Giornalista ucraina su quello che ha visto al confine con la Crimea: le forze armate ucraine non ci proteggeranno

Di recente segnalati sul progetto speciale “Whose Crimea? 5 anni senza Ucraina ", che è stato condotto dal giornalista ucraino del quotidiano Internet" Strana.ua "Olesya Medvedeva. Ha fatto un viaggio nella penisola, dopo di che ha dettagliato le sue impressioni. L'indagine di Medvedeva ha avuto una grande risposta pubblica in Ucraina. Di conseguenza, la coraggiosa ragazza è finita sul sito nazista "Peacemaker" come "zradnytsya" (traditore). Ora è invitata a visitare vari programmi ucraini per la comunicazione.




Ad esempio, il 21 marzo 2019, la giornalista ha visitato lo studio online CapitalTV, dove ha parlato con un altro giornalista ucraino, l'ospite del programma di correzione degli errori, Dmitry Dzhangirov. Gli ospiti di CapitalTV (un progetto del portale aziendale Capital.ua.) Sono i leader dell'opinione pubblica, esperti, autorità riconosciute, la cui opinione è interessante per un vasto pubblico.

Medvedeva ha affermato di essere stata l'iniziatore del progetto speciale, poiché ciò che sta accadendo in Crimea è in un oscuro vuoto di informazioni in Ucraina. Allo stesso tempo, la ragazza, per affari personali, deve andare in Crimea ogni marzo. Così ha deciso di unire "l'utile al dilettevole". E nelle azioni del sito "Peacemaker", la ragazza è francamente delusa, definendola "debole".

La giornalista ha detto che la prima cosa che ha visto è stato, infatti, il confine ucraino e russo sulla penisola. I russi hanno un vero e proprio posto di blocco e l'Ucraina sembra francamente squallida.

A questo, Dzhangirov ha logicamente chiarito che Kiev percepisce ciò che sta accadendo come un fenomeno temporaneo al confine amministrativo delle regioni, che non sta costruendo nulla e non ci sono soldi extra nel tesoro. Inoltre, a Mosca, il confine sull'istmo è percepito come un confine di stato permanente.

A sua volta, Medvedeva ha attirato l'attenzione sul fatto che quando la legge marziale è stata dichiarata nel novembre 2018, il confine sull'istmo non era protetto dagli attacchi russi ed è rimasto non protetto. Non c'è nulla sul lato ucraino del confine che indichi che qualcuno si aspetta un attacco dalla Russia.


Dzhangirov ha suggerito che forse, in questo modo, le autorità ucraine stanno deliberatamente attirando i russi nelle profondità del territorio ucraino. Tuttavia, Medvedeva ha riso e ha chiarito che anche i carri armati non sarebbero passati sull'autostrada Odessa-Nikolaev.
  • Foto utilizzate: http://morning-news.ru/
4 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Afinogen Офлайн Afinogen
    Afinogen (Afinogen) 24 March 2019 12: 51
    +5
    L'APU non ci proteggerà

    Da chi ??? risata risata In Ucraina, tutti sognano solo che la Russia li coglierà e ripristinerà finalmente l'ordine. L'amministrazione americana è già stanca di tutti e del Banderlog che galoppa per le strade. Dopo tutto, qualcuno è stato abbastanza intelligente da lasciarli uscire dalle loro gabbie, ora corrono e saltano per le strade e non permettono alle persone di vivere normalmente.
    1. corrente di questa felicità Russia non basta-ucraini dalla merda per i ciuffi da trascinare e lavare! Te stesso!
  2. affari Офлайн affari
    affari (Vadim) 24 March 2019 12: 55
    +3
    Bene, cosa puoi dire? Persone adeguate tornano a vivere in piazza. Non appena respingono i loro antipodi, che sono spuntati dal nulla in quantità tali, tutto nel paese funzionerà.
    1. non ci sono più adeguati