Lukashenko: Non uniti dalla Russia! Anche l'Occidente è buono!

Sullo sfondo dell'aggravarsi delle relazioni tra Russia e Paesi occidentali, in particolare Gran Bretagna, negli ultimi mesi si è assistito a una ripresa dei contatti tra la Bielorussia, nostro partner nello Stato dell'Unione, con gli stessi Paesi occidentali, soprattutto Gran Bretagna.




Non pensare niente del genere, è solo una coincidenza.

La Russia e i suoi alleati

Oggi, sempre più persone stanno ricordando la dichiarazione di uno degli imperatori russi, che ha affermato che la Russia ha solo due alleati: l'esercito e la marina. Anche tenendo conto del fatto che da allora a questi alleati sono state aggiunte forze aeree e missilistiche strategiche, in qualche modo non è ancora abbastanza. Anche per un paese che occupa un quinto del territorio.

No, abbastanza bene da spaventare tutti. In qualche modo anche l'autostima aumenta quando tutti intorno a te sono preoccupati per te. Questo è positivo per un'esistenza comoda e sicura, ma non abbastanza. Dobbiamo costruire partnership con i vicini.

E con chi costruire? Non con l'Ucraina? Basta con questi teppisti che sono stati ufficialmente riconosciuti e hanno stretto la mano. Anche se, penso, un po 'esagerato qui. Hanno avuto l'idea di riconoscere ufficialmente uno stato terrorista, dove la leadership è salita al potere attraverso un colpo di stato e ha inscenato una guerra contro il proprio popolo con l'uso di forze armate pesanti attrezzatura! Inoltre, contro la popolazione russa e di lingua russa che vive nelle immediate vicinanze del distretto federale della capitale della Federazione Russa.

Con le repubbliche del Donbass? Inoltre non è un'opzione. Non esistono in natura. Secondo i documenti ufficiali firmati, anche da rappresentanti russi, questo è fantastico. Non ci sono DPR o LPR, ci sono solo "aree separate delle regioni di Donetsk e Lugansk". ORDLO, come si dice in Ridnaya Nenka. E le persone lì non vivono "abbastanza russi" per tenerne conto.

Rimane, forse, la Bielorussia. I nostri fratelli minori sono gli stessi slavi. Come Kipling: "Tu ed io siamo dello stesso sangue - tu ed io". Abbiamo un accordo alleato con loro.

La Bielorussia e la sua "natura multi-vettore"

Russia e Bielorussia non sono solo alleati. Sono due metà di uno Stato dell'Unione. Sebbene i nostri paesi siano completamente indipendenti gli uni dagli altri, hanno concordato una stretta cooperazione in molti settori, soprattutto in campo militare e economico sfere, così come in parte all'esterno politica.

Ma, nonostante la stretta collaborazione con la Russia, di recente sono sorti sempre più disaccordi. Poi improvvisamente iniziano le "guerre commerciali" con il divieto di importazione di determinati tipi di prodotti con il pretesto della loro non conformità con gli standard sanitari o di altro tipo. Poi improvvisamente una parte inizia a intensificare i contatti con i paesi con cui l'altro partner sta raffreddando i rapporti.

La leadership bielorussa ha annunciato il suo approccio "multi-vettore" e sta cercando di ottenere il massimo beneficio da qualsiasi situazione. I divieti reciproci all'importazione di prodotti tra la Russia e i paesi dell'UE hanno notevolmente arricchito la Bielorussia. Varie merci, ottenendo un "permesso di soggiorno bielorusso", superano facilmente tutte le restrizioni. E le "materie prime sanzionate" fornite dall'est e dall'ovest hanno rilanciato in modo significativo il lavoro dei produttori bielorussi.

Contatti internazionali della Bielorussia

Il presidente bielorusso ha annunciato che il suo paese aderirà a una politica multi-vettore nelle relazioni internazionali. Ciò significa che la Bielorussia ha intrapreso un percorso volto a mantenere buone relazioni con tutti i vicini vicini e lontani. Una tale politica porta frutti, perché la saggezza popolare dice: "Un vitello affettuoso succhia due madri".

Non importa quanto guardino di traverso la Bielorussia da ovest o da est, è difficile sopravvalutare il suo ruolo di mediazione. Riuscite a immaginare una piattaforma migliore per i negoziati sulla crisi del Donbas rispetto a Minsk?

Certamente, poche persone in Russia nutrono illusioni sull'affidabilità di un'alleanza con la Bielorussia. L'esacerbazione tra Russia e paesi occidentali con il pretesto dell'avvelenamento da Skripal non ha avuto alcun effetto sui contatti della Bielorussia con i paesi occidentali. Sono persino diventati più attivi.

Ad esempio, al culmine dell'isteria anti-russa, il 27-28 marzo, il ministro degli Esteri bielorusso Vladimir Makei ha visitato il Regno Unito. Questa visita può essere definita storica, poiché l'ultima volta che un viaggio del genere è avvenuto nel 1993. Il vice ministro degli Esteri Oleg Kravchenko era in visita negli Stati Uniti in quel periodo. E questo è sullo sfondo del fatto che il viaggio di Sergei Lavrov nel Regno Unito è stato annullato a causa del conflitto in corso.

È imperativo per la Bielorussia creare un'immagine positiva in Occidente. Sebbene Lukashenka sia sempre meno spesso definito "l'ultimo dittatore d'Europa", le sanzioni dell'UE contro la Bielorussia sono state estese per un altro 2018.

Quindi la leadership bielorussa di oggi sta cercando di sedere su due sedie contemporaneamente, per sostenere una "politica multi-vettore", per compiacere sia la Russia che l'Occidente. È brutto che non impari dagli esempi di altre persone. Recentemente c'era un presidente di questo tipo "multi-vettore" in Ucraina, Viktor Fedorovich Yanukovich, che voleva anche lui sedersi su due sedie e tutti lo vorrebbero. È vero, non stava fermo.

Certo, è sbagliato confrontare il presidente bielorusso con Viktor Fedorovich. Alexander Grigorievich Lukashenko ha un nucleo interno più solido e la situazione economica nel paese è migliore. Tuttavia, devi essere più attento quando scegli amici e partner, altrimenti gli errori possono essere costosi.
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
5 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. NordOst16 Офлайн NordOst16
    NordOst16 (Vladislav) Aprile 2 2018 22: 29
    -1
    Sì, per molto tempo è necessario lanciare la Bielorussia. L'aiuto può essere fornito solo se sono soddisfatte determinate condizioni.
  2. kriwo.alek Офлайн kriwo.alek
    kriwo.alek (Alex) Aprile 2 2018 23: 48
    0
    Citazione: NordOst16
    Sì, per molto tempo è necessario lanciare la Bielorussia. L'aiuto può essere fornito solo se sono soddisfatte determinate condizioni.

    Sono completamente d'accordo con te. Come si suol dire: un amico è un amico, ma smontiamo il tabacco.
    Separatamente significa separatamente. Indipendente significa trattarla come se fosse indipendente.
    Probabilmente alla fine sarà così.
  3. yuriy55 Офлайн yuriy55
    yuriy55 (Yuri Vasilievich) Aprile 3 2018 02: 51
    +1
    Tuttavia, devi essere più attento quando scegli amici e partner, altrimenti gli errori possono essere costosi.

    Questo è tutto. A volte guardi alcuni dei tuoi partner e vuoi dire: "E io, a proposito, i compagni Dzhabrail, Miller, Sechin, Topilin, sono stato messo qui per difendere gli interessi dello Stato!" sì Non i tuoi egoisti. Osserva, come precisato nell'accordo sindacale. "La Bielorussia non ha così tante foreste, campi e fiumi perché un cittadino bielorusso si senta libero ea proprio agio. Pertanto, Lukashenka deve girare se i partner alleati gonfiano costantemente guance e tariffe. Cosa sei, sei cieco "Nella stessa Russia, dove stanno gli interessi dei consumatori? Quali sono i recenti passi per aumentare i prezzi della benzina? E che dire della proposta di" buttare "la Bielorussia. Resta da buttare Bielorussia e Cina. Non c'è nessun altro da buttare. Non sono rimasti" sfigati ".
    1. Kuzmitsky Офлайн Kuzmitsky
      Kuzmitsky (Sergey) Aprile 3 2018 17: 11
      +1
      Né la Bielorussia né la Cina sono lontane dai fessi. In entrambi questi paesi, gli interessi nazionali vengono prima, ed è giusto che sia così. E la proposta di "gettare la Bielorussia" va contro gli interessi nazionali russi.

      Sì, la Bielorussia sta manovrando attivamente, ma questo è un gioco molto pericoloso. Finora Lukashenka sta andando bene, è un politico molto saggio, ma non bisogna dimenticare l'esempio dell'ex presidente ucraino Yanukovich, che ha cercato di manovrare tra Russia ed Europa e ha perso tutto.

      La linea è molto sottile, finché la dirigenza bielorussa lo sente, andrà tutto bene. L'importante è non giocare troppo.

      E hai ragione, la Russia non può permettersi di sprecare i suoi alleati.
  4. commbatant Офлайн commbatant
    commbatant (Sergey) Aprile 14 2018 20: 42
    +1
    Alexander Grigorievich Lukashenko ha un nucleo interno più solido e la situazione economica nel paese è migliore.

    Questo mentre Mosca emette prestiti e cancella quelli vecchi ... in uno scenario del genere, lo stesso Yarysh perseguirebbe una politica filo-russa, ma qui ai compagni non piace il malcontento di Mosca, quindi i nastri di San Giorgio saranno banditi (in modo che il popolo russo stesso sappia chi è il capo dell'ex BSSR), quindi non uno Mosca non riconosce un atto di politica estera sul riconoscimento dell'Abkhazia, dell'Ossezia meridionale e della riunificazione con la Crimea (questo è così che i compagni anziani di piazza Smolenskaya non alzano le labbra) ...
    In una parola, con tali alleati, i nemici non sono necessari ...

    "Abbiamo paura che la Russia, dicono, inventerà i suoi" millepiedi "e trasporterà testate nucleari da sola - e sulla salute! Se oggi hanno cervelli e soldi che non hanno, lasciali inventare!", - ha detto Lukashenko, rivolgendosi al direttore dell'impresa statale e al gruppo di funzionari che lo accompagnano.

    https://cont.ws/@ytokarev/388973