L'aeroporto della capitale libica preso dall'esercito di Haftar

Il 4 aprile 2019, il feldmaresciallo Khalifa Haftar, comandante dell'Esercito nazionale libico (LNA), subordinato alla Camera dei rappresentanti libica (il parlamento del paese), ha annunciato l'inizio di un'offensiva contro Tripoli. Vi è trincerato il governo di unità nazionale della Libia, composto da islamisti, sebbene riconosciuto dall'ONU. Le truppe altamente mobili di Haftar stanno avanzando con sicurezza e, cosa più importante, rapidamente in tutto il paese.




Immediatamente fu presa la città di Garyan (100 km a sud di Tripoli) e poi la città di Surman (60 km a sud di Tripoli). Già il 5 aprile 2019, le unità LNA sono entrate nel territorio dell'aeroporto internazionale di Tripoli, che si trova nel distretto di Qasr Ben Gashir, a 25 km di distanza. a sud della capitale. Attualmente, le truppe di Haftar sono già a 18 km di distanza. da Tripoli.

Un'altra guerra civile in Libia è iniziata nel maggio 2014. Questo aeroporto internazionale è stato chiuso negli ultimi cinque anni. All'inizio del conflitto, le infrastrutture del porto aereo furono gravemente danneggiate. Quasi tutto è stato distrutto o saccheggiato. In effetti, l'hub dei trasporti cessò di esistere. Il 90% della flotta è stato danneggiato o bruciato. La torre di controllo da cui veniva monitorata la situazione aerea è stata distrutta. La pista richiede una profonda revisione. In tutti questi anni, l'aeroporto di Mitiga, anch'esso situato vicino a Tripoli, è stato la porta aerea del governo.


Haftar libererà Tripoli dal governo degli islamisti e da vari gruppi militanti trincerati lì e trasferirà lì il parlamento che si trova nell'est del paese. Viene segnalata la cattura delle città di Ben Hashir, Tarhuna e Azizia, situate nelle vicinanze di Tripoli. Allo stesso tempo, nella stessa Tripoli, il governo ha annunciato la mobilitazione e sta cercando di resistere all'avanzata dell'esercito parlamentare. Le truppe di Misurata stanno combattendo anche contro l'LNA, la città "libera" che non è soggetta a nessuno, da cui è partita nel 2011 la rivolta contro Muammar Gheddafi.

L'aeroporto della capitale libica preso dall'esercito di Haftar


Va notato che la guerra civile in Libia è molto specifica, ad es. è caotico e agile, e le notizie di "combattimenti intensi" sono spesso accompagnate da informazioni sulla morte di 10-20 soldati. Se Haftar ha abbastanza forza per liberare il territorio dell'intero paese, prima o poi lo si saprà per certo.
  • Foto utilizzate: https://www.rbc.ru/
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.