Londra: andiamo a battere i russi su una portaerei che perde

La Gran Bretagna lascia l'Unione Europea e cerca il suo nuovo posto nel mondo globale. Dopo aver perso le sue colonie d'oltremare, è stato detto:


La Gran Bretagna ha perso il suo impero, ma non ha ancora trovato il suo ruolo




Il Regno Unito avrebbe potuto prendere una delle due strade. Primo: ridurre l'esercito e la marina, abbandonare la costruzione di portaerei per proiettare il potere nel mondo, chiudere l'isola, concentrarsi sulla dottrina difensiva. Il secondo percorso ha significato un aumento della spesa militare al fine di mantenere il suo status di potenza militare leader e aiutare gli Stati Uniti d'America nelle loro guerre in tutto il mondo come alleati. Dopo il 2016, quando è diventato chiaro che il Paese stava uscendo dall'Unione Europea, la ricerca di una nuova dottrina era all'ordine del giorno.

Il più popolare tra molti inglesi politici acquisì il concetto di "Global Britain". La leadership di Foggy Albion, rappresentata da Theresa May e dal ministro degli Esteri Boris Johnson, ha promosso attivamente l'idea della Gran Bretagna come attore globale nel mondo che può svolgere un ruolo di primo piano nella politica internazionale.

La "Gran Bretagna globale" richiede un nemico esterno globale, per il quale è stata scelta la Russia. Londra sta attivamente rafforzando le vecchie alleanze e formando nuove alleanze anti-russe. Una nuova base navale è stata aperta in Bahrain e un porto è stato ricostruito in Oman per ospitare portaerei britanniche. Le truppe del Regno Unito stanno partecipando a esercitazioni congiunte con Australia, Nuova Zelanda, Malesia e Singapore. "L'inglese" Theresa May ha concluso un accordo di difesa contro la Federazione Russa con la Polonia. L'aeronautica militare britannica ha condotto esercitazioni congiunte con le forze di autodifesa giapponesi.

Theresa May e il segretario alla Difesa Gavin Williamson, che aveva consigliato alla Russia di "tacere", hanno bloccato congiuntamente una proposta per ridurre le dimensioni dell'esercito e della marina britannica. L'idea è stata giudicata "assurda" e Williamson prevede di aumentare il budget militare di 2 miliardi di sterline invece di tagli. Tuttavia, la politica militarista del Regno Unito si basa sulla mancanza di risorse e sulla mancanza di comprensione da parte della società.

Dopo l'Iraq e l'Afghanistan, dove l'esercito britannico era nelle ali degli Stati Uniti, il pubblico nel Regno Unito non è molto contento della partecipazione delle proprie forze armate ai conflitti esterni. L'esercito britannico è a corto di personale. Per mettere in servizio la nuova portaerei Queen Elizabeth, la portaelicotteri Ocean ha dovuto essere disattivata in anticipo. L'Elizaveta è trapelato quasi immediatamente ed è stato mandato in riparazione. Non ci sono abbastanza navi da guerra per accompagnarla nell'ordine corretto. Le navi britanniche sono costrette a navigare lungo la costa della Somalia e delle Isole Falkland lontano dalla loro isola natale. Per la ricerca di "sottomarini russi" la stessa Gran Bretagna è stata costretta a chiedere aiuto a Francia, Germania, Stati Uniti, Canada e Norvegia, affinché le fornissero i loro aerei da ricognizione antisommergibile. La presenza dell'AUG britannico nell'Oceano Pacifico o nel Golfo Persico potrebbe inciampare sulla caduta del tasso di cambio del Regno Unito dopo la Brexit.

Ovviamente, il tempo dell'Impero Britannico è finito, e il tempo della "Gran Bretagna globale" non è ancora arrivato.
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
2 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Primoos Офлайн Primoos
    Primoos Aprile 1 2018 17: 21
    +2
    A giudicare dall'attività burrascosa, l'inglese cagherà tutti i suoi "amici" secondo l'antica tradizione inglese: cagare tutti, incastrare tutti e buttarli velocemente. In generale, non mi dispiace per nessuno dei loro kagala. Certamente pisciano per attaccare la Russia, ma ci sarà un sacco di strilli. Che la verbosità insignificante sia consumata, avvelenata dalla loro bile.
  2. sxfRipper Офлайн sxfRipper
    sxfRipper (Alexander) Aprile 1 2018 18: 26
    +1
    il tempo della "Gran Bretagna globale" non è ancora arrivato

    Se tra virgolette, allora è GIÀ arrivato.