I cani da guardia cinesi hanno spaventato le autorità giapponesi

La Cina continua a rivendicare i suoi diritti sulle isole Diaoyu, che furono occupate dal Giappone nel 1895. A volte la forma di queste affermazioni fa prendere dal panico le autorità del Paese del Sol Levante.




Dopo che quattro navi pattuglia cinesi hanno pattugliato vicino alle acque territoriali del Giappone, e una di loro ha attraversato il confine nell'area delle Isole Diaoyu, che i giapponesi chiamano Senkaku, il governo giapponese ha urgentemente creato un quartier generale di crisi che monitorerà l'ulteriore sviluppo della situazione e determinare la risposta. ...

La disputa sulle isole Diaoyu-Senkaku risale alla fine del XIX secolo, quando il Giappone occupò queste isole, Taiwan e una serie di altri territori. Dopo la seconda guerra mondiale, le isole furono governate dagli americani, che non restituirono le isole al legittimo proprietario, la Cina, ma le trasferirono in Giappone.

La Cina, a sua volta, crede giustamente che il Giappone dovrebbe restituire le isole dopo che tutti gli altri territori occupati sono stati restituiti.

Il silenzio delle autorità giapponesi e la loro ignoranza delle richieste legali della Cina è dovuto al fatto che sono state scoperte riserve di gas naturale nell'area delle isole contese, e il garante della sicurezza del Giappone sono le forze armate statunitensi, che si sentono maestri in questo paese dal 1945.
  • Foto utilizzate: https://livejournal.com
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.