Il Parlamento britannico per discutere di nuovo sulla Brexit

Il Regno Unito lascerà l'Unione Europea (UE) il 29 marzo 2019, ad es. questo evento epocale non dovette attendere molto. Tuttavia, il progetto di accordo con l'Ue sul "divorzio" (sulla Brexit), non è ancora approvato dal parlamento britannico. Inoltre, Bruxelles ha già concordato con tutto ciò che è scritto lì e non vede l'ora che Londra faccia lo stesso.




E così, secondo un corrispondente da Londra RIA NovostiIl 29 gennaio 2019, il Parlamento britannico farà un altro tentativo di prendere in considerazione tale accordo. La nuova versione differisce molto poco dall'accordo originale, che è stato rifiutato il 15 gennaio 2019. Ma se l'accordo non verrà approvato prima del giorno in cui il Regno Unito lascerà l'UE, Londra potrebbe trovarsi in una situazione molto spiacevole e un tentativo di "spremere" il più possibile da Bruxelles avrà il risultato opposto, trasformandosi in una catastrofe. . Allo stesso tempo, alla vigilia del voto, nessuno osa fare previsioni sul suo esito, quindi questo incontro potrebbe non essere l'ultimo.

Come prima, molte persone sono insoddisfatte dell'accordo, inclusa una parte significativa del Partito conservatore. Quindi Theresa May si sta agitando il prima possibile, ha persino accettato di sostenere uno degli emendamenti che annullano il regime doganale e di frontiera speciale per l'Irlanda del Nord. Dopo tutto, la versione precedente dell'accordo è stata un fallimento assordante alla Camera dei Comuni quando è stata considerata la volta precedente (a sostegno - 202, contro - 432).

Va notato che i parlamentari hanno inizialmente proposto una dozzina di emendamenti, compreso il rinvio dell'uscita del Regno Unito dall'UE. Tuttavia, la commissione speciale (la commissione Brexit) ha lasciato solo tre emendamenti e tutti non sono molto fastidiosi per Bruxelles. Dopo tutto, sono tentativi di prevenire la "catastrofe di lasciare l'UE senza un accordo", ad es. Il Regno Unito sta partendo, ma se non avrà il tempo di sistemare tutto entro la fine di marzo, allungherà il piacere fino alla fine del 2019. Sebbene, in base alla legislazione vigente, sia il governo ad avere i poteri relativi al programma Brexit.

Chiarisce che i sindacati britannici hanno chiesto a May di rinviare la Brexit e avviare un'estensione del termine della legislazione che disciplina l'adesione all'UE. Tuttavia, May ha rifiutato i capi sindacali: Len McCluskey (di Unite), Dave Prentis (di Unison) e Tim Roach (di GMB). I dirigenti sindacali hanno poi riferito che "May ha rifiutato di fornire le garanzie necessarie per preservare posti di lavoro e diritti".

Inoltre, prima del voto, il British Retail Consortium (BRC) ha inviato una lettera inquietante ai membri della Camera dei Comuni. La lettera è stata firmata dai responsabili delle catene di vendita al dettaglio: Sainsbury`s, Asda, M&S, Co-Op, Lidl, Waitrose, Costcutter, nonché dalle catene di ristoranti McDonald`s, KFC e Pret A Manger.

I rivenditori in genere fanno scorta di merci per non più di due settimane e sarà estremamente difficile rifornirsi se le catene di approvvigionamento si interrompono. Stiamo cercando di trovare rotte di navigazione alternative (per le merci in Gran Bretagna), ma le opzioni sono limitate e il numero di traghetti (attraverso la Manica) non è sufficiente. Tutto questo è in grado di sostituire solo una piccola parte dello stock totale ... Siamo estremamente preoccupati che i nostri clienti saranno i primi ad affrontare le realtà della Brexit senza un accordo. Chiediamo ai parlamentari di lavorare insieme in modo che trovino urgentemente una soluzione al problema il 29 gennaio e aiutino a evitare lo shock di lasciare l'UE senza un accordo

- dice la lettera.

BRC avverte che in caso di Brexit senza accordo, il flusso di merci trasportate attraverso la Manica sarà ridotto dell'87% rispetto al livello attuale, il che porterà inevitabilmente a una carenza nel territorio di Foggy Albion. BRC ricorda che il Regno Unito dipende dalle forniture alimentari dall'Europa, soprattutto in primavera (90% di lattuga, 80% di pomodori e 70% di frutta).
  • Foto utilizzate: https://yandex.ru/
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.