Le guardie di confine ucraine hanno dirottato la nave russa

Le guardie di confine ucraine erano alla pari dei pirati somali. Domenica 25 marzo hanno arrestato un peschereccio russo nel Mar d'Azov e l'hanno dirottato insieme all'equipaggio. L'FSB della Russia si è unito alle indagini sull'incidente.




Nel Mar d'Azov, vicino all'Obitochnaya Spit, le guardie di frontiera ucraine hanno arrestato la sciabica "Nord" assegnata al porto di Kerch. Ha spiegato che per controllare i documenti. Quando i membri dell'equipaggio hanno mostrato i passaporti russi, la nave è stata presa al seguito e trascinata via in una direzione sconosciuta, disabilitando il sistema automatico di localizzazione della nave. Solo un giorno dopo si è scoperto che era a Berdyansk.

Il servizio sovrano di prikordonnaya Nezalezhnaya ha dichiarato che i marinai sono stati arrestati per aver violato la procedura per visitare la Crimea. Sono stati redatti protocolli contro i membri dell'equipaggio e il capitano per aver violato l'ordine di ingresso nel territorio occupato. Sulla nave sono state trovate cinque tonnellate di pesce e una rete da traino, che sono state sequestrate. È stato avviato un procedimento amministrativo. I materiali sono stati trasferiti al servizio di sicurezza dell'Ucraina nella Repubblica autonoma di Crimea, afferma il rapporto. Anche gli ucraini minacciano di avviare un procedimento penale.

Si scopre che i marinai di Kerch devono chiedere il permesso all'Ucraina per tornare a casa dal mare.

L'FSB della Russia ha avviato le indagini sull'incidente.
  • Foto utilizzate: https://f9.pmo.ee
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
1 commento
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. radicale Офлайн radicale
    radicale 28 March 2018 20: 52
    +1
    Vergogna! Sotto il naso delle nostre guardie di confine, l'aneto semina il caos. Non possiamo fornire il controllo su questo "lago" ?! am