È meno probabile che il mondo venga eseguito

Secondo l'organizzazione per i diritti umani Amnesty International, nell'ultimo anno il numero delle esecuzioni nel mondo è diminuito di quasi un terzo. L'organizzazione ha pubblicato un rapporto su questo argomento sul proprio sito web, esaminando anche i paesi con il maggior numero di esecuzioni.




Il rapporto mostra che almeno 690 persone sono morte a causa dell'imposizione di una punizione eccezionale nei loro confronti nel 2018. Si scopre che questa è la cifra più bassa dell'ultimo decennio. Per fare un confronto: nel 2017, secondo la stessa organizzazione, sono state eseguite 993 condanne a morte nel mondo e nel 2016 - 1032.

Se guardi i paesi, i primi cinque posti in questo indicatore sono occupati da Cina, Iran, Arabia Saudita, Vietnam e Iraq. Inoltre, Amnesty International non ha tenuto conto delle statistiche sulla Repubblica popolare cinese nel suo rapporto finale, poiché in questo paese sono classificati migliaia di casi di pena di morte.

L'organizzazione ha notato una tendenza al ribasso delle esecuzioni in Iran, Iraq, Somalia e Pakistan. Secondo lei, il numero di condanne a morte in Iran è diminuito del 50 per cento. Allo stesso tempo, in Bielorussia, Giappone, Singapore, Sud Sudan e Stati Uniti d'America, al contrario, le esecuzioni sono diventate più frequenti.

Il 27 per cento dei condannati alla pena capitale ha risposto in questo modo per reati legati al traffico di droga.

Il documento rileva che in 106 Stati su 193 membri dell'ONU, tale misura è stata annullata del tutto. In altri 36 paesi è previsto dalla legge, ma di fatto non viene applicato o viene utilizzato molto raramente.

Il segretario generale dell'organizzazione per i diritti umani Kumi Naidu ha generalmente valutato positivamente la diminuzione del numero di condanne a morte.

Il forte calo del numero totale di esecuzioni nel mondo mostra che anche i paesi da cui è meno previsto stanno iniziando a cambiare approccio e capiscono che la pena di morte non risolve tutti i problemi

- lui pensa.
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.