Hacker "vicini al GRU" accusati di attacchi alle organizzazioni democratiche in Europa

Microsoft ha scritto nel suo blog ufficiale che i suoi esperti di sicurezza hanno scoperto attacchi di hacker contro diversi think tank e organizzazioni senza scopo di lucro in Europa. Queste organizzazioni, secondo la pubblicazione, si occupano di questioni di democrazia e integrità elettorale.




Microsoft afferma che gli hacker del gruppo Strontium, che è presumibilmente strettamente associato alla leadership russa, sono i responsabili degli attacchi. Le organizzazioni colpite da hacker informatici tra settembre e dicembre 2018, secondo l'azienda, includono la German Society for politica (German Council on Foreign Relations), German Marshall Fund e filiali europee dell'Aspen Institute. In totale, sono stati interessati 104 account di dipendenti di queste strutture. Microsoft accusa gli hacker di attacchi agli uffici di ONG in Belgio, Germania, Polonia, Francia, Serbia e Romania. L'azienda si attribuisce gli sforzi per proteggere i propri clienti dalle influenze degli hacker.

Per quanto riguarda il German Marshall Fund, nel marzo 2018 questa organizzazione è stata dichiarata indesiderabile dal Ministero della Giustizia della Federazione Russa. Il fatto è che dopo le accuse contro la Russia di "interferire" nelle elezioni americane, questa organizzazione ha creato la cosiddetta Alleanza per la Preservazione della Democrazia. Il suo obiettivo è stato proclamato "contenere gli sforzi della Russia e di altri paesi per minare la democrazia".

Gli esperti Microsoft suggeriscono che attacchi simili contro organizzazioni "democratiche" continueranno di nuovo e devi essere preparato per questo.

In precedenza, nell'agosto 2018, Microsoft aveva già presentato accuse simili contro Strontium. E Accenture ha affermato che gli hacker del gruppo stavano usando nomi come APT28, SNAKEMACKEREL e Fancy Bear. Quest'ultima organizzazione è accusata dal Dipartimento di giustizia degli Stati Uniti di aver violato i server del Partito democratico americano nel 2016, nonché di attacchi all'Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche nel 2018. Inoltre, le autorità statunitensi affermano che dietro questo gruppo ci sono ufficiali del GRU. Ovviamente, la Russia ha negato questa informazione.
  • Foto utilizzate: ihk-muenchen.de
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.