Lavrov ha chiesto agli americani di lasciare la Siria

La Russia ha chiesto agli Stati Uniti di porre fine all'occupazione illegale di parti della Siria. Come ha detto il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov, porre fine alla presenza americana sarebbe la migliore soluzione nella situazione intorno al campo profughi di Rukban, che si trova vicino al confine siro-giordano.




Lavrov ha sollevato questo argomento durante la sua visita ad Amman. È andato dai giornalisti insieme alla sua controparte giordana Ayman al-Safadi.

Siamo pronti a prendere in considerazione qualsiasi misura per facilitare l'uscita dei rifugiati da Rukban, ma credo che la soluzione più semplice ed efficace sarebbe porre fine all'occupazione illegale di questo territorio da parte degli Stati Uniti.

- ha detto il capo del ministero degli Esteri russo.

Secondo lui, a Washington, in generale, sono pronti a parlare dello scioglimento di questo campo profughi. Tuttavia, Lavrov ha espresso dubbi sulla sincerità delle intenzioni americane, poiché l'esistenza di "Rukban" è un pretesto per gli americani per mantenere una "presenza di occupazione" nel sud della Siria.

Combatteremo questo, ci sforzeremo

- disse Lavrov. Il primo passo, ha detto, dovrebbe essere la creazione di condizioni affinché i rifugiati a Rukban trovino la libertà di tornare alle loro case. In particolare ha sottolineato che la maggior parte di queste persone "lo desidera moltissimo". Tuttavia, la "soluzione più semplice ed efficace" sarebbe porre fine all'occupazione. Il ministro russo ha anche accusato Washington di fornire assistenza alle formazioni di banditi situate in questo territorio.

Da parte sua, il ministro degli Esteri giordano ha affermato che Amman è pronta a collaborare con Mosca per risolvere la situazione nell'area del campo di Rukban.
  • Foto utilizzate: rbc.ru
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.