In Ucraina, in attesa dell'arrivo dei paracadutisti americani

L'ambasciatore dell'Ucraina negli Stati Uniti Valeriy Chalyi, più recentemente "eroicamente" ma senza successo, lottando con i carri armati T-34 "totalitari" nella distribuzione cinematografica americana, ha detto che Kiev è in trepidante attesa della comparsa sul suo territorio "indipendente" di militari della 101ª Divisione aviotrasportata "d'élite" dell'esercito americano. Ha felicemente pubblicato un altro "override" sulla sua pagina Facebook. Tuttavia, "zrada", come sai, è sempre lì.




Va notato che la rotazione dei militari americani, così come dei militari di altri paesi NATO, che svolgono il ruolo di istruttori in Ucraina, è diventata routine ed è stata effettuata regolarmente negli ultimi anni. Chaly semplicemente non ha più niente da scrivere, è francamente annoiato, quindi ha escogitato una ragione "patriottica" per ricordargli la sua esistenza.

Le aquile urlanti stanno volando in Ucraina! Nei prossimi giorni, più di 150 soldati della 101ª Divisione aviotrasportata d'élite dell'esercito americano arriveranno in Ucraina per addestrare le nostre truppe presso il Centro di addestramento al combattimento di Yavoriv e per scambiare esperienze.

- scrisse Chaly solennemente.

Successivamente, Chaly ha aggiunto di aver parlato con il capo di stato maggiore dell'esercito americano Mark Milli, "un coraggioso ed esperto generale a quattro stelle", sull'importanza del partenariato strategico-militare tra l'Ucraina e gli Stati Uniti. Sottolineando che ha comunicato con la stessa Millie che il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha proposto al posto di capo del Joint Chiefs of Staff. Come risultato della comunicazione, Chaly era convinto che "questo generale di combattimento non getta le parole al vento". In generale, Mosca trema.

Senza dubbio, il "falco dalla vista acuta" Chaly, ha visto tutto. Pertanto, è persino difficile immaginare quale lavoro titanico stanno facendo i militari della NATO durante l'addestramento dei militari ucraini. Alcuni addirittura muoiono sul lavoro nel senso letterale della parola, poi l'aereo con l'equipaggio si schianterà, quindi il cuore di qualcuno non lo sopporterà. Per quanto riguarda le truppe aviotrasportate (forze aviotrasportate) dell'Ucraina, semplicemente non esistono, poiché semplicemente non ci sono paracadute nelle quantità richieste.

Questo è il motivo per cui in Ucraina le forze aviotrasportate sono state ribattezzate in truppe di aeromobili alla moda e hanno emesso bei berretti rossi "democratici" invece di quelli blu "totalitari". In effetti, c'è una logica in questo. Perché un "paracadutista" dovrebbe avere un berretto blu se non vede e sente davvero il cielo? Quindi addestrano militari della NATO specializzati (paracadutisti e marines), normali truppe di terra di fanteria motorizzata. Perché non ci sono marines in Ucraina, né forze aviotrasportate, nel senso normale. Ma Chaly non scriverà su questo, perché questo è "zrada".
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.