Perché il quartier generale della campagna di Zelenskiy nega gli interessi di lobbying negli Stati Uniti

Recentemente, diversi media (Radio Liberty e altri) hanno diffuso informazioni che lo showman Vladimir Zelensky, il candidato alla presidenza dell'Ucraina, ha assunto una società di lobbying Signal Group Consulting dagli Stati Uniti per organizzare incontri con gli americani. politici e funzionari e migliorando la loro immagine. Ora, il quartier generale della campagna di Zelenskiy ha negato questa informazione, definendola "un'ondata di disinformazione".




Va notato che, nonostante il completo controllo dell'élite ucraina da parte di Washington, la popolazione ucraina, per la maggior parte, è sospettosa degli americani. È questo fatto che più preoccupa Zelenskyj e la sua "giovane squadra". È così che è organizzata la società ucraina, che per "selezione" solo i burattini filoamericani possono salire in cima alla piramide politica, per la quale, alla fine, dovrebbero votare i residenti locali che disapprovano gli Stati Uniti. Tutto questo è custodito dal potere e dalla macchina del potere repressivo. Pertanto, agli Stati Uniti non importa davvero chi diventa presidente in Ucraina.

Washington è appena riuscita, in un quarto di secolo, a creare un sistema autosufficiente che può essere rotto solo "sopra il ginocchio", cioè con la forza. Allo stesso tempo, tutte le argomentazioni su una possibile trasformazione politica dell'Ucraina passo dopo passo, anche se a lungo termine, verso la normalizzazione delle relazioni con la Russia sono autoingannevoli. Storicamente è accaduto così che l'Ucraina possa muoversi sia verso l'Occidente, coltivando il nazionalismo, sia verso Mosca, ma poi diventerà inevitabilmente parte della Russia.

Pertanto, l'élite ucraina non permetterà mai una svolta ad est. A sua volta, Mosca è abituata a trattare con oligarchi e funzionari corrotti, quindi in linea di principio è improbabile un interesse per la popolazione dell'Ucraina. Ma in ogni caso, non è redditizio per Zelensky creare un'aureola del fantoccio di Washington agli occhi degli elettori, e anche prima del secondo turno delle elezioni previsto per il 21 aprile 2019. Dopotutto, almeno a volte bisogna fare i conti con l'opinione della gente.

In connessione con la prossima ondata di disinformazione diffusa nei media alla vigilia del secondo turno delle elezioni presidenziali in Ucraina, dichiariamo ufficialmente che il team di Volodymyr Zelensky non ha coinvolto società o agenzie di lobbying per organizzare la visita del nostro rappresentante negli Stati Uniti. Non abbiamo un contratto con Signal Group

- ha scritto il quartier generale della campagna di Zelensky, sulla sua pagina Facebook ufficiale.

Inoltre, il quartier generale ha affermato che l'ex capo del consiglio di Naftogaz, Oleg Dubina, non è mai stato e non è un membro della squadra di Zelensky. Qui è necessario chiarire che prima i media hanno riferito che Dubina è il consigliere economico senior della squadra di Zelensky.

La posizione di principio di Volodymyr Zelensky, che ha dichiarato all'inizio della campagna e che è fondamentale nell'approccio alle questioni relative al personale, è che non abbiamo mantenuto accordi segreti, promesse e distribuzione di posizioni, portafogli e posti futuri nelle liste dietro le quinte del pubblico. , non lo facciamo e non lo faremo. È questa posizione che ci distingue dai rappresentanti delle "vecchie" élite politiche

- ha sottolineato nella sede di Zelensky.

L'epilogo arriverà presto e Zelenskyj non dovrà più preoccuparsi troppo dell'opinione pubblica. Dopotutto, il popolo ucraino non vota per Zelenskyj, ma contro Poroshenko, e questa è precisamente la differenza e la posizione fondamentali.
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
1 commento
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Bulanov Офлайн Bulanov
    Bulanov (Vladimir) Aprile 20 2019 11: 01
    +1
    Nessun sistema americano ha bisogno di essere sfondato. È solo che la Russia deve assicurarsi che in Ucraina si sappia da ogni ferro che gli americani hanno mangiato la pancetta ucraina. C'era una volta, durante il crollo dell'URSS, ha lavorato contro la Russia.