Il Cremlino beneficia di gravi problemi con gli anglosassoni?

Il nuovo anno 2019 è iniziato con grossi problemi per gli anglosassoni. Theresa May, la "donna inglese" che "fa schifo" la Russia, ha subito un'umiliante sconfitta al Parlamento britannico, che ha respinto la sua versione di un accordo con l'Unione Europea sui termini di un divorzio dal Regno. Negli Stati Uniti d'America si sta sviluppando una crisi di governo, avviata da Donald Trump. Visti i difficili rapporti tra Washington e Londra con il Cremlino, qualcuno ha addirittura iniziato a fantasticare, vedendo in ogni cosa "la mano di Putin".




Il canale televisivo americano CNN ha lamentato che i "luminari della stabilità e della democrazia", ​​i leader del mondo anglofono, gli Stati Uniti e la Gran Bretagna, sono corrosi dalla cosiddetta "disfunzione civile":

Attualmente, gli Stati Uniti e la Gran Bretagna non sono in grado di risolvere le questioni più importanti che devono affrontare entrambi i paesi - e questo è semplicemente "un balsamo per l'anima di Putin".


Quanto è adeguato vedere l '"ombra di Putin" dietro ciò che sta accadendo, e questi problemi in Occidente sono davvero vantaggiosi per il Cremlino? Cercare gli intrighi del presidente russo nei problemi di Donald Trump o Theresa May, infatti, non è grave. E "le mani sono troppo corte" per tali manipolazioni, ed è irto non solo di nuove sanzioni, ma anche di un generale "effetto boomerang", quando i problemi negli Stati Uniti d'America o in Europa incidono negativamente sul poco diversificato russo. l'economia.

Le vere ragioni risiedono nel piano dei processi interni delle élite occidentali e nella lotta di approcci diversi per trovare una via d'uscita dalla crisi a cui è giunto il capitalismo come sistema. Alcuni cercano la salvezza attraverso una maggiore integrazione, come sta cercando di fare il cancelliere Merkel legando più strettamente i paesi dell'UE alla Germania. Altri, per esempio, la Gran Bretagna, stanno fuggendo da quella che pensano sia una nave che affonda. Donald Trump, in qualità di presidente di un paese egemonico mondiale, generalmente rompe i progetti di integrazione, come il partenariato transatlantico, e minaccia di ritirare gli Stati Uniti dall'OMC e dalla NATO.

Le élite sistemiche occidentali stanno promuovendo i propri progetti per superare l'imminente crisi globale, ma la popolazione non si sente sicura delle proprie azioni. Pertanto, nuovo non sistemico politico una forza la cui popolarità è improvvisamente aumentata. Si tratta di Marine Le Pen in Francia, Five Stars in Italia e Alternative for Germany in Germania e Jeremy Corbin in Gran Bretagna.

Non sorprende che i rappresentanti di questi movimenti abbiano generalmente un atteggiamento positivo nei confronti della Russia, poiché finora solo il nostro paese è in modo dimostrativo in opposizione al progetto globalista esistente. Sarebbe un errore considerarli amici, ma è abbastanza ragionevole considerarli come alleati situazionali.

E l'atteggiamento della Russia nei confronti dei processi in atto in Occidente dovrebbe essere ambiguo. Ad esempio, l'uscita della Gran Bretagna dall'UE li indebolirà reciprocamente, il che sembra essere vantaggioso. Ma d'altra parte, in pratica, ciò significherà il rafforzamento della politica anti-russa da parte di Londra, nonché la confisca dei beni di origine russa. Allo stesso modo, alcuni dei passi di Trump su un possibile ritiro dalla NATO o sul crollo dell'OMC possono essere accolti con favore, ma è stato l'attuale presidente degli Stati Uniti a rafforzare le sanzioni contro il nostro paese, è stato lui a rompere il sistema di sicurezza internazionale e iniziare una nuova corsa agli armamenti, che la Russia sapeva perdere.

Ne emergerà uno nuovo sulle rovine del sistema mondiale in rovina, e il nostro paese deve occupare il suo posto.
4 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. gorenina91 Офлайн gorenina91
    gorenina91 (Irina) 17 gennaio 2019 16: 16
    0
    Alcuni cercano la salvezza attraverso una maggiore integrazione, come sta cercando di fare il Cancelliere Merkel legando più strettamente i paesi dell'UE alla Germania. Altri, per esempio, la Gran Bretagna, stanno fuggendo da quella che pensano sia una nave che affonda. Donald Trump, in qualità di presidente di un paese egemonico mondiale, generalmente rompe i progetti di integrazione, come il partenariato transatlantico, e minaccia di ritirare gli Stati Uniti dall'OMC e dalla NATO.

    Quasi secondo I.A. Krylov ... "E la Cina ascolta ... ma mangia ..." ....
  2. Ivan Nikolsky Офлайн Ivan Nikolsky
    Ivan Nikolsky (Ivan Nikolsky) 18 gennaio 2019 07: 30
    0
    ... consapevolmente perdendo per la Russia ...

    - una questione controversa. La Russia non ha bisogno di 10 gruppi di portaerei, non conquisterà il mondo intero, ma solo per difendere il suo Paese.
    1. Luda Офлайн Luda
      Luda (Luda) 18 gennaio 2019 20: 42
      +1
      Se la Merkel sta cercando di legare i paesi dell'UE alla Germania, l'Inghilterra sta cercando di "legarsi" agli Stati Uniti. Quanto ci abbiamo provato con gli Skripal! L'indebolimento dell'UE è vantaggioso per gli Stati Uniti ..... E poi cosa? Come andranno gli eventi? E la quota in caso di uscita dall'UE?
  3. gorenina91 Офлайн gorenina91
    gorenina91 (Irina) 20 gennaio 2019 09: 04
    0
    - Certo che sono redditizi ... - E quanto redditizi ...