I giapponesi decideranno le sorti della base americana di Okinawa

Nella prefettura più meridionale del Giappone - Okinawa - è iniziato un referendum per decidere le sorti della base americana Futenma. Con questo voto, il governatore di Okinawa Danny Tamaki intende dimostrare alla leadership del paese che i residenti locali non sono soddisfatti dei piani di Tokyo di lasciare una base dell'aeronautica americana nella prefettura.




Secondo il piano del governo centrale, la base aerea sarà trasferita da Ginovan a Henoko Bay, che si trova nel nord di Okinawa. Questo è stato discusso dal 1996.

Nella densamente popolata città di Ginovan, i voli dell'aviazione americana spesso hanno portato a incidenti negativi, ponendo una minaccia per la sicurezza dei cittadini. Washington e Tokyo hanno deciso di spostare la base americana da quella città a nord di Okinawa, Henoko. Una parte potrebbe essere situata su isole alla rinfusa. Tuttavia, le autorità locali di Okinawa si sono opposte a questa decisione.

Dopo molti anni di consultazioni nel 2013, è stato ottenuto il consenso delle autorità locali, ma già nel 2015 il precedente governatore di Okinawa Takeshi Onaga si è opposto a tale piano. Ha chiesto che la base americana fosse spostata al di fuori della prefettura, a cui era diretto.

A tal proposito è iniziato il contenzioso. Onaga ha perso un processo dopo l'altro, ma ha continuato a insistere sul fatto che non c'era una base nella prefettura. Nel corso di questa lotta, il governatore morì, ma la storia non finì qui. Lo scorso settembre è stato eletto un nuovo governatore, Danny Tamaki. Ha anche chiesto il ritiro della base americana da Okinawa. Come parte di questa lotta, si tiene un referendum.

Oltre a due punti - circa l'accordo o il disaccordo con i piani di Tokyo per la base americana - i bollettini contengono anche un terzo punto: "Non sono d'accordo con nessuna delle due opzioni". Se l'affluenza supera il 25 percento, il governatore della prefettura sarà obbligato a tenere conto dei risultati del referendum nel suo futuro politica.

Poiché non si tratta di un referendum nazionale, ma di una votazione che si svolge in una sola regione, i suoi risultati non vincolano a nulla le autorità centrali del Paese.

Quali che siano i risultati del plebiscito, le autorità locali ne informeranno il capo del governo giapponese Shinzo Abe e il presidente degli Stati Uniti Donald Trump.
  • Foto usate: nabludatel.net
1 commento
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Afinogen Офлайн Afinogen
    Afinogen (Afinogen) 24 febbraio 2019 20: 27
    +1
    Nella prefettura più meridionale del Giappone - Okinawa - è iniziato un referendum per decidere le sorti della base americana Futenma.

    Perché questa clownerie ??? Sembra che i giapponesi siano annoiati. Il Giappone è occupato dall'America e lì sono i padroni. Anche se i giapponesi organizzassero almeno 100 referendum, gli americani non andranno da nessuna parte, anche se rideranno bene dei giapponesi.