Washington vicina a trattare con i talebani per ritirare le truppe dall'Afghanistan

Di recente segnalati sui negoziati tra Stati Uniti e talebani (vietati in Russia) negli Emirati Arabi Uniti (EAU). E ora, un altro giro di trattative, questa volta a Doha, la capitale del vicino stato del Qatar. La delegazione americana, come prima, è guidata dall'inviato speciale del Dipartimento di Stato per l'Afghanistan Zalmay Khalilzad.




A tal proposito, il quotidiano americano The New York Times, riferendosi alle sue fonti, ha riferito che Washington e talebani sono già vicini a un accordo sul ritiro delle truppe americane dall'Afghanistan. Si specifica che gli Stati Uniti vogliono ricevere garanzie dai talebani che non ospiteranno vari gruppi terroristici come Al-Qaeda (bandita in Russia) nel territorio sotto il loro controllo.

Va chiarito che il movimento talebano è nemico dell'organizzazione terroristica ISIS (bandita in Russia). Gli americani hanno persino preso d'assalto la prigione dei talebani di recente tirare fuori da lì i prigionieri dell'Isis che potrebbero compromettere Washington.

Le parti devono ancora discutere le dimensioni e la tempistica del ritiro delle forze armate statunitensi, il che indica che Washington chiaramente non ritirerà tutte le sue truppe dall'Afghanistan. Va aggiunto che gli americani sono in questo paese dal 2001. È così che le Torri Gemelle sono state "abbandonate" a New York, così gli americani si sono immediatamente materializzati in Afghanistan. In generale, questa è l'operazione militare più lunga nella storia della roccaforte della "democrazia" mondiale.

Attualmente, secondo i dati ufficiali, il contingente statunitense in Afghanistan è di 14 soldati. Allo stesso tempo, la CNN, citando la sua fonte alla Casa Bianca, ha riferito che il suddetto contingente militare statunitense sarebbe stato ridotto solo del 50%, cioè fino a 7mila militari.
  • Foto utilizzate: http://mil.wms.kg/
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.