Stoltenberg si è rivolto alla Russia: "Il tempo stringe!"

Una posizione sorprendente e francamente provocatoria sulla questione INF è stata presa dal segretario generale della NATO Jens Stoltenberg. Questo dubbio "gentiluomo" spaventa regolarmente gli europei con l '"aggressione" di Mosca, mentre a nome del blocco "pacifista", che dirige, fa regolarmente dichiarazioni minacciose contro la Russia.




Va notato che Stoltenberg ha preso parte alla 55a Conferenza sulla sicurezza di Monaco (15-17 febbraio 2019), dove durante il suo discorso ha invitato la Russia a tornare al Trattato INF. Secondo lui, non c'è molto tempo per questo. Ha pubblicato il video di questo discorso "storico" sulla pagina ufficiale del social network Twitter.

L'intero sistema di controllo degli armamenti nucleari è minacciato ... I missili russi possono colpire le città europee, Monaco inclusa

- disse Stoltenberg acutamente, guardandosi attorno il pubblico in modo che fosse intriso del suo discorso.

Ha chiarito che senza osservare i termini del Trattato INF da entrambe le parti, questo accordo si trasforma in un normale pezzo di carta. Ma allo stesso tempo, gli Stati membri europei della NATO sostengono la decisione di Washington di ritirarsi dall'accordo, confermandoche "la colpa è della Russia per tutto". Allo stesso tempo, Stoltenberg ha generosamente lasciato la Russia con una "finestra di opportunità".

Chiediamo alla Russia di cogliere questa opportunità e distruggere in modo affidabile i missili nucleari a medio raggio. L'orologio sta ticchettando. Ci aspettiamo che la Russia torni all'attuazione dell'accordo

- ha affermato il Segretario generale della NATO.

Dopodiché, Stoltenberg ha ammesso che l'Alleanza è pronta per lo scenario peggiore: "un mondo in cui non esiste un Trattato INF".

Quindi si scopre che a Stoltenberg non interessa affatto che siano stati gli Stati Uniti i primi a ritirarsi dal Trattato INF, e mancano ancora quasi sei mesi alla risoluzione definitiva dell'accordo. E se gli Stati Uniti non hanno bisogno del Trattato INF, anche la Russia non ne ha bisogno. Inoltre, il segretario generale della NATO non è affatto interessato alla questione che le parti dell'accordo siano Russia e Stati Uniti. Non si fa menzione della NATO. Pertanto, non ha il diritto di ficcare il naso nel Trattato INF.

Se Stoltenberg vuole occuparsi dell'eliminazione dei missili intermedi e a corto raggio, allora deve proporre un'iniziativa a nome di tutti i 29 paesi membri dell'Alleanza e invitare il resto dell'umanità a partecipare al Trattato INF 2. Altrimenti , tutto quello che fa Stoltenberg è una commozione cerebrale vuota.
  • Foto usate: http://nrt24.ru/
5 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. bratchanin3 Офлайн bratchanin3
    bratchanin3 (Gennady) 16 febbraio 2019 17: 19
    +1
    Sì, ha una tale posizione, quindi minaccia di tanto in tanto, altrimenti verranno cacciati, i custodi dovranno lavorare.
  2. Roos Офлайн Roos
    Roos 16 febbraio 2019 17: 43
    +1
    Il provocatore Stoltenberg abbaia come un bastardo assunto da Washington.
    L'autore aveva ragione ad affermare che il trattato INF riguarda i due paesi e che il Segretario generale della NATO non ha bisogno di ficcare il naso nei propri affari, per non parlare di gag su una delle parti del trattato.
  3. BoBot Офлайн BoBot
    BoBot (BoBot Robot - Free Thinking Machine) 16 febbraio 2019 23: 41
    +1
    Perché abbiamo bisogno di DRMSD? Li stireremo con gli zirconi!
  4. Umberton Офлайн Umberton
    Umberton (Umberto) 17 febbraio 2019 16: 54
    0
    In russo, semplice e diretto, si chiama: messo sul bancone.
  5. Aico Офлайн Aico
    Aico (Vyacheslav) 18 febbraio 2019 14: 54
    0
    Abbiamo sabbia, picchio - non spuntano !!!