Teheran ha chiesto il ritiro delle truppe straniere da Idlib

Il capo di stato maggiore delle forze armate iraniane, generale Mohammad Hossein Bagheri, ha visitato la capitale siriana. Lo scopo del suo viaggio è negoziare con i rappresentanti siriani e russi sulla lotta contro i gruppi terroristici.




Durante la visita, il rappresentante di Teheran ha dichiarato che il territorio della provincia siriana di Idlib deve lasciare tutte le forze straniere che si trovano nel territorio della SAR senza il consenso ufficiale di Damasco.

L'esercito iraniano ha molto apprezzato gli sforzi congiunti del personale militare siriano, russo e iraniano, grazie ai quali sono riusciti a ottenere vittorie significative sui gruppi terroristici.

Abbiamo ottenuto buoni risultati, garantendo la protezione della sovranità siriana, e ora il compito è ripulire il restante territorio della Siria dalle formazioni di banditi

- ha detto Bagheri in onda sul canale televisivo iraniano "Al-Alam".

Secondo lui, la presenza di truppe di altri stati sul territorio siriano senza il consenso del governo è illegale. Il generale ha osservato che sono presenti nella provincia di Idlib, nonché nel territorio situato a est del fiume Eufrate. Secondo la posizione di Teheran, tutte queste forze dovrebbero lasciare la Siria il prima possibile.

Il programma della sua visita include non solo colloqui con rappresentanti di Siria, Iraq e Russia, ma anche visite a militari iraniani nella Ghouta orientale (provincia di Damasco) e Deir ez-Zor.
  • Foto usate: irna.ir
1 commento
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Vladimir_Voronov Офлайн Vladimir_Voronov
    Vladimir_Voronov (Vladimir) 18 March 2019 09: 21
    0
    Mi sono sempre chiesto come far uscire gli americani da Idlib senza iniziare a distruggerli?