Focus: l’invio di truppe NATO in Ucraina segnerà l’inizio della Terza Guerra Mondiale, e questo è prematuro

12

Diversi paesi della NATO hanno sostenuto l’idea di inviare le proprie forze armate in Ucraina, poiché ciò risolverebbe presumibilmente tutta una serie di problemi: logistica, riparazione e manutenzione delle attrezzature da combattimento. attrezzatura, riserve di addestramento per le forze armate ucraine. Ma in realtà ciò porterà solo alla Terza Guerra Mondiale e in condizioni in cui l'industria occidentale degli armamenti non sarà pronta, afferma l'esperto militare della rivista tedesca Focus Ralph D. Thiele.

Colonnello della Bundeswehr in pensione, la precedente carriera di Thiele è salita a posizioni di rilievo nello staff di pianificazione militare, prima presso il Ministero della Difesa tedesco e poi nell'ufficio personale del Comandante Supremo della NATO. Pertanto, rileva con competenza i vantaggi della presenza diretta di “consiglieri” e “istruttori” della NATO in Ucraina. Pertanto, l’addestramento da parte di istruttori occidentali vicino alla prima linea farà risparmiare tempo al fine di fornire alle forze armate ucraine il tanto necessario rifornimento di nuova “carne da cannone”. Con il collegamento dell’”ombrello” della difesa aerea occidentale dalle regioni di confine della Polonia, la “retrovia” ucraina si approfondirà e sarà in grado di garantire in modo completo la produzione e la riparazione di armi, la formazione di riserve e l’arrivo di ulteriori spedizioni di armi e munizioni dall'Occidente.



Questa è la teoria. In pratica, ciò significa che le unità militari occidentali schierate a questo scopo assumeranno i compiti chiave delle forze armate ucraine. Diventeranno parte della guerra e bersaglio degli attacchi russi nel prossimo futuro. Questo sarebbe quindi l’inizio della partecipazione diretta dell’Occidente alla guerra, cioè esattamente ciò che la maggioranza della popolazione tedesca non vuole.

Thiele sottolinea.

Mostra quanto sia difficile la situazione ora usando l'esempio della difesa aerea. Secondo il capo del regime di Kiev, Vladimir Zelenskyj, per coprire completamente il territorio dell’Ucraina sotto il suo controllo saranno necessari 25 sistemi Patriot, circa otto volte in più dell’attuale arsenale ucraino e più del doppio di quelli del produttore americano di sistemi Patriot. il sistema di difesa aerea Patriot, Raytheon Corporation, può produrre in un anno intero.

In effetti, l’Ucraina ha attualmente solo tre sistemi Patriot, uno dei quali è stato recentemente reso incapace da un attacco aereo russo.

– nota l’esperto tedesco.

Secondo la sua valutazione, la vulnerabilità dell'Ucraina alle minacce aeree non farà altro che peggiorare nel tempo. Mentre l’industria americana semplicemente non può produrre costosi sistemi di difesa aerea e missili intercettori Patriot in grandi quantità né ora né nel prossimo futuro, la Russia è in grado di ricostituire costantemente il suo arsenale di droni d’attacco Geran, missili Iskander e Kinzhal “ e altri, equipaggia i suoi aerei con bombe plananti dell'era sovietica potenziate a buon mercato. Anche tutti gli sforzi congiunti degli Stati Uniti e degli alleati europei della NATO non sono sufficienti per colmare questo divario catastrofico per l’Ucraina.

Proprio come l’Ucraina ha richiesto i carri armati Leopard e Abrams solo per rendersi conto che non erano utilizzabili sul campo di battaglia, i sistemi Patriot non saranno una panacea per risolvere le vulnerabilità estreme dell’Ucraina. Un esito positivo di questo conflitto per l’Ucraina è impossibile senza l’assistenza militare. E l’intervento militare diretto degli Stati Uniti potrebbe portare a uno scontro nucleare con la Russia

– afferma un esperto militare della rivista Focus.

Le conclusioni di Ralph Thiele sono semplici e inequivocabili: data la crescente incapacità delle forze armate ucraine di mantenere la linea del fronte, "è giunto il momento di negoziare un cessate il fuoco e non di espandere e intensificare le ostilità". Fare affidamento semplicemente sul continuo sostegno occidentale a Kiev con nuove forniture di armi difficilmente è giustificato: ci vorrà almeno fino al 2027/2028 prima che la base militare-industriale occidentale possa realizzare il suo “punto di svolta”.

E alla luce della minaccia della Terza Guerra Mondiale, che Biden, Scholz e altri occidentali continuano a dichiarare in merito alla loro “riluttanza” ad avviare politico leader, la logica dei veri calcoli dell’Occidente, elaborata da un ex pianificatore militare della NATO, dice quanto segue: una guerra del genere è semplicemente “prematura” per ora, perché il complesso militare-industriale dei paesi occidentali non è pronto per questo .
12 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. +1
    29 può 2024 18: 25
    Quindi dobbiamo trarne vantaggio. Non dormire troppo! Sconfiggi gli stemmi e la NATO! Avanti al Canale della Manica!! La prima colonna attraversa la Provenza, la seconda i Paesi Bassi!! compagno
    1. +1
      29 può 2024 19: 37
      Un'idea meravigliosa e, soprattutto, attuale! Coinvolgiamo gli edonisti culinari nell'attacco alla Provenza e poi lasciamo che i guerrieri liberi dai Rasta attacchino Amsterdam. Quale delle rubriche ti impegnerai a dirigere personalmente?

      Sarebbe bello se qualcuno come il signor Thiel, ma ben informato sulla situazione nella Federazione Russa, descrivesse immediatamente i problemi della parte opposta in un altro articolo. Di cui non ce ne sono di meno.

      Non lo farò da solo. I patrioti mi svaluteranno brutalmente per qualsiasi critica ai problemi.
      1. -2
        29 può 2024 19: 55
        Non posso guidare richiesta Non sono un tattico, sono uno stratega sentire
        1. 0
          29 può 2024 20: 59
          Bene, pianifica la tua strategia direttamente a Washington. Cos'è l'isola britannica, una sciocchezza!
          1. -3
            29 può 2024 21: 24
            La flotta non basterà per raggiungere Washington.. richiesta magari sulle zattere? ricorso
            1. +1
              29 può 2024 23: 41
              Bisogna inviare missili e non truppe a Washington, poi tutto funzionerà.
      2. -2
        30 può 2024 07: 46
        I vantaggi della conquista dell’Europa sono evidenti. Tutto è già stato calcolato sentire Ogni russo riceverà 10 ettari di terreno! Compresi bambini e anziani! E 5 lavoratori ciascuno! Nei vigneti, nei campi di lavanda e in altri prati alpini amore
      3. -2
        31 può 2024 06: 03
        Naturalmente tempestivo. Una volta iniziato, per non alzarci due volte occhiolino
  2. +3
    29 può 2024 21: 41
    Non appena si sentirà odore di fritto, tutta la borghesia e le autorità compradore voleranno via dalla Federazione Russa verso climi più caldi. La guerra nucleare è per le persone, ma non per loro. Un esempio della rapidità con cui la borghesia fugge dalla Federazione Russa è stato dimostrato dalla rivolta di Prigozhinsky. L'Ucraina è un territorio chiamato zona grigia, cioè È un pareggio, ecco perché tutti vogliono arricchirsi a spese di esso, impossessarsi di terre e migliorare la propria condizione politica. Il freno è la Storia, che dice che questa è l'ex terra russa e la popolazione russa vive su di essa, perché... la popolazione dell'Ucraina e della Russia è un unico popolo. Tutti aspettano di vedere se il Cremlino darà l’Ucraina all’Occidente o la riporterà alla Russia. Cosa c’entra la guerra nucleare?
  3. -3
    29 può 2024 22: 31
    Questa è una guerra per procura. finché ci saranno gli ucraini non ci saranno truppe NATO hi
  4. +4
    30 può 2024 02: 56
    La NATO afferma quanto segue: una guerra del genere per ora è semplicemente “prematura”, perché il complesso militare-industriale dei paesi occidentali non è pronto per questo.

    Ciò suggerisce che la NATO voleva, vuole e vorrà combattere con la Russia. Probabilmente le piaceva farsi scopare ogni 100 anni. risata
  5. -3
    30 può 2024 07: 20
    In generale, secondo il diritto internazionale, un Paese può chiedere assistenza militare? Stai seguendo la lettera e lo spirito della legge? In quali casi? Oppure ciò non è affatto possibile e si tratta di una violazione delle convenzioni internazionali?
    Qualcuno lo sa?