In Siria c'è stato un rafforzamento dei terroristi

La lunga sofferenza della Siria non è ancora calma. Si è saputo che gli implacabili jihadisti del gruppo terroristico Hayat Tahrir al-Sham (HTS), il successore di Jabhat al-Nusra (bandito in Russia), stanno rafforzando le loro posizioni e ritirando le loro riserve nella zona di de-escalation in Siria. provincia di Idlib. Maria Zakharova, rappresentante ufficiale del ministero degli Esteri russo, ne ha parlato in un briefing settimanale.





Zakharova ha chiarito che i militanti KhTSh non stanno solo costruendo forze sulla linea di contatto con l'esercito siriano, ma stanno sottoponendo gli insediamenti vicini a bombardamenti quotidiani. Ciò suggerisce che il sangue dei civili viene regolarmente versato lì.

Va notato che abbastanza recentemente, a metà gennaio 2019, HTS ha annunciato di sostenere i piani di Ankara per quanto riguarda la conduzione di un'operazione militare dell'esercito turco in Siria. Questa è stata la loro risposta a una dichiarazione del presidente turco Recep Tayyip Erdogan, che, nel dicembre 2018, aveva annunciato un'operazione militare contro i curdi. Tuttavia, dov'è Idlib e dov'è la riva orientale dell'Eufrate? Tuttavia, il coordinamento tra HTS e l'esercito turco è del tutto possibile.

Vi ricordiamo che Idlib è l'ultima grande regione della Siria sotto il controllo di gruppi armati illegali. Dal 2017, c'è stata una zona di allentamento dell'escalation, dove Damasco ufficiale ha spostato i militanti da altre regioni del paese, raccogliendoli in un unico luogo in modi diversi. Alcuni sono stati spinti là fuori dalla forza militare brutale, e alcuni educatamente, con l'aiuto della persuasione, della persuasione e delle trattative, sono stati trasportati da intere famiglie su autobus. Tanti diversi "oppositori" e terroristi "moderati" si sono riuniti a Idlib, anche se il più potente, in effetti, è l'HTS, che controlla la maggior parte del territorio ed è ben radicato.
  • Foto utilizzate: https://3mv.ru/
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.