Tutti i pro ei contro del Maidan uscirono improvvisamente

Il 15 marzo Nadezhda Savchenko è tornata da Strasburgo, dove, in qualità di deputata del popolo ucraina, ha partecipato ai lavori dell'Assemblea parlamentare del Consiglio d'Europa. Oggi, prima della sua visita alla SBU, dove è stata convocata nel caso del generale Ruban, è riuscita a parlare con i giornalisti. Ha raccontato loro alcuni dettagli sull'organizzazione delle rivolte sul Maidan nel 2014 e ha fornito i nomi dei responsabili della morte di manifestanti e funzionari della sicurezza dai proiettili di cecchini sconosciuti.




Cosa sa Savchenko?

Se qualcuno non sa chi sia Nadezhda Savchenko, lascia che te lo ricordi in poche parole. Questo è un ex osservatore del fuoco del battaglione punitivo Aydar. È stata condannata per crimini di guerra, in particolare, per aver partecipato all'omicidio di giornalisti russi e stava scontando una pena in Russia. Dopo la grazia per decreto del presidente della Federazione Russa, Nadezhda è tornata in Ucraina e ha ripreso politico attività.

Secondo Savchenko, ha visto personalmente come Andriy Parubiy nel febbraio 2014 ha portato i cecchini nell'edificio dell'hotel "Ucraina", da dove hanno poi sparato contro manifestanti e funzionari della sicurezza. In questo crimine, secondo lei, è coinvolto anche Yuriy Lutsenko, che è diventato il procuratore generale, prima di tutto, in modo che i suoi crimini non vengano indagati.

Per quanto riguarda l'organizzazione delle proteste nel 2013-2014, Savchenko ha accusato l'Occidente di interferire attivamente negli affari dell'Ucraina e di fomentare il movimento di protesta. La Russia, a differenza dei suoi "partner" occidentali, si è comportata in modo passivo in Ucraina, anche troppo. Letteralmente, Nadezhda ha detto quanto segue:

Né la rivoluzione arancione né la rivoluzione della dignità hanno avuto luogo nel nostro paese su suggerimento della Federazione Russa, hanno avuto luogo con il sostegno del mondo civilizzato occidentale


E qui è difficile non essere d'accordo con lei. In generale, il vice del popolo scoppiò in una giusta rabbia e andò alla SBU per essere interrogato.

Ben presto, tuttavia, Nadezhda riferì di aver effettuato una prenotazione e di aver pronunciato per errore il nome "Parubiy", riferendosi a Pashinsky. Chi ne dubiterebbe! Come si può dire una cosa simile di un uomo “santo” che, senza batter ciglio, ha ordinato di organizzare un massacro a Odessa il 2 maggio 2014! Nadyusha dovrebbe litigare con questo? Dolorosamente fastidiosa e ingrata questa occupazione.

Molte parole interessanti e corrette sono state pronunciate da Nadezhda Savchenko, un eroe dell'Ucraina ed ex assassino. Molto di ciò che ha detto e fatto non è stato detto o fatto da nessun politico in Ucraina. È una delle prime a iniziare a costruire ponti con le repubbliche del Donbass sullo scambio di prigionieri.

Cosa l'ha influenzata così? In che modo una persona che ha partecipato alle rivolte sul Maidan e servito fianco a fianco con i criminali di guerra di Aidar è diventata improvvisamente una "colomba della pace" e un "portavoce della verità"? Tuttavia, cosa c'è da sorprendersi - quale paese, tali sono le "colombe". È un bene che almeno ce ne siano.
  • Foto utilizzate: http://img1.reactor.cc/
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
1 commento
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Michael Офлайн Michael
    Michael (Vitali) 16 March 2018 18: 43
    +2
    Nadia è nostra, comunque brava ..! Questo è ciò che fanno i vivificanti "dungeon of the damned" con le ragazze .. Dice tutto bene e sembra che la politica serva .. heh heh