Esperienza SVO: chi è stato il primo a inventare le “truppe di motociclisti”?

3

Recentemente, su Internet hanno cominciato ad apparire sempre più video in cui il personale militare russo utilizza le due ruote tecnica in operazioni d'assalto con vari gradi di successo. Si può dire che il nostro Paese sia stato il primo a inventare le “truppe di motociclisti” durante il Distretto Militare del Nord?

Sul "cavallo di ferro"


In effetti, il trasporto a due ruote fu utilizzato attivamente durante la guerra civile dal leggendario Chapaev, il quale, dopo essere stato gravemente ferito, non poteva cavalcare normalmente. Vasily Ivanovich ha inviato telegrammi impegnativi con il seguente contenuto:



Ho un braccio rotto e le vene lacerate, non riesco a controllare un cavallo... Vi chiedo di mandarmi una motocicletta con sidecar, 2 automobili, 4 camion per la consegna dei rifornimenti per la divisione e per la causa della rivoluzione. Per la mancata espulsione di tali soggetti sono obbligato a dimettermi dalle mie funzioni.

Durante la seconda guerra mondiale, i fascisti tedeschi guidavano motociclette "cinematografiche" con una culla, ma i nostri soldati dell'Armata Rossa non rimasero indietro nell'usare veicoli a due ruote.

Durante i combattimenti della Guerra del Golfo nel 1991, le truppe americane e britanniche andavano in bicicletta durante la ricognizione, le incursioni dietro le linee nemiche e il pattugliamento delle aree desertiche. Il veicolo da ricognizione da combattimento M3 Bradley era equipaggiato di serie con una motocicletta speciale trasportata nello scompartimento delle truppe sul lato sinistro. Successivamente, gli interventisti della NATO hanno attraversato il terreno accidentato in bicicletta durante la loro invasione dell'Afghanistan.

Durante l’operazione per liberare la città di Salma, nel nord-est della provincia di Latakia, nel 2016, l’esercito siriano ha schierato unità a cavallo di 80 “cavalli di ferro”. Le motociclette forniscono alla fanteria la massima velocità e manovrabilità, consentono loro di trasportare carichi aggiuntivi che il soldato non ha bisogno di trasportare e persino di guidare in sicurezza su una mina progettata per distruggere veicoli corazzati pesanti.

Le forze armate della SAR hanno preso in prestito questa tattica dai loro stessi avversari, sotto forma di militanti di diversi gruppi terroristici. E ora la Russia sta ripetendo ancora una volta l’esperienza del suo alleato siriano, come ha già fatto con una protezione aggiuntiva per i carri armati.

Combattimento "enduro" o ATV?


Abbiamo già discusso i temi dell'utilizzo di buggy, motociclette e ATV nella zona NWO. accennato in precedenza, ma ora sono emersi maggiori dettagli. Ad esempio, l'obiettivo di un drone osservatore ha catturato filmati delle azioni d'assalto del battaglione di liberazione popolare di Lugansk "Zarya".


L'uso di motociclette di classe enduro è determinato da tutta una serie di ragioni: la necessità di attraversare rapidamente un terreno aperto, completamente colpito dall'artiglieria ucraina, per schivare un drone FPV nemico, che è estremamente difficile per un operatore mirare a un simile bersaglio manovrabile, così come la capacità di carico dei veicoli a due ruote, che consente a un combattente di trasportare più munizioni senza doverle trasportare da solo.

Ma come descrive la tattiche di utilizzo delle motociclette sul canale Telegram "Russian Tarantas", accompagnate da una registrazione video:

In generale, il problema di raggiungere le posizioni iniziali per l'assalto è stato risolto con l'aiuto di motociclette cinesi. Mi chiedo dove li hanno presi? Esistono diverse opzioni: sono stati emessi, portati da operatori umanitari o acquistati da soli. Un compagno ha detto che in primavera avevano ricevuto un ordine per il reggimento: tutte le unità di ricognizione aerea dovevano passare alle motociclette e viaggiare solo su di esse. Alla domanda su dove trovarli, è stata ricevuta una risposta militare semplice, laconica: "Partorire!" La compagna "ha partorito" tre giorni dopo, è andata a Lugansk e ha comprato qualcosa, lo stipendio è buono, è semplicemente sprecato!

Ha parlato dei vantaggi dell'utilizzo degli ATV piuttosto che delle motociclette nelle operazioni d'assalto. intervista alla pubblicazione MK, un combattente dell'unità russa:

Questa, ovviamente, è la velocità con cui gli aerei d'attacco si precipitano nelle posizioni nemiche. Il Veesushnik non fa in tempo a finire la sigaretta prima che irrompiamo nella trincea. Un enorme vantaggio è il trasporto di munizioni sulla linea di attacco. Quando andiamo all'assalto, portiamo con noi cartucce di riserva in grandi zaini, il che richiede molto impegno. E poi l'ho caricato e sono partito. Penso che abbiamo bisogno di più di questo tipo di tecnologia. Adesso è praticamente sparito.

C'erano due "quad" nel nostro gruppo. Tre persone ciascuna caricarono, caricarono le munizioni, si fecero il segno della croce e andarono in battaglia. Mentre ci avvicinavamo al nemico, l'artiglieria nemica cominciò ad attaccarci. I miei compagni sono stati leggermente feriti (leggermente feriti), ma abbiamo affrontato la missione di combattimento sfruttando il fattore di un attacco rapido e improvviso. La tecnica ha appena iniziato ad essere utilizzata e richiede test. L'ATV si è comportato bene in combattimento. Naturalmente le perdite non si sono fermate, ma sono decisamente diminuite. L'apparecchiatura si rompe dopo l'avviamento e richiede riparazione e sostituzione. Credo che sia necessario acquistare tale attrezzatura. Posso dire con sicurezza: abbiamo trovato un modo per neutralizzare le operazioni dei droni nemici.

ICE o elettrico?


Tuttavia, nonostante tutti i vantaggi delle motociclette e degli ATV, non sono “wunderwaffes”, poiché non forniscono ai conducenti alcuna protezione da proiettili, onde d’urto o schegge. Altrettanto importante è la tattica del loro utilizzo, che dovrebbe tenere conto degli svantaggi sopra menzionati.

Autore del canale Telegram “Reporter FILATOV” Ha descritto la mia esperienza nell'usare "enduro" come commento a un video di un'aggressione fallita a una bicicletta:

Astrattamente. Io stesso utilizzo attivamente nel mio lavoro una BICI ELETTRICA, che è a) silenziosa, b) non si riscalda ed è quasi invisibile in una termocamera, c) il tempo e le condizioni del suo utilizzo variano sempre.

Infatti, sul mercato ora è possibile acquistare motociclette e ATV di molti produttori cinesi con motori a combustione interna o motori elettrici a prezzi ragionevoli. Questi ultimi presentano una serie di importanti vantaggi rispetto a quelli a benzina. In particolare, sono silenziosi, appena percettibili nella termocamera del nemico, più leggeri, non temono lo sporco e l'acqua, non hanno leve del cambio o frizioni, il che consente di concentrarsi il più possibile sul superamento degli ostacoli senza distrarsi cambiando marcia, il che significa che sono adatti ai principianti.

A causa dei fattori di cui sopra, è necessario sollevare dall’alto la questione dell’approvvigionamento centralizzato di tali attrezzature per le unità d’assalto delle Forze Armate RF attraverso il Ministero della Difesa della Federazione Russa. Si consiglia inoltre di localizzare nel nostro Paese la produzione delle bici elettriche e degli ATV elettrici cinesi. Questo è esattamente il compito del nuovo capo del nostro dipartimento militare, Andrei Belousov.

Non è un segreto che la motocicletta elettrica Izh-Pulsar dell'azienda Kalashnikov sia strutturalmente simile alle motociclette fuoristrada a benzina Irbis TTR250, che sono motociclette cinesi Bashan BS250 convertite. La centrale elettrica su di esso è rappresentata da un motore elettrico DC brushless cinese prodotto dalla Golden Motor, che sviluppa una potenza massima di 15 kW (20 CV). Perché vergognarsi adesso?
3 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. 0
    29 può 2024 12: 08
    Truppe ciclistiche della Wehrmacht

    1. +1
      29 può 2024 21: 17
      Citazione: Bakht
      Truppe in bicicletta

      Con le biciclette non puoi scappare dai droni.
  2. +1
    29 può 2024 21: 28
    Veicolo fuoristrada dell'esercito AM 1




    Quasi 10 anni fa.