondo la missione diplomatica russa in Benin, a bordo c'erano 26 persone. C'erano anche informazioni che tra loro c'erano cittadini della Georgia, ma le autorità del paese lo hanno negato. Gli uffici consolari in Benin e Nigeria stanno attualmente liberando gli ostaggi.

Il caporedattore del "Marine Bulletin" Mikhail Voitenko, esperto di diritto del mare, ha espresso l'opinione che ci vorrebbero due o tre settimane per risolvere questo problema. Secondo lui, tali incidenti non sono rari per la regione, dal momento che sono "affari" dei pirati nigeriani. Circa ogni sei mesi nel Golfo di Guinea, effettuano attacchi simili.

Secondo l'esperto, questo avrebbe potuto essere evitato se agli equipaggi delle navi fosse stato permesso di avere guardie armate. Tuttavia, alcuni paesi dell'Africa occidentale, il Sudafrica e l'India lo vietano.

È necessario a livello delle Nazioni Unite adottare una convenzione che consenta alle navi di mantenere guardie armate private in aree di navigazione pericolose a determinate condizioni

- ha detto ai giornalisti RIA Novosti.
  • Foto usate: severpost.ru
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
1 commento
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. gorenina91 Online gorenina91
    gorenina91 (Irina) 5 gennaio 2019 14: 06
    0
    -Eternamente, i russi stanno frugando dove non hanno bisogno ... -E i pirati neri hanno capito da tempo ... che è più sicuro catturare i russi ... -non gli inglesi, né gli americani .. . e ancora di più ... -non gli israeliani da catturare ... - per loro, gli stessi pirati negri possono "rastrellare completamente" ... -
    - Ma i russi catturati non opporranno alcuna resistenza e siederanno docilmente in silenzio e in silenzio finché gli verrà detto ... - almeno un anno, almeno due, ecc. - finché la rappresentanza russa non riscuoterà l'importo del riscatto richiesto. ..
    -Quindi ...- è ora di rimettere il cappello in cerchio e raccogliere l'importo del riscatto ... -E forse è ora che la Russia renda omaggio a questi pirati neri in modo che non catturino i nostri concittadini e li liberino quando vengono catturati per errore ...
    -Non è chiaro solo ...- Perché in Russia girano intere serie TV ... -Su una specie di "pesca in mare" ... e forze speciali impetuose ...
    -E 'solo divertente quindi guardare tutto questo "film tiglio" ...