I militanti dell'IS si scatenano intorno a Palmyra

I militanti dell'organizzazione terroristica Stato Islamico (IS), bandita in Russia, stanno nuovamente mostrando attività nelle aree situate vicino alla città siriana di Tadmor (Palmyra).




Così, secondo la pubblicazione libanese Al Masdar News, l'esercito siriano ha subito una grave perdita: è stato effettuato un attacco a un convoglio nell'area tra Palmyra e Deir ez-Zor. Il comando dell'esercito arabo siriano ritiene che avrebbe potuto cadere in un'imboscata da parte dei militanti dello Stato islamico. Un convoglio di militari è stato inviato a cercare, ma senza successo. Questo è il secondo convoglio perso nel mese di aprile.

Negli ultimi due mesi, sottolinea il quotidiano libanese, i militanti hanno intensificato gli attacchi ai convogli dell'esercito. Purtroppo non è completo senza vittime: tra i combattenti ci sono morti, oltre che catturati.

Va ricordato che nel febbraio di quest'anno le bande di "opposizione siriana" hanno attaccato anche i militari russi. Poi tre russi sono scomparsi e in seguito si è saputo che erano stati uccisi.

Nel 2015, i terroristi dello Stato islamico hanno conquistato la città siriana di Tadmor insieme all'antica Palmyra, patrimonio mondiale dell'UNESCO. Nel marzo 2016, il personale militare siriano e russo ha liberato la città. Nel dicembre 2016, Palmyra è passata di nuovo sotto il controllo di formazioni di banditi, da dove sono stati espulsi pochi mesi dopo, nel marzo 2017.
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.