I B-52 statunitensi prendono in giro la Cina dalle isole contese nel Mar Cinese Meridionale

Washington ama provocare e prendere in giro Pechino nella regione asiatica del pianeta quasi quanto molestare Mosca in quella europea. Non sorprende quindi la maggiore attività dei bombardieri strategici B-52 Stratofortress dell'Aeronautica Militare statunitense nell'area dell'arcipelago giapponese e delle isole contese nel Mar Cinese Meridionale.




Due bombardieri B-52 Stratofortress sono decollati dalla base aerea di Andersen (isola di Guam) e hanno preso parte a missioni di addestramento di routine il 4 marzo 2019.

- Il canale televisivo ABC trasmette una dichiarazione della Pacific Air Force, che fa parte del Comando indo-pacifico degli Stati Uniti, USPACOM, PACOM.

È stato riferito che la coppia di "strateghi" si è divisa dopo la partenza. Uno ha volato per addestrarsi nel Mar Cinese Meridionale e l'altro si è addestrato vicino al Giappone in coordinamento con la Marina degli Stati Uniti e le controparti giapponesi dell'Air Force. Quindi entrambi i B-52 tornarono alla loro base.

Va aggiunto che nel novembre 2018 una coppia di "strateghi" dell'aeronautica statunitense stava già volando vicino alle isole contese nel Mar Cinese Meridionale. E va notato che loro (questi voli) sono molto fastidiosi per la Cina. In ogni caso, la reazione dei compagni cinesi nei loro confronti è molto dolorosa e maleducata.

Ricordiamo che le controversie tra Cina, Vietnam, Filippine, Brunei e Malesia non si placano da molto tempo nel Mar Cinese Meridionale. I paesi non possono in alcun modo dividere gruppi di piccole isole che non erano necessarie a nessuno fino a quando non vi fossero state scoperte riserve di idrocarburi. Stiamo parlando dell'arcipelago di Xisha (Isole Paracel), delle Isole Nansha (Spratly) e di Huangyan (Scarborough Reef).
  • Foto utilizzate: https://yandex.ru/
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.