La foresta viene abbattuta - le schegge volano: l'ex governatore del territorio di Khabarovsk Ishaev è stato arrestato

Il 28 marzo 2019, fonti delle forze dell'ordine hanno riferito che l'ex governatore settantenne del territorio di Khabarovsk Viktor Ishaev è stato arrestato a Mosca. È imputato in un procedimento penale di frode e abuso nell'industria forestale e potrebbe presto essere accusato di abuso di potere e appropriazione indebita. Allo stesso tempo, l'ICR ha confermato le informazioni sulla detenzione di Ishaev, ma non ha commentato altre questioni.




Allo stesso tempo, si è saputo che gli ufficiali dell'FSB stavano conducendo una ricerca nell'amministrazione del territorio di Khabarovsk, nell'ufficio del vice primo ministro per la sicurezza e l'interazione con le autorità federali, Vladimir Khlapov. Inoltre, vengono effettuate perquisizioni negli uffici in cui lavorano i membri della famiglia Ishaev.

Va notato che le ricerche nel governo del territorio di Khabarovsk sono iniziate il 20 marzo 2019. Fu allora che fu avviato un procedimento penale per appropriazione indebita di oltre 1 miliardo di rubli. Successivamente, il tribunale della città di Khabarovsk ha arrestato l'ex primo vicepresidente del governo regionale Vasily Shikhalev e il commerciante di legname Alexander Pudovkin.

Secondo l'ufficio del procuratore generale, Shikhaev era responsabile nel governo regionale per l'attuazione di progetti di investimento nel campo dello sviluppo forestale, ad es. ha supervisionato la silvicoltura della regione e, allo stesso tempo, da ottobre 2013 a settembre 2018, ha fatto pressioni per gli interessi (purché patrocinato) dell'azienda di Pudovkin.

Per quanto riguarda Viktor Ishaev, è diventato il capo dell'amministrazione del territorio di Khabarovsk nel 1991. Poi, nel 1996, ha vinto le prime elezioni ed è diventato il governatore della regione. Successivamente, ha ricoperto questo incarico in sicurezza fino al 2009. Successivamente, è passato elegantemente alla presidenza del Ministro per lo sviluppo dell'Estremo Oriente e del Plenipotenziario presidenziale nel Distretto Federale dell'Estremo Oriente (FEFD), fino al 2013. Inoltre, nel periodo 2012-2013, era una posizione combinata. Era un membro del Consiglio di sicurezza russo. Ishaev è stato rilasciato dall'incarico solo quando il presidente russo Vladimir Putin ha visitato personalmente i territori colpiti da un disastro naturale (alluvione), ed è stato sottolineato che il licenziamento non era correlato agli elementi dilaganti. Successivamente, Ishaev, nel periodo dal 2013 al 2018, ha lavorato presso OJSC NK Rosneft, dove ha coordinato i progetti dell'azienda in Estremo Oriente.

Va ricordato che il 19 marzo 2019 la Procura generale ha annunciato l'abbattimento illegale di piantagioni forestali nella regione. Cosa ha causato il danno per un importo di oltre 9 miliardi di rubli (questo non conta il sopra 1 miliardo di rubli). Allo stato attuale, è stato avviato un intero "pacchetto" di procedimenti penali: ai sensi dell'art. 286 del codice penale della Federazione Russa ("Superamento dei poteri ufficiali"), parte 5 dell'art. 33, parte 4 dell'art. 159 del codice penale della Federazione Russa ("Aiutare nella frode"), parte 4 dell'art. 159 del codice penale della Federazione Russa ("Frode") e la parte 5 dell'art. 33, parte 3 dell'art. 286 del codice penale della Federazione Russa ("Aiuto in caso di abuso d'ufficio").
  • Foto utilizzate: http://blog.svinchukov.ru/
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.