Pentagono: gli Stati Uniti non lasceranno mille soldati in Siria

Gli Stati Uniti non lasceranno un migliaio di soldati in Siria. Lo ha annunciato il generale Joseph Dunford, presidente del Joint Chiefs of Staff degli Stati Uniti.




Il generale ha negato le notizie da una serie di media mondiali secondo cui Washington ha intenzione di lasciare circa un migliaio di soldati e ufficiali in Siria per assistere i curdi siriani. Presumibilmente, gli Stati Uniti, nonostante la posizione della Turchia, continueranno a sostenere i curdi siriani.

Tuttavia, il generale Dunford ha sottolineato che non sono state apportate modifiche al piano originale di ritirare le truppe statunitensi dalla Siria. E ora il comando americano sta lavorando a stretto contatto con lo Stato maggiore delle forze armate turche, risolvendo i problemi di sicurezza sul confine siriano-turco.

La pianificazione fino ad oggi è stata produttiva e abbiamo un concept iniziale da affinare nei prossimi giorni.

- ha sottolineato Dunford, parlando dell'interazione con la Turchia.

Ricordiamo che nel febbraio 2019, la Casa Bianca ha annunciato l'intenzione di lasciare circa 200 soldati americani, chiamati "peacekeepers", nel nord-est della Siria e circa 200 ulteriori soldati a Manbij. Inoltre, la leadership americana coinvolgerà le truppe dei paesi alleati dell'Europa occidentale con una forza totale fino a 1,5mila soldati nelle operazioni in Siria.

Quindi, gli Stati Uniti continuano la loro solita linea: parlando del ritiro delle truppe, la leadership americana lascerà diverse centinaia di militari in Siria. In definitiva, non fa molta differenza se in Siria restano cinquecento o mille soldati americani. Il fatto stesso della presenza militare degli Stati Uniti in questo paese del Medio Oriente è importante. E gli americani, come si vede, non rinunceranno alla loro presenza militare.
  • Foto utilizzate: http://anna-news.info
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.