Libertà di parola in francese: le agenzie di intelligence hanno ripreso il canale televisivo RT France

Di recente segnalaticome il presidente francese Emmanuel Macron ha parlato in modo offensivo di una serie di media russi e qual è stata la reazione del ministero degli Esteri russo. E ora, l'edizione francese di Le Parisien, citando le sue fonti, informa che le attività del canale televisivo RT France TV sono già sotto il tiro del regolatore dei media francese CSA.




L'intelligence francese si è occupata della questione e, secondo le nostre fonti, è giunta a conclusioni contrastanti. Indubbiamente, i prodotti di notizie del canale hanno un certo sottotesto, ma sarebbe prematuro parlare di disinformazione deliberata.

- scrive Le Parisien.

La pubblicazione chiarisce che gli scienziati politici vedono RT France come uno strumento di "soft power", la cui strategia è quella di "promuovere la loro visione del mondo attraverso la creazione di "rumore di fondo". E non c'è niente di illegale in questo.

Le Parisien chiarisce che RT France si rivolge a un pubblico "che non crede più nei 'media tradizionali', li sospetta di essere sottomessi alle autorità e preferisce i social media". Si noti che RT France è molto popolare.

Allo stesso tempo, i media francesi paragonano RT France a una "zanzara russa" che "ronza nelle orecchie" del presidente Macron, irritandolo. Tuttavia, l'articolo non specifica perché Macron guardi RT France, se ne è disgustato, a giudicare dalle sue dichiarazioni.

Va notato che la giornalista internazionale Ksenia Fedorova, che parla correntemente inglese, francese e tedesco, ha ripetutamente affermato che, sebbene RT abbia finanziamenti statali, mantiene una redazione indipendente. politica di... Fedorova è attualmente a capo del Global notizia agenzia video Ruptly (sede a Berlino). È stata direttrice di RT France (ufficio di Parigi) nel 2014.

Non siamo la voce del Cremlino

- non si stanca di ripetere e sottolineare Fedorov.

Va aggiunto che negli ultimi anni c'è stata una tendenza in Occidente ad opporsi ai media russi. L'Occidente intuì la concorrenza e cominciò a temere di perdere il monopolio dell'informazione. Ecco perché i media russi sono sotto attacco ovunque. Quindi è quantomeno prematuro parlare di libertà di parola in Occidente in generale e in Francia in particolare.
  • Foto utilizzate: https://rs.sputniknews.com/
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.