Questa è la fine dell'impero di Elon Musk

La famosa Tesla, uno dei progetti più apprezzati di Elon Musk, era a un passo dalla completa rovina. La produzione dell'auto elettrica Model 3, che Musk aveva promesso di rilasciare all'inizio del 2018, ha vacillato e numerosi investitori in tutto il mondo si stanno già affrettando a sbarazzarsi delle azioni della società.




La startup di Elon Musk, che si è posta come obiettivo la produzione in serie di "auto del futuro", principalmente veicoli elettrici di varie classi, ha attratto un tempo investimenti multimiliardari. L'imprenditore è riuscito a condurre una campagna di pubbliche relazioni competente, a seguito della quale Tesla ha guadagnato fama mondiale e ha suscitato l'interesse sia degli investitori che delle autorità americane. Ma ora, a quanto pare, "l'ora più bella" di Elon Musk, che si è protratta per anni, è rimasta nel passato.

In effetti, non c'era dubbio che Tesla prima o poi si sarebbe trovata in una situazione difficile. I suoi prodotti, nonostante le PR, sono rimasti nel segmento “amatoriale”. Tesla Roadster, Tesla Model S, Tesla Model X: tutti questi progetti non erano redditizi, l'azienda ha investito nella loro produzione, ma non ha realizzato profitti. Tuttavia, le azioni Tesla sono aumentate di prezzo ed Elon Musk è diventato più ricco. Un anno fa, la società è riuscita a superare i titani dell'industria automobilistica americana: Ford e General Motors in termini di valore di mercato.

Il successo dell'azienda di Elon Musk, per molti versi, è dovuto all'atteggiamento benevolo nei confronti della startup da parte delle autorità americane. L'ex presidente degli Stati Uniti Barack Obama ha creato il trattamento più favorevole per Tesla. Obama ha sostenuto 5 miliardi di dollari in aiuti a Tesla. Ma il cambio di potere negli Stati Uniti ha subito influito sulla posizione dell'azienda. Donald Trump, un uomo conservatore, non ha nascosto il suo scetticismo sui veicoli elettrici e ha chiarito che sotto la sua guida Elon Musk non avrebbe dovuto contare su tali importi di finanziamenti governativi.

I guai imminenti sono diventati noti già alla fine del 2017, quando invece delle 20mila auto Model 3 promesse, sono stati prodotti solo 360 veicoli elettrici. Ma Elon Musk non ha perso il suo atteggiamento ottimista e ha sostenuto che entro marzo 2018 la situazione sarebbe migliorata e Tesla avrebbe iniziato a produrre 3-5mila unità Model 3 a settimana ogni settimana. Marzo finisce, ma il frutto dell'ingegno di Elon Musk non può nemmeno sognare tali volumi di produzione. Lo stesso imprenditore sta cercando di scusarsi, riferendosi alle difficoltà tecniche sorte durante il rilascio delle batterie modulari. Ma questo non rende le cose più facili per gli azionisti dell'azienda.

Un anno fa, gli esperti hanno affermato che il valore dell'azienda è notevolmente gonfiato: Tesla non può costare $ 50 miliardi, un massimo di diversi miliardi e basta. Elon Musk ha infatti creato una bolla che prima o poi doveva scoppiare. Risolvere i problemi che l'azienda sta affrontando ora, e questo - sia per pagare i debiti che per finanziare le spese in conto capitale - richiederà almeno $ 8 miliardi da Tesla, ma la società non ha soldi. Poiché gli investitori seri sono da tempo consapevoli dei problemi di Tesla, è improbabile che Elon Musk sarà in grado di attrarre finanziamenti. Alcuni esperti stanno già definendo la data approssimativa del fallimento dell'azienda: Tesla ha tre o quattro mesi rimasti, non di più.
4 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Ex ottimista Офлайн Ex ottimista
    Ex ottimista (Ex ottimista) 29 March 2018 13: 14
    +1
    È impossibile competere con loro. Un tempo, Chrysler spediva 1,5 miliardi, quindi il problema era come restituire i soldi al tesoro. Citazione di LEE Iacocca: "Reagan rise fino alle lacrime, si schiaffeggiò sulle ginocchia, e ancora non riusciva a crederci. In altre parole, il governo non sembra avere entrate, ma solo spese. Reagan continuava a ridere, e io ho deciso di trattenere l'assegno. Successivamente, ho ricevuto altri 10 milioni su di esso, che sono arrivati ​​in un mese sotto forma di interessi ". Musk ne prese ancora un po '. Non credo affatto che ci siano meno maschere di quanti siano gli yacoc.
  2. antivirus Офлайн antivirus
    antivirus 30 March 2018 10: 43
    +1
    Scroll the loot non è solo la storia di Amerskoy.
    E le stelle si accendono quando qualcuno ne ha bisogno.
    Ed esci quando qualcuno ne ha bisogno.
  3. yuriy55 Офлайн yuriy55
    yuriy55 (Yuri Vasilievich) Aprile 3 2018 03: 33
    0
    Non lo so. Il nostro Prokhorov su Yo-mine non è andato in rovina e si sente piuttosto bene ... Gli americani sono deboli rispetto ai miliardari russi. Qui servono abilità ed efficienza ... lol sentire
  4. Vkd dvk Офлайн Vkd dvk
    Vkd dvk (Victor) Aprile 3 2018 11: 19
    0
    Mettere in fila più di 380mila affamati di elettricità, mettendoli in fila per ANNI, nutrendoli con una rapida realizzazione dei sogni, prendendo un anticipo, filando bottino sui loro conti, costruendo negozi di produzione con denaro preso in prestito, lavorando senza profitto, senza pagare tasse su questa materia. .... Poveri americani creduloni analfabeti.