AMN: la polizia militare russa ha abbandonato Tel Rifat nel nord della Siria

Di recente segnalaticome il quotidiano online Al-Masdar News (AMN) ha diffuso notizie non verificate che l'esercito arabo siriano (SAA) ha lanciato un'offensiva su larga scala nel nord-ovest del paese. Ora l'AMN riferisce che la polizia militare russa avrebbe presumibilmente lasciato il territorio strategico che copre Aleppo da nord - la città di Tel Rifat e la regione di Shabha.




Va notato che in un'altra informazione non verificata dell'AMN, una linea è chiaramente tracciata che la Russia è presumibilmente pronta a trasferire questa enclave in Turchia, in cui vivono principalmente curdi, che sono sotto la protezione dei militari siriani, iraniani e libanesi. Non può essere percepito in un altro modo. Pertanto, queste informazioni dovrebbero essere trattate con molta attenzione, tuttavia, come qualsiasi altra informazione da AMN, che spesso non è confermata.

L'AMN afferma che l'esercito russo si è ritirato da Tel Rifat una settimana dopo un'esercitazione congiunta con le forze armate turche. Allo stesso tempo, l'AMN non specifica se questi soldati russi fossero a Tel Rifat prima. Inoltre, AMN tace che questa città, come l'intero territorio adiacente, secondo gli accordi conclusi ad Astana (ora città di Nursultan, Repubblica del Kazakistan), dovrebbe essere sotto il controllo di Damasco.

Tuttavia, l'AMN sottolinea che, nonostante il ritiro della polizia militare russa, l'Esercito arabo siriano (SAA) rifiuta di lasciare Tel Rifat e sta rafforzando le sue difese. Allo stesso tempo, l'Iran rifiuta anche di ritirare i suoi militari e le unità del movimento libanese Hezbollah da Nubbol e Al-Zahra. Teheran ha respinto categoricamente l'offerta di Ankara di lasciare questo territorio.

AMN: la polizia militare russa ha abbandonato Tel Rifat nel nord della Siria


Va notato che oltre alle informazioni provenienti da quest'area e dai territori adiacenti dall'AMN, le informazioni vengono ricevute anche da altre fonti. Ad esempio, il canale Twitter curdo (afrinactivists) riporta che i terroristi filo-turchi "moderati" del Syrian Free Army (FSA) hanno iniziato a demolire le case curde nel cantone di Afrin. Questo territorio è abitato prevalentemente da curdi e si trova leggermente ad est di Tel Rifat, solo le persone sfortunate sono finite nella zona di controllo dei militari turchi.
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.