L'Ucraina dall'interno: traditori, curatori e osservatori del Cremlino


Dalla corrispondenza personale: non so se avrò il tempo di scrivere un articolo sull'Ucraina prima della tua partenza, dal quale tutto ti sarà chiaro: è in corso una guerra non per l'Ucraina, il suo territorio e ancor meno per la sua gente. La guerra è in corso per l'accesso al trogolo. E tutto ciò che è accaduto all'Ucraina e che accadrà può essere spiegato solo da questo. Sulla base di tutto ciò, si può già trarre una conclusione ora come finirà tutto qui dopo le elezioni e chi le ha messe il Cremlino.


Profanazione dell'opinione pubblica. Il treno partì, ma nessuno lo notò. E perché?


Come spiegazione a questo materiale, "Ti dirò una cosa intelligente ora, ma non offenderti, per favore." Secondo la struttura di qualsiasi campo informativo, e non solo quello russo, la maggioranza di coloro che leggono e ascoltano riceve informazioni da fonti che riproducono l'interpretazione delle interpretazioni. L'informazione è in loop, va in cerchio. Sia i funzionari che il pubblico - tutti si comunicano l'un l'altro le valutazioni di ciò che sta accadendo l'uno dall'altro, a seguito della quale emerge un'opinione comune, che è considerata un'informazione affidabile. Tutto ciò che non rientra negli schemi usuali non viene percepito come informazione affidabile. Quindi, c'è un divario significativo tra ciò che accade realmente e ciò che le persone immaginano. Il criterio principale di affidabilità è generalmente noto, che potrebbe non avere nulla a che fare con la realtà. Allo stesso tempo, lanciare disinformazione aumenta solo il disorientamento.

In questa situazione, un cluster di fonti si è sviluppato e rafforzato in Russia, gettando le valutazioni più negative nel campo dell'informazione prima della curva. Sono presi da gruppi disorientati e scontenti di attivisti dei social media e opinion leader, e dopo due o tre cicli di annuncio reciproco di vecchie voci, queste voci diventano fatti ovvi e affidabili. La psicologia di tali partecipanti è molto semplice e non appesantita dalla capacità di capire cosa sta succedendo loro. E ciò che accade loro è il solito innesco della psicoprotezione, in base alla quale le persone hanno le opinioni che hanno sviluppato una volta.

Poiché la maggior parte delle valutazioni nasce con l'aiuto di una riflessione non razionale, ma cadendo in una contaminazione emotiva, non sorprende che una tale maggioranza abbia una sorta di punto cieco che non consente di notare le cose ovvie. Soprattutto se non sono state annunciate direttamente e inequivocabilmente attraverso i canali federali in le notizie... E non è stato ripetuto cento volte di più nei talk show, nei siti tradizionali e negli editoriali dei giornali centrali. La profanazione non infastidisce minimamente chi la diffonde, perché è un mezzo potente per manipolare la maggioranza profana, consumare il flusso di informazioni e rispondervi con riflessi condizionati.

Quindi la maggior parte dei passionari e subpassionari che citano i social network e i migliori siti hanno dormito durante l'inizio dei cambiamenti tettonici nel sistema di potere in Russia. Ripetono vecchie interpretazioni di ciò che sta accadendo e non vedono affatto che non hanno più nulla a che fare con ciò che sta accadendo. In gran parte perché semplicemente non sanno cosa sta succedendo, in gran parte perché sono abituati a vedere intorno a sé l'approvazione di vecchie interpretazioni.

Nel frattempo, una rivoluzione di proporzioni colossali è iniziata e sta guadagnando slancio in Russia. E poiché questa è una rivoluzione dall'alto e non c'è immagine del Maidan per le strade, la gente crede che non stia succedendo nulla e che tutto stia succedendo, come è successo "dai tempi degli Ochakovsky e della conquista della Crimea", come ha detto Putin, aggiungendo con un sorriso che stiamo parlando dei tempi di Gorchakov , non il referendum in Crimea.

Putin dice - ma loro non lo sentono, Putin lo fa, ma loro non lo vedono. Putin ha ipnotizzato l'intero Paese con la sua voce sommessa in modo che i funzionari e la gente comune siano accecati e non vedano i cambiamenti, anche quando vi sono stati sepolti. Tutti sono confusi dalla precedente composizione del governo e dalla precedente posizione al potere degli iconici liberali. E questo è comprensibile: queste persone sono lobbisti di quelle riforme, dalle quali le persone hanno raggiunto il limite della pazienza. Pertanto, non credono ancora a ciò che sta accadendo, sebbene l'incredibile sia ovvio, come nel vecchio programma del professor Kapitsa.

Ti aiuterò e farò luce su alcuni degli eventi che sono scomparsi dalla tua attenzione. Non sono diventati oggetti di replica nei social network solo perché tutti i cambiamenti avvengono sotto il tappeto e sono etichettati: "Per uso ufficiale".

La Russia ha perso l'Ucraina. Dichiarazione di fatto. Cosa fare dopo?


Sappiamo tutti e comprendiamo che qualcosa è andato storto con l'Ucraina nel 2014. C'è una certa categoria di cittadini che grida che non ce ne frega niente, che ne abbiamo abbastanza dei nostri problemi e che lì sono tutti non fratelli, si strangoleranno e si annegheranno nella loro stessa merda, ne saranno solo contenti. Una donna con un carretto è più facile per una cavalla! Quanto puoi nutrire questi parassiti e mendicanti ?! Brucia all'inferno! Ma, grazie a Dio, non tutti la pensano così, la maggioranza capisce che il loro problema ci crea un problema colossale ed è nel nostro interesse risolverlo proficuamente per noi stessi, finché i nostri stimati "partner" non lo risolveranno proficuamente per se stessi. E, grazie a Dio, c'è il nostro presidente tra questi cittadini. Vladimir Vladimirovich, per coloro che hanno dimenticato (penso che non ce ne siano qui).

Il fatto che Mosca una volta sia passata attraverso l'Ucraina e tutti gli ultimi 5 anni non ha fatto altro che spalare via i guai e per questo, lo sai bene senza di me. Si può intuire che non aveva una vera leva di influenza sulle elezioni in corso, ad eccezione del candidato della piattaforma di opposizione "For Life" Yury Boyko, che è stato abbattuto da Pasticcere con l'aiuto del suo complice Akhmetov all'inizio della campagna elettorale. Pertanto, solo le persone molto miopi possono fingere che l'Ucraina dipenda da loro e non si preoccupano profondamente di chi sceglieranno lì, alla fine. Il Cremlino, in qualità di attore geopolitico importante e che si rispetti, dovrebbe avere un piano "A" e un piano "B" in un caso o nell'altro, se la situazione si è sviluppata in modo tale da non poter influenzare il risultato finale delle elezioni in Ucraina. Non si può prendere la posizione dello struzzo secondo cui l'Ucraina, dicono, non esiste. Che ti piaccia o no, lo è, e i prossimi 5 anni della tua relazione con lei dipendono dalla posizione che assumerà il suo presidente filoamericano. Inoltre, il mandato del nuovo / vecchio presidente dell'Ucraina termina dopo la fine del mandato del PIL, pertanto è nell'interesse del PIL non rimandare questo problema a più tardi, sulle spalle del suo futuro successore.

Pertanto, considereremo questo problema dal punto di vista della fissazione degli obiettivi di Mosca, scusatemi, compagni, ucraini. La linea di condotta più semplice era in caso di una possibile vittoria per Poroshenko. In questo caso, il regime dell'ignoranza totale si è attivato automaticamente con il rifiuto di riconoscere i risultati elettorali, (fortunatamente c'erano ragioni più che sufficienti), con il successivo riconoscimento dello status del LDNR, almeno sul modello dell'Ossezia del Sud, con l'emissione immediata di passaporti russi a tutti i presenti (credo, gente, coloro che si sono trovati lì, negli ultimi 5 anni, si sono già guadagnati questo diritto e hanno lasciato che l'APU provasse a "sparare" nella loro direzione solo una volta, questa è la fine della statualità dell'Ucraina) e tagliando le rimanenti merci incomplete dal commercio con la Federazione Russa (fortunatamente, il Trattato di amicizia e cooperazione con i propri sforzi già strappato). Sono certo che in seguito il nuovo / vecchio presidente diventerebbe più accomodante e il problema dell'Ucraina sarebbe risolto ancor prima della scadenza dei poteri del VVP nel grado di presidente della Federazione Russa. Questo era il cosiddetto piano "A".

In caso di vittoria di Zelenskyj, tutto è molto più complicato. Era possibile, naturalmente, ribaltare il piano "A" per lui, ma questo non sarebbe più lungimirante da parte del Cremlino. Poiché nulla può essere cambiato dal fatto stesso di riconoscere o non riconoscere le elezioni, l'URSS non è stata riconosciuta fino agli anni '30 del secolo scorso, e allora? Il principale riconoscimento interno della legittimità delle elezioni. E sembra che il popolo ucraino sia pronto a riconoscere la vittoria dell'umorista, quindi la decisione del Cremlino andrà contro i desideri dello stesso popolo ucraino e le loro speranze di cambiamento. Puoi combattere contro il regime, ma è stupido combattere contro il popolo. La stessa Mosca voleva che il popolo ucraino facesse qualcosa per la propria salvezza. Così ha fatto. 20 regioni dell'Ucraina hanno votato per Zelensky già al 1 ° turno (sto scrivendo questo materiale quando i risultati del 2 ° non sono ancora noti), quindi la candidatura di Zelenskyj ha effettivamente unito l'Ucraina sia all'Ovest che all'Est, anche se finora solo nell'odio del passato regime. E qui il Cremlino, con il mancato riconoscimento delle elezioni, rischia di cadere nella posizione di vedova di sottufficiale, che si è tirata fuori. Pertanto, il piano "B" rischia di consistere nel fatto che il Cremlino si prenderà una pausa e attenderà i primi passi del nuovo presidente sul binario interno ed esterno. Anche Poroshenko non fu subito riconosciuto. La pausa è stata di tre mesi. Sono corso, mi sono guardato negli occhi, mi sono lamentato con la nonna Merkel, poi mi hanno ammesso alla testa ...

Ora il Cremlino non ripeterà tali errori. Già ora sta compiendo una serie di passi avanti rispetto alla curva, per non dipendere dalle azioni del nuovo governo di Kiev, ma per influenzarne le decisioni stesse. Mentre tutto è fatto sotto il tappeto. Non esplicitamente. Ma con il chiaro obiettivo di creare molti altri elementi di pressione su Kiev, e nei rapporti con i suoi sponsor d'oltreoceano, che sono invisibilmente dietro di essa, per alzare la posta in gioco negli inevitabili futuri negoziati sul destino di questo territorio. Il territorio, diventato merce di scambio e pietra di discordia nelle controversie dei poteri forti, da cui la Federazione Russa non può ritirarsi per tanti motivi (e il destino del popolo fraterno / non fraterno è tutt'altro che primo lì). Questo testo ha lo scopo di alzare il sipario sulle azioni sotto copertura del Cremlino in questa direzione.

Evidenti azioni del Cremlino


Sono passati meno di 4 anni da quando l'Ucraina ha introdotto le prime sanzioni contro la Federazione Russa, quando il Cremlino ha deciso di rispondere. Il governo russo introduce misure commerciali di ritorsione dopo la prossima espansione dell'embargo da parte del Gabinetto dei Ministri dell'Ucraina. Cosa serve? Come riportato da TASS, dal 18 aprile (senza attendere i risultati delle elezioni!), Il Gabinetto dei Ministri della RF sta introducendo il divieto di fornitura di petrolio e prodotti petroliferi russi all'Ucraina. Lo ha affermato il primo ministro Dmitry Medvedev in una riunione del governo russo. Ha anche annunciato l'ampliamento del divieto di importazione di alcune merci ucraine: “Ho firmato un decreto governativo su questo argomento. Stiamo ampliando il divieto di importazione di determinati tipi di merci in Russia, questa misura interesserà i prodotti di ingegneria ucraina, l'industria leggera, la lavorazione dei metalli, che l'anno scorso sono costati quasi 250 milioni di dollari ". Inoltre, ha osservato che dal 1 ° giugno Mosca fornirà carbone, petrolio e prodotti petroliferi a Kiev solo con permessi separati (cioè, voglio, fornisco, voglio - no! Attiro la vostra attenzione su questo!): "L'elenco di queste merci è in fase di definizione. che dal 1 giugno di quest'anno potrà essere esportato in Ucraina solo sulla base di autorizzazioni separate. Questa categoria include i prodotti del complesso di combustibili ed energia, inclusi carbone e petrolio, e prodotti petroliferi ". A questo si può aggiungere l'embargo precedentemente introdotto su formalina e concentrato di urea-formaldeide, molle per vagoni merci, apparecchiature elettriche per automazione ferroviaria e dispositivi di comunicazione, nonché conduttori elettrici per tensioni superiori a 1000V (è stato adottato un divieto di fornitura di queste merci all'Ucraina per una settimana in precedenza, il 10 aprile, per decisione dello stesso Gabinetto dei Ministri della Federazione Russa). Un altro decreto ha sancito l'importazione di contenitori in vetro, comprese lattine, bottiglie per alimenti e bevande, contenitori e così via. Il Cremlino, in previsione di un cambiamento nella leadership di Kiev, continua intenzionalmente a stringere la morsa al collo del territorio che è caduto dal taglio. Permettetemi di ricordarvi che dalla fine dello scorso anno, dal 29 dicembre, Medvedev ha limitato la fornitura di una serie di altri beni ucraini. Una vasta gamma di prodotti agricoli, materie prime e prodotti alimentari ucraini per un valore di 510 milioni di dollari è caduta sotto il divieto. Ora hanno anche aggiunto calzature, abbigliamento femminile, bulldozer, pipe, carta e altri beni. Ho solo una domanda: perché il divieto ha interessato solo l'abbigliamento femminile? Che tipo di discriminazione è questa sulla base del genere? Perché l'abbigliamento maschile ucraino è migliore di quello femminile?

E sebbene le restrizioni abbiano interessato solo l'1,2% di tutti i prodotti forniti dalla Federazione Russa all'Ucraina (in termini monetari, questo è solo $ 118,4 milioni su un fatturato totale delle esportazioni dello scorso anno di $ 9,5 miliardi), questa non è la cosa principale qui. La cosa principale è che ora tutto ciò sarà regolato in modalità manuale, la spedizione di un gruppo di merci strategicamente importante in Ucraina avverrà ora solo con permessi separati. E in questo gruppo, grazie agli sforzi del Consiglio dei Ministri, è stato trovato il 41% di tutte le esportazioni russe nel paese di pomodori sempreverdi. Ci sono carbone, coke e gasolio. Per capire l'importanza di questo prodotto per l'Ucraina, dirò che solo lo scorso anno la sua quota è stata pari a 3,9 miliardi di dollari del fatturato commerciale totale di 9,5 miliardi di dollari. E ora spetterà al Ministero dello Sviluppo economico decidere se fornire o meno, e non alle entità commerciali a propria discrezione. E perché il papà non avesse la tentazione di riempire questa nicchia, il rubinetto è stato avvitato anche per lui (avendo registrato separatamente questo negli accordi intergovernativi della RF-RB). Ora il nuovo proprietario dell'Ucraina ha solo una scelta: acquistare tutta questa spazzatura ovunque a prezzi mondiali o negoziare con il Cremlino.

Azioni sotto copertura implicite del Cremlino. Traditori


Sono stato in grado di conoscere le azioni implicite del Cremlino quasi per caso, dopo aver incontrato le rivelazioni di un traditore-disertore russo, ex deputato della Duma di Stato della Federazione Russa, Ilya Ponomarev. Dopo essersi rifugiato in Ucraina, in loro sul canale "Khvylya" ("Onda" in russo) ha lanciato un'altra ondata sporca verso la sua ex patria.


Ero solo imbarazzato dalla sua consapevolezza e immersione negli affari della Federazione Russa con una visione degli affari un po 'diversa, indipendente dalle opinioni di Banderlog lapidato, che ha preso il potere 5 anni fa e lo ha intervistato nella persona di un giornalista non ancora testardo.

Allo stesso tempo, il fuggitivo deputato della Duma di Stato della Federazione Russa ha un'illusione concettuale, comune a tutti i liberali, sulla natura secondaria della Russia davanti all'Occidente, sulla sua insignificanza e sul suo leader, che dorme e si vede al potere. Penso che Putin sia ancora uno statista, e il potere e il denaro sono l'ultima cosa a cui pensa. Nota che questo graffio copriva anche Nazarbayev, dicono, il nonno ha trovato un rifugio tranquillo per se stesso. Allo stesso tempo, tutti questi bastardi strisciano davanti all'Occidente e persino davanti al Paese più impoverito d'Europa, impantanato nella povertà e nei furti, e sopravvalutano l'importanza per la Federazione Russa delle sanzioni imposte dall'Occidente contro di essa. Anche se ha ragione su alcune cose - sulle torri del Cremlino che influenzano la sua posizione sull'Ucraina. Ed è a questo che ho rivolto la mia attenzione e perché ho scelto questa intervista per te. Il fallimento nella posizione nel 2014-15, nelle sue parole, è avvenuto solo perché il grande Pu ha poi seguito la guida del suo assistente Vladislav Surkov, accusato non solo di Donbass, ma anche di Zurabov e di speranze deluse per Poroshenko. Nel momento in cui era necessario bagnare! A proposito, lo penso anch'io! Quindi fornisce informazioni sul cambio di leadership nel dipartimento di Surkov (devi ammetterlo, non lo sapevi nemmeno). Surkov non è stato licenziato, ma è stato retrocesso nei suoi diritti nel prendere decisioni sull'Ucraina, il suo dipartimento ha iniziato a ruotare il personale che ha riempito questa direzione (è così che Oleg Govorun, capo del dipartimento di cooperazione frontaliera dell'amministrazione presidenziale RF, è stato rimosso dal suo incarico, Alexey Filatov è già stato nominato al suo posto, che in precedenza ha supervisionato la direzione Ossezia meridionale, e in autunno, su iniziativa di Surkov, iniziò una riorganizzazione, che si concluse con un cambiamento non solo nel cartello, ma anche nella leadership). Solo grazie al deputato latitante, ho potuto scoprire questo, perché lo stava seguendo, questa è un'altra domanda, ma dopo aver scavato lì, ho scoperto tali rivelazioni che non potevo nemmeno immaginare. Nel dipartimento di Surkov è iniziata la pulizia dell'uniforme e nessuno sta cercando di tenere l'uniforme della divisa, a tutte le sorelle vengono consegnati orecchini, il che è già sorprendente, data la segretezza di questo dipartimento. Ma ne parleremo più avanti nella sezione: "Curatori e sorveglianti". Ora il blocco di potere, guidato da Naryshkin, Patrushev e Bortnikov, sta venendo alla ribalta. E le decisioni lì saranno di natura completamente diversa. Presto li vedrai e potrai apprezzarli. Come suggerimento, posso solo dire che il riconoscimento della LPR nello status dell'Ossezia meridionale-Abkhazia con l'emissione di passaporti russi e altre conseguenze che ne derivano non è più una questione di desiderio, ma di tempo. Quelli. ora la questione non è risolta "se", ma "quando".

E per chiudere questo argomento con i disertori traditori, vi concedo un'altra intervista, questa volta già un traditore dall'altra parte, il tenente colonnello SBU di Kiev, che presumibilmente per ragioni ideologiche si è schierato al fianco delle forze del Bene e ha rilasciato non molto tempo fa una clamorosa intervista a MIA “Russia Today ". Qui non ho intenzione di discutere i fatti che gli sono stati presentati e che ha letto da un pezzo di carta, qui ho voluto esprimere solo osservazioni personali sulla persona del disertore. Esclusivamente a livello della sequenza video, guarda tu stesso, trai le conclusioni da solo.


Non pretendo di essere la verità ultima, ma onestamente, guardando nei suoi occhi mobili, guardando il suo viso, che non entra nella cassaforte, guardando le sue mani paffute, pancia chiaramente gonfia per la malnutrizione e lo stress grave, niente di buono da dire su di lui Non posso. Ovviamente non un agente del GRU, per tutto questo tempo lavorando sotto copertura e salvando a rischio le vite dei russi caduti nelle camere di tortura della SBU, ma un altro poliziotto che puzzava di fritto e stava cercando di passare dalla parte dei vincitori in tempo. Feccia, l'ho visto così! Ho parlato personalmente e in ranghi anche più alti di lui, quando gli è stato chiesto se aveva paura di dover ancora rispondere, il mio conoscente, il colonnello della SBU, il capo del dipartimento dell'amministrazione centrale di Kharkiv, sopravvissuto a 19 capi durante il suo servizio, che ha cambiato quattro auto solo dopo il Maidan, ha detto che non ha paura di niente e che, se vanno in prigione, avrà la tv e le prostitute tutti i giorni. È scomparso un anno fa, forse ucciso (erano periodicamente transitati per l'ATO), o forse ha cambiato sala, i soldi allagati che lei era sordomuta (ci allenavamo nella stessa sala, ci conosciamo da 15 anni, anche quando era capitano). Dopotutto, conoscevo personalmente Avakov, ora comunico con il suo assistente (lo sappiamo da scuola), che è stato lasciato qui a Kharkov per l'analisi, non ci credi, ma l'assistente è per noi (sente dove soffia il vento, ma loda il suo capo, intelligente, dicono, helluva lot), confermo - un bastardo molto intelligente, il generale Wolf della fuoriuscita ucraina. Sopravviverà sotto qualsiasi potere, scapperà, semmai, in Italia, e nessuno lo darà a nessuno da lì.

Questo disertore ucraino si è persino rivolto ai suoi colleghi che sono rimasti sulla nave che affonda e continuano a servire il regime, letto da un pezzo di carta - sull'esercito, che spara solo il primo colpo alla sua stessa gente, e poi spara a uno sconosciuto. Sono sicuro che anche questo girato, sono tutti imbrattati di sangue. Mi sono bloccato sulla questione del perché ho partorito con le confessioni per così tanto tempo, come si è scoperto già da dicembre 2017, dice, ha risolto i problemi quotidiani, a giudicare dalla sua faccia, ha deciso. La seconda evidente foratura, invidia aperta di un collega che ha preso parte al Maidan dalla parte del Berkut, e poi ha fatto una carriera vertiginosa da tenente colonnello a colonnello generale in 5 anni, presumibilmente per aver partecipato al caso Boeing. Ma secondo le mie informazioni, tutti quelli coinvolti in questo caso dall'Ucraina in un modo o nell'altro sono già nella tomba, dal pilota Voloshin al dispatcher dell'aeroporto Dnieper di una donna (ho dimenticato il mio cognome, annegato negli Emirati Arabi Uniti, nuotando in piscina). E molto più facile: sanno troppo. A quanto pare, l'esempio di Boris Berezovsky non ha insegnato niente a nessuno.

Conclusione: feccia che è arrivata dalla nostra parte, guidata dal principio: "Tradire in tempo non è tradire, ma prevedere!" È questa feccia che serve lì. Non molto tempo fa, il 10 aprile, altri due traditori, questa volta delle forze dell'ordine della Federazione Russa, sono fuggiti dalla parte ucraina, chiedendo asilo politico, presumibilmente a causa della persecuzione da parte degli organi di sicurezza interna del Ministero degli affari interni della Federazione Russa per la loro posizione di principio sulla lotta alla criminalità. E il numero di tali disertori è in crescita, l'Ucraina è diventata un buco nero, pronto a dare rifugio a loro e ad altri come loro. E questo problema non farà che peggiorare.

Reparto chiuso: curatori e sorveglianti


Ora torno all'argomento promesso dai curatori e da coloro che si occupano dell'Ucraina. C'è un circo pieno e un cambio della guardia. Loro stessi danno una valutazione imparziale. Allaccia le cinture. Ci saranno citazioni. All'inizio solo i fatti.

Le prime fughe di notizie che i cambiamenti stavano arrivando sono iniziate nell'autunno dello scorso anno, quando il dipartimento di Vladislav Surkov, che era responsabile per l'Ucraina e completamente fallito in questa direzione, ha iniziato una riorganizzazione e rotazione del personale, coronata da un cambiamento non solo nel cartello, ma anche nella leadership. Il risultato di ciò è stato il licenziamento di Oleg Govorun il 4 aprile 2019 dalla carica di capo dell'Ufficio per la cooperazione transfrontaliera dell'amministrazione presidenziale della Federazione Russa, Oleg Govorun, (presumibilmente per motivi familiari), e la nomina a questa posizione di Alexei Filatov, che aveva precedentemente ricoperto la posizione di consigliere capo in questo dipartimento incaricato dei rapporti con Ossezia meridionale. Attirerei soprattutto l'attenzione dei lettori disattenti - con l'Ossezia meridionale! Traete le vostre conclusioni, signori!

Il 17 aprile Putin ha firmato il decreto corrispondente. Oleg Govorun ha diretto il dipartimento dal 2013. In precedenza era denominato "Ufficio del Presidente per la cooperazione socio-economica con gli Stati membri della Comunità di Stati indipendenti, la Repubblica dell'Abkhazia e la Repubblica dell'Ossezia meridionale" ... Allo stesso tempo, è cambiata anche l'area di responsabilità del dipartimento: ha continuato a sorvegliare l'Abkhazia e l'Ossezia meridionale, ma dai paesi della CSI solo l'Ucraina è rimasta nella sua giurisdizione.

Le nuvole sopra Surkov iniziarono ad addensarsi per molto tempo. Nell'ottobre 2016, il gruppo di hacker ucraini "Cyberhunt" ha lanciato una serie di e-mail (inclusa la situazione in Ucraina e nel Donbass), presumibilmente appartenenti a Surkov, nel pubblico dominio. Poi si è conclusa con le dimissioni del capo del suo staff, Alexander Pavlov, con la formulazione di sua spontanea volontà (presumibilmente stanco da 3 anni). Nella serie di lettere pubblicate (sono datate nell'autunno 2013 - estate 2014), che, secondo Cyberhunta, era nella casella di posta di lavoro di Surkov con il dominio gov (c'erano anche lettere presumibilmente dalla posta di Surkov sul dominio Yandex.ru), in particolare, c'era una lettera di Konstantin Malafeev, assistente del fondatore del fondo di investimento Marshall Capital Partners, datata 13 maggio 2014, che proponeva candidati per posizioni di leadership nell'autoproclamata Repubblica popolare di Donetsk (DPR). Un certo numero di persone dalla lista, in particolare Alexander Zakharchenko, ha ricevuto nomine 4 mesi dopo la data della lettera: Zakharchenko è stato nominato presidente del governo della DPR. Uno dei documenti più eclatanti è stato il piano di Shatun per destabilizzare la situazione in Ucraina alla fine del 2016-2017. organizzando proteste di massa con il coinvolgimento dell'opposizione ucraina, che si proponeva di utilizzare nell'oscurità. Tutta la corrispondenza è stata condotta per conto del personale di Surkov. Da parte mia, posso solo aggiungere che con Malafeev tutto è molto simile alla verità (il suo ruolo nell'organizzazione della resistenza nel Donbass è ben noto a tutti), ma con Shatun, sembra, come un'iniezione della SBU, che, sotto le spoglie di uno scandalo, ha cercato di far passare la loro disinformazione propagandistica ...

Surkov non ha rilasciato commenti pubblici sulla corrispondenza pubblicata a lui attribuita. Il segretario stampa presidenziale Dmitry Peskov ha chiarito due volte i documenti pubblicati. In un primo momento, ha detto che conosceva Surkov da più di 10 anni, e nel corso degli anni, "come persona di grande talento", Surkov "è stato sempre attribuito qualcosa", ma molto spesso questo non corrisponde alla realtà (RIA Novosti, 25 ottobre 2016). Il giorno dopo, Peskov ha detto che il Cremlino aveva letto i dati pubblicati, ha definito il documento "curioso", ma ha nuovamente negato la paternità di Surkov.

Posso dire: questo non è lui. Inoltre, posso aggiungere: non usa la posta elettronica. Affatto

- notò allora Peskov.

Comunque sia, lo scandalo è stato messo a tacere, ma il residuo è rimasto. E ora ci sono nuove dimissioni e nomine. Prima del neo nominato Alexei Filatov, il lavoro con il Donbass al Cremlino era supervisionato dal vice Govorun Maxim Polyakov. Lui, come l'altro vice. Il parlatore che ha supervisionato economico problemi di interazione con l'Abkhazia e l'Ossezia meridionale, Denis Travin è ancora al suo posto. E anche se il direttore del Centro vicino all'AP politico situazione del mercato Alexei Chesnakov ritiene che la riorganizzazione della gestione sia avvenuta regolarmente, puramente per motivi tecnici, ma, tuttavia, altri esperti non la pensano così. Ci sono più che sufficienti denunce contro il dipartimento di Surkov.

Possono esserci altrettante lamentele riguardo al lavoro sul fronte politico ucraino ", afferma Fyodor Biryukov, membro del Bureau del presidium del partito Rodina, direttore del Freedom Institute:

In effetti, la direzione ucraina è completamente fallita, come nei tempi precedenti, prima del colpo di stato del 2014. Tutto il lavoro sull'Ucraina si riduce a una moltitudine di talk show televisivi, dove gli "esperti di Bandera" sembrano fingersi il male assoluto, ma in realtà, di fronte a un milione di spettatori russi, insultano semplicemente il nostro paese e il nostro popolo. E tutto questo, tra l'altro, non è affatto gratuito, a nostre spese, come contribuenti. Di conseguenza, siamo tutti ben consapevoli di quanto sia disgustoso il regime di Kiev. Ed è vero. Ma ciò che la Russia dovrebbe fare, come risolvere questo problema comune a noi, all'intero mondo slavo e all'Europa orientale, è completamente incomprensibile per le persone.


A livello ufficiale, Mosca, dal punto di vista di Biryukov, assume una posizione eccessivamente conservatrice e moderata rispetto a Kiev.

Stiamo sempre più scherzando sugli attacchi aggressivi di Kiev e sulle sanzioni occidentali. Negli ultimi cinque anni, le carenze del lavoro sul tema ucraino sono state compensate con successo dal "consenso della Crimea". Il ritorno della Crimea, l'erezione del ponte di Crimea: questi erano, ovviamente, magnifici e brillanti atti della volontà politica del moderno stato russo, eventi storici. Ma la Crimea da sola non può trascinare o oscurare l'intera direzione ucraina. E lì, ahimè, non sono stati notati successi speciali. Anche il Donbass lasciò l'agenda politica e di notizie, e la situazione fu aggravata dalle uccisioni di comandanti delle milizie popolari. E l '"Iliade" del Donbass si è conclusa con la morte del leader della DPR Alexander Zakharchenko. Questo è diventato un punto tragico e sanguinolento nel periodo eroico della storia del nostro "selvaggio West", come a volte chiamo Donbass con simpatia da teppista

- ha riassunto il direttore dell'Istituto di libertà.

Gli fa eco il direttore del Center for Public and Information Cooperation "Europe" Eduard Popov:

Non si tratta dell'uno o dell'altro funzionario, ma della strategia di lavoro in Donbass e in Ucraina. E mi sembra estremamente insoddisfacente. La nostra politica ucraina (e la politica verso il DPR-LPR) era ed è difensiva passiva e assolutamente non creativa. Nelle repubbliche del Donbass stanno costruendo una piccola Ucraina senza i nazisti. Quello che vogliamo vedere in Ucraina non è affatto chiaro. Se n'è andato (o meglio se ne è andato) il "cattivo" Parlatore, un altro indistinto funzionario russo senza una propria visione e senza pensiero strategico. Ma cosa in cambio? Mischiare il vecchio mazzo di manager ed esperti non strategicamente creativi? Stiamo sprecando il nostro tempo. La cosa principale è che una generazione sta crescendo dall'altra parte, cresciuta nell'odio verso di noi. L'acqua consuma la pietra e la propaganda ucraina sta lavorando a pieno regime. I nostri studi semiufficiali ucraini, in linea di principio, non sono in grado di opporsi a ciò, nemmeno in teoria, a causa del suo disperato arcaismo.


Il risultato è stato riassunto da Anatoly Baranov, redattore capo del portale FORUM.msk. Crede che il file

i risultati del lavoro in Donbass sono mostruosi, non c'è tempo per incoraggiare la crescita del personale. Ma a quanto pare non ce ne sono altri. Cambiare Govorun in Filatov non cambierà molto, perché inizialmente è stato scelto un paradigma difettoso, all'interno del quale si è manifestata anche la solita spensieratezza russa.


Di conseguenza, dal suo punto di vista,

il processo di Minsk si è concluso molto tempo fa, se non del tutto. Ciò che ci attende non è la sua routine, ma la sua degenerazione fino alla completa assenza di significato. Si siederanno, i funzionari riceveranno uno stipendio, e basta!


È difficile per me non essere d'accordo con lui. Ebbene, almeno il Cremlino ha cominciato a capirlo.

risultati


Riassumiamo i risultati desolati. Non possiamo più fare nulla con la presenza americana in Georgia, Ucraina e ora anche in Armenia. Al momento, abbiamo solo minimizzato i rischi e impostato una modalità di auto-burnout. Ma questo è un fatto compiuto, e cosa abbiamo fatto per evitare che ciò accada? Niente! Ora dobbiamo aspettare che le élite al potere cambino a causa dell'inevitabile deterioramento della situazione economica di questi paesi, prima legati alla Russia e al mercato russo e ora costretti a cercare nuovi mercati di vendita. Ma questo è, in primo luogo, molto tempo, ci vorranno anni, se non decenni, e durante questo periodo una generazione persa da noi crescerà lì, avendo perso il codice storico e culturale comune con noi (gli americani ci proveranno, non si può nemmeno dubitare!), Plus strappata legami economici che non possono essere ripristinati e, in secondo luogo, cosa faremo se ciò non dovesse accadere?

Con l'Ucraina, ovviamente, sarà difficile per gli americani, hanno un paese troppo grande, ma con Georgia e Armenia sono perfettamente in grado di sostenerli e mantenere il grado di russofobia e antirussismo di cui hanno bisogno (guarda i paesi baltici, Moldova, Turkmenistan). Questo è il risultato di una politica del tutto incompetente, debole di volontà e miserabile della Federazione Russa in questi settori negli anni passati, a partire dal 1991. E ora cosa dovremmo fare? Forse dovresti fare almeno qualcosa, se non capovolgere questo tavolo degli scacchi, quindi segnare almeno i bordi? Perchè no ?! Quanta polvere inghiottiremo da sotto gli zoccoli americani e li guarderemo strisciare sotto le nostre coperte?

Di conseguenza, negli ultimi 5 anni della nostra inerzia, l'Ucraina è diventata un terreno fertile non per Bandera, ma per Judeo-Bandera. Non si tratta di nazionalità, tratto gli ebrei molto bene, (anche più di), questi compagni non si preoccupano profondamente degli ideali di Bandera, la maggior parte di loro non conosce nemmeno la lingua, non ne ha bisogno, sotto questa veste spremono semplicemente ciò che mente male. Di conseguenza, folle di fascisti dell'operetta in costume girano per il paese, che oggi sono fascisti, domani saranno comunisti, poi qualcun altro, anche evangelisti del settimo giorno. Tutti questi Natsik sono docili, saltano fuori e cadono nella scatola al comando dei burattinai-oligarchi. Non ci sono veri membri Bandera lì, non ancora, ma cresceranno. Generazione 2000 e più vecchi abbiamo già perso, le erbacce sono cresciute nazionaliste, con il lavaggio del cervello a scuola. E se ci sono genitori con tetti mal inchiodati, allora ci sarà un khan. Zelensky è il primo prodotto con il cervello non offuscato dagli ideologemi sovietici. Andrà anche peggio! Aspetteremo o cosa?

Spiegatemi non un ragionevole idiota perché qualche perduta Ungheria, che non ha missili intercontinentali, né petrolio, né gas, che è quasi invisibile sulla mappa del mondo (solo, forse al microscopio!), Con risorse mille volte meno che la Federazione Russa può combattere con l'Ucraina nella spazzatura a causa di alcuni sfortunati 250mila ungheresi di etnia che vivono nella regione della Transcarpazia per il loro diritto a ricevere un'istruzione nella loro lingua madre. Allo stesso tempo, bloccando e silurando tutte le decisioni sull'Ucraina, sia nell'UE che nella NATO, creando un ministero speciale per gli affari della Transcarpazia e rilasciando passaporti di cittadini ungheresi a tutti coloro che hanno confermato la loro origine ungherese (e ce ne sono già 180mila!), E la grande e invincibile Russia no forse, guardando in silenzio come vengono violati i diritti di 15-20 milioni di cittadini russi e russofoni di un paese vicino, legati alla Federazione Russa non solo da una lingua, cultura e storia comuni, ma anche da legami familiari ?! Questo è un tale fallimento, una tale sconfitta che nessun successo in Siria, Crimea e nell'arena internazionale può chiudere! Inoltre, raccoglieremo le conseguenze di questo fallimento per molti, molti anni a venire. Non solo stiamo perdendo i nostri ultimi sostenitori e simpatizzanti in Ucraina, ma stiamo anche perdendo le generazioni future e le stiamo perdendo per sempre! Questo non è qualcosa che non è imperiale, Dio la benedica con questo impero! Non è solo una cosa di stato. Un politico del grado di Putin non può guardare così da vicino, ai suoi piedi. Deve avere un orizzonte di pianificazione di almeno 50 anni. Cosa succederà all'Ucraina tra 50 anni? E ci sarà un buco nero, che attirerà in se stesso, come ogni antimateria, tutto ciò che lo circonda. Perché la Russia ha bisogno di tali problemi in futuro? Non lo so! L'unica speranza è che nemmeno io conosca i piani di Putin. Spero che sia adeguato alle minacce previste. Credetemi, non si tratta affatto di minacce militari e terroristiche (la Russia sarà in grado di affrontarle).

Sembra che anche il Cremlino si sia finalmente reso conto del pericolo della posizione neutrale che hanno assunto in Ucraina e includa un regime per costringere alla pace e all'amicizia il territorio caduto dalle mappe. Finora misure esclusivamente economiche, ma dure (ne ho parlato nella terza parte). Non aiuterà, includerà misure di pressione politico-militare (con il riconoscimento della LPNR e altre conseguenze che ne derivano). Ma ne parleremo nel prossimo testo.
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
28 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. sergeu2 Офлайн sergeu2
    sergeu2 (sergente) Aprile 22 2019 10: 43
    -3
    Com'è bello scritto sul riflesso non razionale di tutti i passionari e sub-passionari, e non hanno nulla a che fare con ciò che sta accadendo in Ucraina.
    1. Volkonsky Офлайн Volkonsky
      Volkonsky (Vladimir) Aprile 22 2019 17: 18
      0
      Sono d'accordo. Questa è stata un'introduzione all'argomento. Ha più a che fare con le grattugie russe interne. Prendilo come una tendenza generale.
  2. Gunter preen Офлайн Gunter preen
    Gunter preen (Gunter Preen) Aprile 22 2019 11: 18
    +2
    L'articolo è corretto. Corretto nel senso che la Russia deve salvare lo Stato vicino. Ma la domanda è perché la Russia dovrebbe salvare tutti questi "fratelli". Questo, a mio parere, è l'errore principale. Non dovrebbe! Non è ancora il momento di raccogliere pietre! La creazione di un'Ucraina alternativa è un altro errore! In linea di principio, questa educazione non dovrebbe esistere!
    1. Volkonsky Офлайн Volkonsky
      Volkonsky (Vladimir) Aprile 22 2019 17: 19
      0
      Non è necessario salvare nessuno! Salvati prima! Sei il prossimo!
  3. kriten Офлайн kriten
    kriten (Vladimir) Aprile 22 2019 11: 19
    +1
    Molto è stato scritto, ma l'autore aveva paura di dire la cosa principale: il Cremlino ha intrapreso la strada del tradimento dei russi in Ucraina concludendo gli accordi di Minsk. E per tutto questo tempo, il regime ha nutrito il crescente fascismo, essendo il suo principale partner commerciale e investitore, e consentendo anche di uccidere i cittadini della repubblica impunemente ogni giorno. E le sue azioni non erano molto diverse in questa materia dalle azioni di coloro che sono mostrati come traditori nell'articolo.
    1. Volkonsky Офлайн Volkonsky
      Volkonsky (Vladimir) Aprile 22 2019 17: 20
      0
      Sono d'accordo. Questo sarà discusso nel prossimo testo. Sono scioccato anch'io!
    2. pischak Офлайн pischak
      pischak Aprile 27 2019 01: 51
      +1
      hi Allora, nel 2014, sono stato soprattutto "finito" da questi coscienziosi "ritorni russi dalla Crimea" - la fornitura di veicoli corazzati utili, aviazione e altre attrezzature militari alla giunta di Kiev, quando le forze armate dell'Ucraina e altri punitori banderonazi avevano già strangolato il resto dell'Ucraina orientale e appianato i resti del Donbass! Oltre alla fornitura ininterrotta di carburante, attrezzature e pezzi di ricambio dalla Russia e dalla Bielorussia!
      Ma poi, quando mi è venuta l'idea dell'ovvia paura degli oligarchi russi a causa della nostra appassionata Primavera russa, e di quelli bielorussi a causa dello "scenario di Crimea" russo, allora il consolidato sostegno solidale russo-bielorusso della cleptoligarchia "Banderozhidov" nel reprimere la spontanea rivolta popolare sotto gli slogan ANTIOLIGARCHICI ho cominciato a vedere logico e comprensibile. richiesta
  4. Bakht Офлайн Bakht
    Bakht (Bakhtiyar) Aprile 22 2019 11: 21
    +3
    Per cominciare, ammetto il mio errore con le previsioni. Scommetto su Poroshenko. Posso spiegare perché. Il fatto che la maggioranza fosse contro Poroshenko era chiaro. Ma non ho tenuto conto dell'opinione degli elettori. Ho pensato che ci sarebbe stato un enorme riempimento delle schede elettorali. Ma Poroshenko non voleva lottare per la presidenza. Non potevo o non volevo più. A quanto pare, le elezioni sono state ancora relativamente eque.
    Ma questo è proprio ciò che fa riflettere. L'affluenza è di poco superiore al 50%, Zelensky ha segnato il 73%. Questi numeri si correlano bene con il rating 2014 di Putin. Possiamo dire che Zelenskyj ha carta bianca per qualsiasi azione. Ma si può anche sostenere che è dopo queste elezioni che gli ucraini non possono dire che la Russia li ha dimenticati o traditi. Ieri non è stato il Maidan, ma le elezioni. A quanto pare, elezioni abbastanza eque. L'Ucraina sudorientale (russi e di lingua russa) ha votato senza ambiguità per il programma del partito Servo del Popolo. La rotta verso l'UE e la NATO è chiaramente fissata lì. E se puoi ancora essere d'accordo con l'UE, allora la rotta verso un nemico militare della Russia è una scelta deliberata della popolazione di lingua russa dell'Ucraina (nel sud-est per Zelensky oltre l'80%). Zelenskyj sostiene la legge russofobica sulle lingue, crede che non ci sia nulla da negoziare con il Donbass, parla dell'aggressione russa.
    Se ho sbagliato la previsione, la situazione nel suo complesso non è cambiata. Ho sempre detto e ripeto che nulla dipende dalle personalità. Poroshenko, Zelensky, diavolo calvo ... L'Ucraina come stato è anti-Russia. E la politica nei confronti dell'Ucraina dovrebbe essere la politica nei confronti del nemico. Pertanto, dovrebbe esserci una politica: il non riconoscimento dei risultati delle elezioni e lo strangolamento economico dell'Ucraina.
    1. San Valentino Офлайн San Valentino
      San Valentino (Valentin) Aprile 22 2019 12: 16
      +2
      Gli ucraini non hanno votato personalmente per Zelenskyj, che per la maggior parte di loro è un "maiale in un colpo", ma hanno votato solo contro Poroshenko, che ha eliminato uno dei principali mali dal potere, ma quello che sarebbe il nuovo presidente è una completa confusione, dopotutto, lui il prodotto del suo tempo, il tempo del "nezalezhnost", e questo la dice lunga. E lì vedremo ...
      1. Bakht Офлайн Bakht
        Bakht (Bakhtiyar) Aprile 22 2019 12: 50
        -1
        È stato per Zelenskyj che gli ucraini hanno votato. Il secondo round non è stato contestato. Ma il risultato del primo round lo mostra in modo inequivocabile.
        1. Volkonsky Офлайн Volkonsky
          Volkonsky (Vladimir) Aprile 22 2019 17: 29
          +2
          Hanno detto un'altra sciocchezza! Gli ucraini non hanno votato per il programma di Zelenskyj, che nessuno ha letto affatto, nemmeno sicuro che esista, ma contro Petya e le sue politiche. Allo stesso tempo, Zelya ha vinto in tutte le regioni. Al secondo turno votano non "a favore" ma "contro". Contro chi ti piace di meno. A nessuno piaceva più Petya!
          1. Bakht Офлайн Bakht
            Bakht (Bakhtiyar) Aprile 22 2019 18: 10
            0
            Come ha fatto Zelensky ad entrare nel secondo turno? Ha vinto al primo turno in quasi tutte le regioni. O diresti che non hanno votato per Zelenskyj al primo turno?
            Il programma (in termini generali) è esposto sul sito web del partito Servo del Popolo.
            1. Volkonsky Офлайн Volkonsky
              Volkonsky (Vladimir) Aprile 22 2019 18: 16
              +1
              Al primo turno hanno votato per lui anche gli elettori di Boyko e Vilkul, non sicuri che i loro eletti sarebbero passati. Vota sempre per il checkpoint.
              1. Bakht Офлайн Bakht
                Bakht (Bakhtiyar) Aprile 22 2019 18: 21
                -1
                Vladimir, ha ottenuto 6 milioni di voti. 35% dell'elettorato attivo. E ha vinto in tutte le aree tranne 4.
                L'Ucraina ha votato per Zelensky. Non per Boyko, non per Vilkul. Votano sempre per il proprio, e non per quello "di passaggio". Soprattutto al primo turno. Questo è un dato di fatto per me. Non un'ipotesi o una previsione. È un fatto compiuto.
                1. Volkonsky Офлайн Volkonsky
                  Volkonsky (Vladimir) Aprile 22 2019 18: 42
                  +1
                  non 6 milioni, ma 5,7 milioni, non il 35%, ma il 30,2%, e non in tutto, tranne 4, ma in tutto, tranne 5. Ecco come l'hai! https://lb.ua/news/2019/04/07/423952_tsik_obyavil_okonchatelnie.html
                  1. Bakht Офлайн Bakht
                    Bakht (Bakhtiyar) Aprile 22 2019 18: 53
                    -1
                    Devo fornire i numeri esatti? 5 714 voti. Quasi 034 milioni. 6% Questi sono tutti i dati del CEC ucraino.
                    E a parte il banale calcolo, per chi hanno votato gli ucraini al primo turno? Per Vilkul, che ha ottenuto meno di 800mila, o per Boyko, con 2 voti. Sì, entrambi insieme hanno ottenuto meno voti di Poroshenko. Forse tutto per Zelenskyj?
                    Lasciatemi spiegare di nuovo. In un'elezione corretta, la vittoria di Zelenskyj era predeterminata. Né Boyko né Vulkul hanno alcuna possibilità nell'Ucraina moderna. E nessun candidato filo-russo ha la minima possibilità lì. Scommetto su Poroshenko che conta solo su enormi falsificazioni.
                    Per me è assolutamente chiaro che "l'Ucraina non è la Russia". E queste elezioni lo hanno solo confermato.
                    1. Volkonsky Офлайн Volkonsky
                      Volkonsky (Vladimir) Aprile 22 2019 22: 31
                      +1
                      E quel Vilkul era filo-russo - non lo sapeva! Ecco perché il Cremlino lo ha inserito nella lista nera! Se 6 milioni hanno votato per Zelya, allora non è tutta l'Ucraina. Ci sono 30 milioni di elettori registrati solo in Ucraina. E per chi potrebbero votare gli ucraini? Non per Petya ?! Non ti piace tutto. Ci sarebbero state elezioni eque male, ci sarebbero state anche brutte elezioni. Deciderai di cosa hai bisogno!
                      1. Volkonsky Офлайн Volkonsky
                        Volkonsky (Vladimir) Aprile 22 2019 22: 37
                        +1
                        Sì, entrambi insieme hanno ottenuto meno voti di Poroshenko. (a partire dal)

                        Se riassumiamo, otteniamo altrettanto quanto Petya, considerando che ha attribuito a se stesso alcuni voti da Julia e tenendo conto dello stat. errore
                        Petro Poroshenko - 15,95% (3)
                        Yulia Tymoshenko - 13,40% (2)
                        Yury Boyko - 11,67% (2)
                        Alexander Vilkul - 4,15% (784)
                      2. Bakht Офлайн Bakht
                        Bakht (Bakhtiyar) Aprile 22 2019 23: 08
                        0
                        Cosa ti piace o non ti piace qui? Non mi piace niente in Ucraina. Avrai già notato che la mia opinione è che nulla dipende dalle personalità. Il trend di sviluppo statale è negativo. Quindi non ci si può aspettare nulla di buono. Mi interessava l'umore delle persone. E nient'altro.
                        Non invidio Zelenskyj. Invano è entrato in questa merda. A volte penso persino che Poroshenko gli abbia dato apposta queste stalle augiane. Non è chiaro come gestirà la situazione. Più o meno la stessa immagine era con Pashinyan in Armenia. Cosa può cambiare? Senza un cambiamento nella direzione della politica statale, non ne verrà fuori nulla. E cambiare la rotta di uno stato è molto più difficile che cambiare la rotta di una nave. La massa è enorme, lo slancio è incredibile.
                        L'unico vantaggio è che Poroshenko è cupo. Sarà un po 'più divertente con Zelenskyj.
  5. Oleg RB Офлайн Oleg RB
    Oleg RB (Oleg) Aprile 22 2019 14: 02
    -2
    La mia previsione che Zelenych sarà barbuto non è così divertente come nella serie, ovviamente, ma ci sono molte buone idee in esso
  6. Bulanov Офлайн Bulanov
    Bulanov (Vladimir) Aprile 22 2019 14: 20
    +2
    Se parliamo del piano "Shatun", allora Mishiko-shatun ha fatto degli scherzi in questo momento. Perché ha coinciso? Questo solo i massoni possono spiegare.
    E non combattono per l'Ucraina per due ragioni: o aspettano fino a quando non è maturo per la divisione (come con la Rovina), o alcuni dei compagni responsabili possono lavorare per Langley.
    E in Russia, è necessario creare un'organizzazione come il Comintern (ad esempio, Rusintern o Slavanointern) e condurre una propaganda attiva contro gli anglosassoni, reclutando i loro sostenitori. È necessario che tutti in Ucraina sentano come gli anglosassoni mangiavano la pancetta ucraina.
  7. Bakht Офлайн Bakht
    Bakht (Bakhtiyar) Aprile 22 2019 18: 17
    +2
    Il Cremlino ha già reagito all'elezione di un nuovo presidente dell'Ucraina.
    Non ci saranno congratulazioni, non ci saranno ancora negoziati. Tutto dipende dai primi passi del nuovo governo di Kiev. Sarebbe bello iniziare con il ritiro delle armi pesanti e fermare i bombardamenti del Donbass.
  8. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) Aprile 23 2019 09: 35
    +1
    Mi è piaciuta l'intervista di Strelkov.
    Dove dice che il nazionalismo è stato coltivato e gestito lì da oligarchi russi e ucraini, e non una parola su eventuali agenti del Dipartimento di Stato o sui già dimenticati eurocommissari e dirigenti di Euro-ten del Maidan.

    Questo spiega molto: sia la crescita del commercio e degli investimenti inespressi durante le "sanzioni", sia le azioni delle autorità nei rapporti con l'Ucraina e le repubbliche ....

    E sono d'accordo con l'articolo, il "mondo russo" pubblicizzato e la CSI hanno beneficiato di sangue ...
    1. pischak Офлайн pischak
      pischak Aprile 27 2019 02: 12
      +1
      hi Ebbene, è ben noto, anche dagli scritti di Lenin, che i partiti nazionalisti piccolo-borghesi agiscono come polizia segreta per la media e grande borghesia, motivo per cui i "komrenegats" -kleptoligarchi in Ucraina, dal primo giorno dell '"indipendenza" fantoccio filo-americana, sono stati intensamente nutriti, organizzati e nutrì ogni cheval marginale, portandola alle autorità!
      Ciò divenne particolarmente visibile con il molto "oltraggioso" Yanek-Azarov e la loro camarilla nazionalista "inter-fazione", da cui i loro "offesi", privati ​​nella divisione dei beni rubati, colleghi del razderiban della Proprietà pubblica post-sovietica, che in seguito divennero i beneficiari del "peremogo" "e insieme ai resti delle riserve auree dello stato e agli inestimabili tesori sciti, hanno completamente arreso l'Ucraina sotto il controllo esterno dei governatori di Fashington!
      1. Vladimir T Офлайн Vladimir T
        Vladimir T (Vladimir T) 10 June 2019 01: 14
        +1
        Proprio come il discorso di Lenin da un'auto blindata, con un berretto in mano.
        1. pischak Офлайн pischak
          pischak 10 June 2019 16: 22
          +1
          È alla stazione ferroviaria di Finlyandsky, caro Vladimir T ?! Dobbiamo presumere che questo sia il voto più alto, anche secondo i canoni sovietici ?! strizzò l'occhio
          Il mio bisnonno, un piccolo contadino russo, un maniaco del lavoro del sale maniaco del lavoro della nostra terra russa, dopo essere stato gravemente ferito al fronte, ricevette ulteriori cure a St. Là fu colto da eventi rivoluzionari e fu in quel "giorno memorabile dell'incontro del leader del proletariato mondiale (come scrissero in seguito nell'ufficialità)" lì, con il suo fucile, in guardia d'onore (l'eroe della prima guerra mondiale, partecipante alla svolta di Brusilov, visse per quasi 100 anni e fino alla fine della sua vita mantenne la lucidità mentale, ma parlò sempre un po ', ascoltò di più, si espresse in sostanza e con franchezza da soldato, indipendentemente dai volti e non rifuggendo da "parole forti") e disse che c'erano molti di quegli oratori che poi parlavano - tutti discorsi "dal furgone blindato" hanno detto!
          Ma, presumibilmente, non ha notato lo stesso "focoso capo della gola" sullo "sfondo generale" e poi, quando Lenin era già "parlato tra le grandi masse popolari", ha chiesto ai suoi compagni di reggimento quale degli oratori fosse ...
          E ora, dopo tutte le difficoltà e le disgrazie subite durante gli anni della guerra civile e della collettivizzazione, il crudele "fumo di sigaretta" e l'esilio al Nord (quando loro, non solo i miei parenti, tutti i nostri connazionali, caricano su un vagone merci rotto, in inverno ! gli "attivisti" locali hanno portato via quasi tutto il cibo e il caldo capospalla !!! Di quelli che sono arrivati ​​con quel treno al Nord e sono stati scaricati dal treno da qualche parte, in mezzo alla neve, non in una stazione o mezza stazione, ...., entro la primavera tutti i numerosi bambini piccoli sono morti, solo gli adulti sono sopravvissuti, e anche allora non tutti, ma di conseguenza, solo poche persone sono tornate vive da quel duro esilio!) - già a 60 anni, il mio bisnonno diceva nei suoi cuori che se poi, su Stazione ferroviaria finlandese, sapeva che da quel piccolo, piccolo, lispy, corpulento cholovich bude dello stile di dolore e bida a tutti noi, poi nel Maine c'era una pallottola nelle mani e ho fatto un buon taglio di capelli, poi gli avrei sparato (allora avrei sparato se -Russo)! ", Che ha fatto precipitare noi, i suoi pronipoti nello shock, dopotutto," il nonno di Lenin "avrebbe dovuto su "amore", c'era persino una filastrocca, familiare a tutti noi dell'asilo nido sovietico: "Sono una bambina, non vado a scuola, non ho visto Lenin, ma lo amo!"
          E con "discorsi (oltre che con performance artistiche in performance amatoriali)" stavo bene da scuola, senza falsi pudori lo dirò, già riassumendo, faticando, i risultati della vita! sì
          Dalla nascita, è il leader, il più rosso e rumoroso del nostro ospedale per la maternità e, dopotutto, il figlio maggiore di una famiglia numerosa.
          Posso "con preparazione (scrivere in modo indipendente un discorso su qualsiasi argomento, prospettiva e una buona educazione sovietica consentono)" o "improvvisato", in movimento, parlare "con un discorso" sulla situazione attuale e la situazione mondiale! Il governo sovietico ha fornito tali opportunità e il lavoro nelle posizioni di comando principali ha costretto a "non rilassarsi" in nessuna situazione, perché sotto la mia guida, allora un giovanissimo ingegnere meccanico e uomini con un destino difficile erano ("recidivi" - negli intervalli prigionia e veterani delle ostilità, direttamente dalla guerra, con tutti gli accompagnatori "show-off" e "kooky", con tutti i loro "concetti" e "scarafaggi in testa", e con "piercing-cutting sulla tasca" richiesta ), "con un debole per il crimine omicida e la violenza sfrenata", si sono imbattuti in tali carretti che quando erano ubriachi o "per infedeltà", sembrava che non potevano far fronte a un tale "sacco di merda", soprattutto se ce n'erano molti di loro, come al solito - Ha prevalso l '"istinto di gregge"! sorriso
          Quindi, l '"addestramento" era buono, come valutare istantaneamente la situazione emergente e, tranquillamente e pacificamente, "divide et impera", se possibile senza assalti e combattimenti corpo a corpo (se, ovviamente, era possibile farne a meno, dopotutto, non ci sono situazioni alternative), solo intimo In una parola, "penetrare nel midollo delle ossa e nelle profondità dell'Anima" o "allevare la demagogia" - "cavalcare il cervello" per calmare i provocatori e contendenti alla leadership informale, nonché - "motivare il collettivo, i suoi membri" e "istruire sul vero sentiero" e "schegge" di qualsiasi tipo, in modo che tutta la squadra possa fare il lavoro, portarlo a termine, con tutto il suo "terribile potere"! occhiolino
          1. Vladimir T Офлайн Vladimir T
            Vladimir T (Vladimir T) 10 June 2019 17: 34
            +2
            Be ', allora non aveva senso sparare a Lenin. Non ha fatto la rivoluzione. E in meglio, avrebbe funzionato. La storia deve essere accettata senza "se solo". Sebbene l'idea fosse interessante.
            1. pischak Офлайн pischak
              pischak 10 June 2019 17: 38
              +1
              Ma c'è stata la possibilità di cambiare il corso della storia (è stato solo più tardi che i nostri leader hanno pensato di "smontare i bulloni" nei fucili e nelle carabine dei soldati della guardia d'onore), Lenin è stato molto fortunato allora - nella mia famiglia hanno sempre sparato con precisione, e non solo uomini! strizzò l'occhio