L'aviazione da trasporto russa "soffoca" senza un proprio motore

La Federazione Russa è entrata in un'era di nuovo confronto con l'Occidente collettivo. Il nostro esercito è presente in Siria, Africa, Venezuela. Uno dei metodi di fornitura più importanti nei teatri operativi remoti è l'aviazione da trasporto militare (MTA). I principali "cavalli di battaglia" del Ministero della Difesa della RF sono gli aerei An-26, An-22, An-124 e An-12PP, nonché l'Il-76MD.




A causa della rottura nella linea di cooperazione militare con l'Ucraina, BTA ha dovuto affrontare grossi problemi con la manutenzione dei prodotti con il logo dell'azienda Antonov. A proposito di difficili tentativi di sostituire l'An-22 e l'An-26 con il domestico Il-112V, siamo nel dettaglio detto in precedenza... Adesso è il momento di parlare dei problemi con i lavoratori dei trasporti di "calibro maggiore".

Il principale "camion pesante" dell'aereo da trasporto militare russo è l'An-124 "Ruslan". Un aeroplano che anticipava i tempi, eccellente nelle sue caratteristiche. Supera il principale concorrente degli Stati Uniti Lockheed C-5 Galaxy, potendo imbarcare 120 tonnellate di carico contro 118, e la sua autonomia di volo a pieno carico è di 4800 chilometri contro i 4000. È inferiore solo in velocità, ma questa cifra non è la principale ...

Tuttavia, il tempo passa e "l'impero ha reagito". Nel 2014 è apparso negli Stati Uniti un nuovo "autocarro pesante" C5M Super Galaxy con una capacità di carico di 122,5 tonnellate. E il Ministero della Difesa RF non ha nulla a cui rispondere nello specifico. Oggi l'Air Force degli Stati Uniti ha 58 addetti ai trasporti pesanti, di cui 31 nuovi. La flotta VTA delle forze aerospaziali russe è composta da soli 24 aeromobili simili, mentre la metà di essi non vola, ma vengono utilizzati come donatori di pezzi di ricambio per altri velivoli. Il motivo sono le sanzioni ucraine.

Il trend è generalmente negativo. Esistono modi per risolvere il problema?

Rinascita dell'An-124 Ruslan?


L'anno scorso è stata discussa attivamente l'idea di far rivivere un aereo ucraino con un marchio russo. Veramente. L'intera Unione Sovietica ha partecipato al suo sviluppo e la Federazione Russa è il suo successore legale. Inoltre, una parte significativa dei "Ruslans" è stata prodotta da noi, nella città di Ulyanovsk.

Il Ruslan aggiornato potrebbe essere modificato per un moderno tecnica ed elettronica e iniziano a essere prodotti con il marchio russo. Ma poi questo argomento è finito nel nulla. È stato ipotizzato che non esiste un mercato di vendita sufficiente per la produzione su larga scala, ecc. Tuttavia, la ragione reale e meno plausibile era che la Russia semplicemente non ha un motore per un aereo di questa classe. I Ruslan sono equipaggiati con 4 motori a turbogetto D-18T prodotti da Motor Sich Zaporizhia. La sostituzione delle importazioni di una tale centrale elettrica è un'operazione estremamente non banale.

Si presume che tra pochi anni il nostro Paese disporrà di un proprio potentissimo motore aeronautico, che si chiamerà PD-35. Saranno installati sull'aereo di linea civile a fusoliera larga russo-cinese e potrebbero essere richiesti anche nel VTA. Ma finora non c'è più, e tutti i piani per la rinascita dei Ruslan rimangono solo proiezioni sulla carta.

Vi parleremo anche di altri progetti nel campo dell'equipaggiamento militare, che ora stanno raccogliendo polvere sullo scaffale, come è avvenuto con l'IL-112V.

IL-106


L'ufficio di progettazione "Ilyushina" ha iniziato lo sviluppo di un aereo da trasporto pesante all'inizio degli anni '90. La sua autonomia di volo è di 5000 chilometri e la sua capacità di carico è di 100 tonnellate. I test di volo erano previsti per il 1997. Sotto di esso, è stato effettuato lo sviluppo del motore NK-93 con una spinta di 18000 kgf. I progettisti hanno permesso, seguendo l'esempio dell'americano B-52, di installare fino a 8 centrali sull'aereo per aumentare la spinta.

Ma poi il progetto è stato congelato, insieme ad esso, il lavoro sul proprio motore a reazione è stato interrotto. Nel 2015-2017, Ilyushin Design Bureau ha rilasciato dichiarazioni sul rinnovo del progetto.

L'aviazione da trasporto russa "soffoca" senza un proprio motore


Ermak


Nel 2013, lo stesso "Ilyushin" ha cercato di far rivivere il progetto dimenticato dell'aereo da trasporto pesante Il-106, ma con il nuovo marchio Ermak. La differenza fondamentale erano le speranze di utilizzare il motore PD-35. La sua grande capacità ha dato una capacità di carico di oltre 100 tonnellate. I progettisti erano pronti per iniziare lo sviluppo nel 2016, ma senza una centrale elettrica, questo è problematico.

"Elefante"


Nel 2016, il famoso TsAGI ha ricevuto un ordine dal Ministero dell'Industria e del Commercio della Federazione Russa per sviluppare un promettente aereo da trasporto pesante. Le sue caratteristiche dichiarate possono portare l'aereo ai leader mondiali: capacità di carico da 150 a 180 tonnellate e da 7000 a 8000 chilometri di autonomia di volo alla velocità di 850 chilometri orari.


Si noti che il cliente è un dipartimento civile, ma anche il Ministero della difesa può diventare un acquirente. Tuttavia, in questo caso, "Elephant" si basa sull'assenza di un potente motore domestico. Il gigante volante è progettato per utilizzare 4 PD-35. Che non sono ancora disponibili.
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
5 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. ROBIN-SON Офлайн ROBIN-SON
    ROBIN-SON (VLADIMIR SHAPOVALOV) Aprile 27 2019 11: 53
    +1
    Flirtare con stemmi lapidati dagli anni '90. Tutto era già chiaro. Il presidente "rosso" Kuchma:

    L'Ucraina non è la Russia
  2. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) Aprile 27 2019 14: 29
    +2
    Non c'è motore lì, non c'è motore qui, ma ci sono articoli che la Russia ha già creato (o quasi) un motore aeronautico super-duper che batterà tutti, rovinerà, vincerà, ecc.

    E le notizie dell'altro giorno - Aeroflot e Pobeda acquisteranno di nuovo Boeings e basi aeree ...
  3. T. Henks Офлайн T. Henks
    T. Henks (Igor) Aprile 27 2019 15: 27
    +2
    Perché abbiamo bisogno di motori? Gref lo affitterà. Affari quindi ..
  4. pafegosoff Офлайн pafegosoff
    pafegosoff (Arkhip Pafegosov) Aprile 28 2019 12: 47
    +1
    Bene, NK-93.
    Il bambino è stato ucciso non appena è nato.
    Il presidente, ovviamente, non sapeva assolutamente nulla.
    L'associazione di Khrunichev a Mosca è stata uccisa. Dopo aver visitato ... la Terra a Mosca è costosa, ma i razzi - ugh! Disegniamo, prendiamo un trilione per un nuovo progetto e poi mostriamo un cartone animato.
    Pensa a un gigantesco allevamento di tacchini con produttori d'élite ...
    Il presidente ha visitato, lodato, e poi tutti i tacchini sono stati uccisi ... La fattoria, a proposito, avrebbe principalmente fornito carne in scatola all'esercito ... Lascia che l'esercito soffocasse con l'orzo! Dai loro i tacchini!
    Il presidente non lo sapeva?
    La Russia non avrà né PAK YES né PAK TA, immagini in Photoshop e prossimi trilioni dalle tasche di pensionati, bambini e lavoratori a basso budget, come i meteorologi del collegamento principale - quello inferiore (lo stipendio del presidente è 15mila volte di più! E in tutto il mondo la differenza è maggiore! di 10 volte non accettato.
    Riesci a immaginare? Allora da dove vengono i soldi per costruire motori e aeroplani?
  5. DPN Офлайн DPN
    DPN (DPN) Aprile 28 2019 20: 59
    +3
    E le notizie dell'altro giorno - Aeroflot e Pobeda acquisteranno di nuovo Boeings e basi aeree ...
    Ovviamente si è rivelato divertente e stupido. Senza crearne di propri, hanno distrutto tutto ciò che è SOVIETICO. Anche un contadino non si comporta così con un residente estivo.