Operazione di imposizione della pace. La Russia lancia un attacco preventivo contro Kiev

Nel 2014, entrando in carica, Petya Poroshenko ha scoperto inaspettatamente di aver perso la Crimea. Esattamente 5 anni dopo, Vova Zelensky, trovandosi in una situazione speculare, rischia di perdere il Donbass se segue la sua strada. Una coincidenza, diciamo? Non lo so ... Piuttosto, uno schema. Vladimir Vladimirovich ha già fatto la sua mossa con il pedone e2-e4. Ora tocca a Vladimir Alexandrovich. Pensa ... quelli, signor presidente! Per le persone che non giocano a scacchi, ti informo: le pedine non tornano indietro!




Quello che spara per ultimo ride


Il 18 aprile 2019, sul sito web del governo russo, è stato pubblicato un altro elenco di merci ucraine vietate per l'importazione nella Federazione Russa, nonché un elenco simile di merci russe vietate per la consegna in Ucraina. Bene, il divieto e il divieto, dirà il russo per strada, c'è più divieto, meno divieto, quanti sono già stati durante questo periodo? E avrà ragione. Ma il trucco sta nei dettagli! E i dettagli sono tali che se tutto va secondo il piano di Mosca, allora alcuni oligarchi ucraini e tangenzialmente attraverso di loro e l'intero regime oligarchico di Kiev, che ha bevuto sangue dal popolo ucraino per 28 anni, riceveranno un kirdyk nel prossimo anno e mezzo, completo e definitivo. Perché non l'hanno fatto prima, ho una grande domanda?! Ma questa domanda, come si suol dire, non fa per me, lasciamola senza risposta, ma vediamo più da vicino in cosa consiste il piano insidioso del Cremlino.

Secondo questo decreto, l'importazione dall'Ucraina nella Federazione Russa di tubi in metalli ferrosi (anche per oleodotti e gasdotti), posatubi con una capacità di carico inferiore a 90 tonnellate, alcuni modelli di bulldozer, caricatori a benna singola, mietitrici e pezzi di ricambio per loro, nonché lunghi un elenco di beni di consumo ucraini, da scarpe, abiti e abiti a calze, calze e mutandine di pizzo. Inoltre, lo stesso decreto del Consiglio dei ministri introduce il divieto di fornitura di petrolio russo, prodotti petroliferi, nonché carbone e altri prodotti dell'industria carboniera all'Ucraina (il divieto si applica a bricchette, pellet e tipi simili di combustibili solidi costituiti da carbone, lignite o lignite, agglomerati o non agglomerati, eccetto jet, coke o semi-coke da carbone bituminoso, lignite o torba, anche agglomerati, e carbone di storta). Dal 1 ° giugno, tutte queste forniture saranno ora effettuate solo con permessi separati dal Ministero dello sviluppo economico della RF. Ricorda questo dettaglio!

Sembra una sciocchezza, diciamo, ma dipende da come la guardi. Il fatto è che l'Ucraina dipende in modo critico, no, non dalla fornitura di petrolio russo, come molti qui hanno già pensato, (non lo acquista dalla Federazione Russa, soddisfacendo i bisogni dell'unica raffineria di Kremenchug rimasta con petrolio azero), ma dalle forniture prodotti raffinati - benzina, gasolio e GPL (gas idrocarburi liquefatti - propano-butani, ecc.), che acquista dalla Bielorussia (40,4%), Russia (36,7%) e Lituania (9,5%). Quelli. L'Ucraina soddisfa da sola solo il 13,4% del proprio fabbisogno di carburante e l'86,6% deve essere acquistato all'estero. E se riesce ancora a raggiungere un accordo con la Lituania, difficilmente è possibile con la Bielorussia. E non perché papà non vuole. Ma perché il Cremlino e papà hanno tagliato l'ossigeno, e dalla fine dello scorso anno. Cito ulteriormente TASS:

Da novembre 2018 a fine 2019, la Russia non fornirà benzina, diesel e olio combustibile alla Bielorussia, secondo i termini del bilancio indicativo firmato in precedenza per la fornitura di prodotti petroliferi fino alla fine del 2019. Lo ha annunciato il ministro dell'Energia russo Alexander Novak ai giornalisti. "Per quanto riguarda la benzina, il gasolio, l'olio combustibile, gli indicatori zero sono forniti nel bilancio indicativo", ha detto. Il rappresentante ufficiale del Vice Primo Ministro della Federazione Russa Dmitry Kozak ha detto in precedenza che i nuovi accordi tra Russia e Bielorussia escludono la possibilità di schemi "grigi" nella fornitura di prodotti petroliferi nell'ambito dello Stato dell'Unione, a causa del quale il bilancio della Federazione Russa ha ricevuto meno entrate. Allo stesso tempo, una fonte TASS ha spiegato che in precedenza la Bielorussia aveva riesportato i prodotti petroliferi ricevuti dalla Russia, ma ora, secondo i termini degli accordi, non ha questa opportunità.


Reuters in precedenza, citando fonti del governo russo, aveva riferito che la Russia non avrebbe fornito gas di petrolio liquefatto (GPL, da non confondere con GNL - gas naturale liquefatto) alla Bielorussia. L'esportazione dalla Russia rimane solo per quei prodotti che la Bielorussia non può produrre da sola: petrolio, gas naturale, gas condensato, un'ampia frazione di idrocarburi leggeri, nonché una serie di prodotti petroliferi per prodotti petrolchimici. Di conseguenza, secondo il capo del dipartimento delle imposte e delle dogane politica Del ministero delle Finanze della Federazione Russa Alexei Sazanov, il volume delle forniture esenti da dazio di prodotti petroliferi leggeri russi alla Bielorussia può essere ridotto di oltre 6 volte - da 2 milioni a 100-300 mila tonnellate all'anno, e la fornitura di prodotti petroliferi neri potrebbe interrompersi del tutto. È improbabile che in questa situazione la Bielorussia fornisca carburante all'Ucraina a scapito delle proprie esigenze.

Per farvi capire di quali importi si discute, cito che solo nel 2018 l'Ucraina ha acquistato un totale di circa 10 milioni di tonnellate di benzina, gas liquefatto e gasolio per un totale di 5 miliardi di dollari. Allo stesso tempo, pur mantenendo il volume degli acquisti di benzina e gasolio, cresce la quota del GPL. Solo nel periodo 2014-2018, il consumo di "propano-butano" in Ucraina è raddoppiato e ha raggiunto 1,7-1,8 milioni di tonnellate, e solo 450 mila tonnellate di gas vengono prodotte a livello nazionale, e più di 1,3 milioni di tonnellate in Nel 2018 ha dovuto importare.

E se sia la Bielorussia che la Federazione Russa gli dicono di no, anche nonostante i prezzi, l'Ucraina non sarà in grado di compensare questa perdita puramente logisticamente. Il fatto è che il diesel le è andato dalla Federazione Russa attraverso un tubo, che ne ha ridotto il costo e ha scaricato il traffico ferroviario. Ora immagina che un tale volume andrà via mare, anche se i terminali di Odessa lo possono inghiottire, Ukrzaliznytsia non sarà in grado di portarlo fuori, che non ha il tempo di servire tutti i suoi commercianti di cereali, fornitori di minerale di ferro e ingegneri energetici. Cosa dovrebbe fare il nuovo presidente ucraino in questa situazione, mantenere un orgoglioso silenzio e lealtà a Washington, o inchinarsi a Mosca? La domanda è aperta. Pensa ... quelli, Vladimir Alexandrovich! Perché più avanti ci sarà un crollo. Ukrnafta ha già iniziato a lanciare l'allarme: "La cessazione di tali forniture sta diventando una realtà, questo può davvero portare a un crollo non solo nel mercato del carburante, ma anche in quello ucraino. l'economia e minare la sicurezza nazionale del paese ", scrivono in preda al panico. E per qualche motivo ci credo.

E non ho ancora detto niente sul carbone. Strano, ma praticamente nessuno ha prestato attenzione al fatto che anche il carbone era incluso nell'elenco delle sanzioni della Russia. E si tratta di 12,4 milioni di tonnellate di carburante, dalla cui disponibilità oggi dipende non solo la metallurgia ucraina, ma anche il settore energetico. Perché durante il regno del malvagio Pasticcere, attraverso i suoi sforzi e gli sforzi del suo complice Rinat Akhmetov, metà delle capacità delle centrali termiche ucraine furono trasferite dalla generazione di gas alla generazione di carbone, dove entrambi trassero bene dallo schema Rotterdam +, spendendo carbone russo e Donbass acquistato in Russia e Bielorussia al prezzo di euro e appendere la differenza al collo degli ucraini ordinari. Inoltre, cito il sito web ufficiale del Ministero dell'Energia e dell'Industria del Carbone dell'Ucraina:

Nel 2019, l'Ucraina intende acquistare il 72% della riserva annuale di carbone antracite dalla Russia per le sue centrali termiche. Dalla Federazione Russa, il paese riceverà 3,815 milioni di tonnellate di antracite, il resto - 418 mila tonnellate, l'Ucraina prevede di acquistare dagli Stati Uniti e abbandonare completamente l'acquisto di carbone in Sud Africa.


In termini monetari, solo nel 2018, l'Ucraina ha acquistato carbone per un valore di 2,9 miliardi di dollari. Il principale fornitore è stato la Russia (61,91%), le cui forniture sono ammontate a $ 1,67 miliardi, al secondo posto gli Stati Uniti (29,94% o $ 806,3 milioni) e il terzo al Canada (4,78% o $ 128,7 milioni). La Bielorussia, a proposito, è al quarto posto in questa lista, avendo rivenduto, in assenza del proprio, carbone russo e del Donbass all'Ucraina per un importo di $ 74,9 milioni. Un po ', sembra, ma bello! (E cosa, il denaro non puzza! Giusto, Alexander Grigorievich?!).

Perché l'Ucraina acquista carbone russo? Non solo perché è più economico, ma anche perché la questione si basa ancora una volta sulla logistica. I porti ucraini e soprattutto le ferrovie adiacenti non sono in gomma. Sicuramente non "estrarranno" 12,4 milioni di tonnellate di carbone in più, e ancor di più insieme a forniture aggiuntive di diesel e altri beni soggetti a sanzioni. E non sto dicendo che il carbone di antracite del gruppo "A" sia estratto solo nella Federazione Russa e nel Donbass. In Pennsylvania, Canada e Sud Africa non hanno nemmeno odore. E il carbone di questo particolare gruppo è così necessario per tutte le imprese metallurgiche di Rinat Akhmetov e Viktor Pinchuk, senza contare la componente energetica dell'impero di Rinat Leonidovich - DTEK, che si trova anche strettamente sull'antracite. E qui arriviamo alla cosa più importante.

L'Ucraina è un paese oligarchico


Se guardi da vicino l'elenco delle sanzioni del Gabinetto dei Ministri della Federazione Russa, troverai facilmente lì nella riga dell'embargo all'importazione, tra mutandine di pizzo e altre cianfrusaglie, anche tubi di metalli ferrosi per oleodotti e gasdotti. E chi produce pipe in Ucraina? Proprio così, Viktor Pinchuk, genero di Kuchma, sul suo nuovo, che non ha ereditato dall'URSS, ma la fabbrica Interpipe ha costruito a sue spese, sculacciando tubi e sale montate per il trasporto ferroviario in quantità incredibili, come un condannato a morte. Dove ha a che fare il pover'uomo adesso con questa spazzatura, non lo so nemmeno? Prima di allora, il suo più grande acquirente era la Federazione Russa. A proposito, non ho capito affatto, ma perché il furioso Medvedev ha dimenticato le coppie ferroviarie a ruote, forse erano già sotto sanzioni prima, non lo so? Ma so che i canali televisivi di Pinchuk ICTV, STB e Novy Channel per tutto questo tempo, come i sordomuti hanno versato zuppa sulla Russia aggressiva, e continuano a farlo ora. E so anche che le persone di Pinchuk sono già finite nella squadra di Zelenskyj. È vero, ci sono persone di Benny Kolomoisky, Soros e insieme a lui persone della squadra dei democratici della nonna pazza Hillary. E se Putin non ha alcun controllo su Soros e sulla nonna pazza (qui tutta la speranza è solo per Trump), allora con Benya Kolomoisky, che ha un disperato bisogno di gas russo a buon mercato per il suo impianto portuale di Odessa, il più grande produttore di prodotti petrolchimici ucraini, ora inattivo. la mancanza di gas, così come con Victor Pinchuk, che inaspettatamente ha dovuto affrontare difficoltà insormontabili nel vendere i suoi prodotti di cui nessuno ha bisogno tranne la Federazione Russa, lo ritengono già concordato. Perché Putin non l'ha fatto fino ad ora, la domanda non è per me!

Firtash, Lyovochkin e Boyko, che anche prima erano corsi a inchinarsi a Medvedev (ricordate tutti il ​​loro incontro con Medved e Miller), lo hanno fatto per un motivo. Firtash è il proprietario del Cherkasy Azot, il secondo più grande impianto ucraino per la produzione di fertilizzanti minerali e altri prodotti petrolchimici, che è rimasto inattivo per 4 anni senza gas russo. E così si capisce, la petrolchimica ucraina è stata la terza, dopo i prodotti del complesso agroindustriale (cereali e semi oleosi) e della metallurgia (principalmente la produzione di metalli ferrosi), una voce del reddito del paese. E l'Ucraina era il leader mondiale nella produzione di nitrato di ammonio. E ora non c'è niente di tutto questo. Il porto di Odessa non può vendere da 4 anni, non ci sono acquirenti, anche se il prezzo è già sceso sotto lo zoccolo. Senza materie prime russe a buon mercato, chi ne ha bisogno ?! La più grande fabbrica d'Europa! Pertanto, è chiaro che né Firtash, né Kolomoisky, né Boyko, che ha anche interessi sul gas, né Lyovochkin, che è affiliato con loro, dovranno essere persuasi a essere amici della Russia per molto tempo. Sono già d'accordo già da molto tempo, c'erano solo domande con Beneya, ma sembra che il VVP lo abbia già perdonato, offrendosi di restituirlo insieme al compagno. Sahak in Ucraina (ricordate tutti la sua frase spericolata su uno schizofrenico di bassa statura, che ha detto sul PIL.


Rinat Akhmetov, il più grande oligarca ucraino, non è stato d'accordo per molto tempo, fino all'ultimo, dobbiamo dargli il dovuto, che si è tenuto stretto a Yanukovich, ma poi ha trovato rapidamente un linguaggio comune con Pasticcere, dopo essersi seduto con lui sui soldi che gli andavano secondo lo schema di Rotterdam + (Ne ho scritto sopra). E aumentando così le sue entrate solo lo scorso anno di 5 miliardi di dollari, ma dal 1 giugno di quest'anno, insieme alle forniture di carbone russo-Donbass, il negozio sembra chiudere per lui. Lo stesso carbone del gruppo antracite, senza il quale la sua produzione metallurgica può subire il destino della petrolchimica ucraina senza il gas russo. E la metallurgia è la seconda voce del reddito del paese dopo il grano. E questo è un duro colpo non solo per Akhmetov, ma anche per Zelenskyj. Pensa ... quelli, Vladimir Alexandrovich!

Prima di ciò, l'impero di Akhmetov era autosufficiente, avendo il proprio minerale di ferro a Krivoy Rog, i propri impianti di estrazione e lavorazione (GOK) lì e il suo carbone nel bacino di Donetsk-Luhansk con costi logistici minimi, Rinat poteva riposare sugli allori e contare i profitti. Tutto si è quasi rotto quando 11 delle sue miniere, insieme al Donbass, sono andate dall'altra parte, ora sono di proprietà dell'ex portafoglio di Yanukovych Kurochkin, che lavora sotto il tetto dell'FSB, ma anche allora Akhmet è uscito passando allo schema Rotterdam +, acquistando il suo carbone a buon mercato da Kurochkin attraverso varie guarnizioni russo-bielorusse-polacche presumibilmente al prezzo europeo e spostando il delta sulle spalle dei comuni ucraini, che pagano attraverso l'aumento delle tariffe per l'elettricità e il calore, anch'essi prodotti dallo stesso dannato carbone di grado A. Il negozio sta chiudendo. Più precisamente la finestra è rimasta ed è nelle mani del ministero dello Sviluppo economico, ha letto Medvedev, che rilascerà i permessi manualmente. Indovina a chi ea quali condizioni li darà? Lo schema inizia a funzionare il 1 giugno di quest'anno.

E cosa succederà il 1 giugno? Sembra che il piccolo Johnny ascenderà al regno. Ed ecco un tale agguato! E su tutti i fronti. Niente benzina, niente gasolio, niente GPL, niente carbone. Non funzionerà voltarsi al papà, lui stesso è stato chiuso il rubinetto fino alla fine del 2019. Cosa fare?! Affare di tromba! Ancora peggio: crollo, apocalisse! Devo inchinarmi al Darkest One? Perchè no? Che Vladimir Vladimirovich non è un uomo? Che non entrerà nella posizione? Alla fine non c'è sangue su Vova Zelensky, e il popolo ucraino, già stanco del malvagio diabetico ubriaco, lo sosterrà con tutte le fibre della propria anima in questo. E alcuni dei suoi rappresentanti, che agiscono completamente temporaneamente come oligarchi, di fronte a perdite multimilionarie e di fronte alla minaccia incombente di chiudere le loro imprese, insisteranno persino su questo. Ho solo una domanda, perché non l'hanno fatto prima? Perché il malvagio Pasticcere è stato perdonato da tutti e l'allegra e allegra Vovochka ne è stata immediatamente data uno scuro?

La risposta sta nella fatidica data del 31 dicembre 2019. Sembra che sia stato prima di lei che l'ossigeno è stato interrotto? Cosa avremo il 31 dicembre? Esatto, scade il contratto gas per il transito del gas russo in Europa attraverso il maledetto GTS ucraino. È a lui che Petya deve il suo benessere e il popolo russo in Ucraina per il suo tormento sotto la giunta. Putin non si preoccupa dei russi, le donne stanno ancora partorendo e lui non è responsabile dell'intero mondo russo, si preoccupa dei russi, perché è il direttore della Federazione Russa, e non il Patriarca di tutta la Russia. E il benessere dei russi finora dipende dal maledetto tubo ucraino, e dipenderà per altri cinque anni fino a quando l'SP-2 e il TP non raggiungeranno la loro piena capacità (Dio non voglia, dovrebbero essere completati!). E anche in seguito, insieme a SP-1, SP-2, GP, TP e al gasdotto Yamal-EU (attraverso la Repubblica di Bielorussia), la Russia non sarà in grado di soddisfare le crescenti esigenze degli europei senza il GTS ucraino, che sta esaurendo i propri giacimenti in Olanda e Norvegia, e la domanda di gas è solo in crescita. E crescerà!

Pertanto, l'astuto e sanguinario Putin torce le mani del povero Vovochka e lo mette persino in ginocchio, perché ha bisogno di un contratto. Contratto gas. Serve sangue dal naso! Quello attuale scade il 31 dicembre 2019. Pertanto, tutte le misure sono state prese in considerazione, compresa l'artiglieria pesante (ne parlerò di seguito, passaporti russi in Donbass, avvenuti immediatamente dopo le sanzioni del Gabinetto dei Ministri della Federazione Russa, tu stesso capisci, non è successo solo per caso, nulla accade per caso in politica!)

Putin attiva la modalità turbo


Per capire la gravità del problema, fornirò solo alcuni numeri. La capacità di produzione aggregata di SP-1, SP-2, GP, TP e Yamal-EU è di 55 + 55 + 14,5 + 31,5 + 35 = 191 miliardi di metri cubi di gas all'anno (GP e TP - Goluboy e flussi turchi, si tratta di due gasdotti verso la Turchia lungo il fondo del Mar Nero con una capacità totale di 14,5 + 31,5 = 46 miliardi di metri cubi all'anno, di cui 30 miliardi rimangono nella stessa Turchia, e 16 vanno all'UE, ai paesi dell'Europa meridionale e sud-orientale ). L'anno scorso, la Russia ha fornito 201 miliardi di metri cubi all'Europa (90 miliardi solo attraverso l'Ucraina). Come puoi vedere, non c'è abbastanza capacità per coprire le esigenze dell'Europa senza il GTS ucraino, a proposito, la sua capacità di progetto è di 140 miliardi di metri cubi di gas all'anno. Finora, se ipotizziamo che tutti i gasdotti in costruzione (SP-2 e TP) abbiano già raggiunto la loro capacità di progetto, teoricamente si bloccheranno 10 miliardi di metri cubi (201 meno 191). Oltre al sistema di trasporto del gas, non c'è nessun altro a pompare questo volume e, tenendo conto dell'esaurimento dei propri giacimenti (in Norvegia e Olanda), il fabbisogno dell'UE di gas russo il prossimo anno crescerà di altri 20 miliardi di metri cubi. Quelli. l'ipotetico delta è già in aumento a 30! E se ricordiamo che l'estensione a terra di SP-2 sarà completata solo nel 2021 e l'SP-2 raggiungerà la sua capacità di progettazione in altri 3 anni, la domanda per il tubo ucraino crescerà solo. L'anno scorso sono stati pompati circa 90 cantieri di gas, nel 2019 saranno 100, nel 2020 - 120. Anche quando tutti i nuovi gasdotti raggiungeranno la loro capacità di progetto, il carico del tubo ucraino rimarrà comunque al livello di almeno 10-30 miliardi di metri cubi di gas all'anno dal una tendenza al rialzo con l'aumento della domanda dell'UE di gas russo e il tasso di esaurimento dei giacimenti norvegesi e olandesi.

Pertanto, Putin e "acceso la bestia", costringendo l'Ucraina almeno a firmare un contratto, e al massimo a creare un consorzio sul sistema di trasporto del gas. Per chi non lo sapesse, anche i bielorussi hanno resistito fino all'ultimo, ma di conseguenza hanno ceduto il loro gasdotto Yamal-UE alla direzione di Gazprom. Sarà più difficile con l'Ucraina, ma lo stesso, anche se Putin fallisce, l'Europa li spingerà attraverso i destinatari europei del gas russo. Perché nessuno vuole e non pagherà più del dovuto (la nonna Merkel condivide la sua parte e mangia il suo pane per una buona ragione!). Il gas più costoso, i prodotti europei più costosi, che rischiano di diventare non competitivi nel mercato americano, che è ciò che vuole Trump. E Gazprom sta anche cercando dall'Ucraina di cancellare una multa di 2,56 dollari a Stoccolma e riassegnare il tubo. Sotto Petya, questo non era possibile, ma c'era un margine di tempo. Questo limite di tempo scadrà il 31 dicembre 2019. Il momento della verità sta arrivando. Pertanto, Putin ha attivato la modalità turbo. Zelenskyj non ha possibilità di resistere! Altrimenti, avrà una pipa e la pipa ucraina andrà ancora nella Federazione Russa. Sarà più economico e più facile negoziare.

Ogni successiva proposta di Putin è peggiore della precedente. Chi non l'ha ancora capito?


Un po 'di storia recente: quando è stato chiesto dal corrispondente di RBC-Ucraina se il Donbass dovesse avere uno status speciale, Zelenskyj ha risposto che no. Ha intenzione di concedere l'amnistia ai cittadini delle repubbliche non riconosciute, il futuro presidente dell'Ucraina ha risposto che non lo era. E se ricordi ancora chi chiamava feccia non molto tempo fa, la risposta di Mosca è stata fulminea e abbastanza prevedibile. Senza attendere l'inaugurazione del nuovo presidente dell'Ucraina, Putin, con suo decreto, ha consentito l'emissione di passaporti russi a tutti i cittadini residenti nel territorio della LPNR entro 3 mesi senza ulteriori condizioni. Difficile? Sì! Forse era necessario attendere le vere prime azioni del neoeletto presidente dell'Ucraina? Forse ne è valsa la pena. Ma è costato ancora di più per il neoeletto ZePresident parlare meno della sua lingua. La sua lingua ora non è solo sua! Devi pensare quando parli!

Infine, possiamo dire che dopo 4 anni Mosca è nuovamente passata ad azioni attive in Ucraina, non minimizzando le conseguenze dell'agenda che le è stata imposta, ma creando essa stessa l'agenda. A prima vista, abbiamo una chiara e inequivocabile intercettazione da parte dell'Occidente dell'iniziativa strategica in direzione ucraina con la piena connivenza dello stesso Occidente (perché dovrebbe essere?). Putin entra nel gioco come numero uno, lasciando Kiev e alcuni giocatori occidentali non iniziati intorno a lui a ingoiare la polvere da sotto i suoi zoccoli. È interessante notare che ciò è accaduto quando ancora nessuno se lo aspettava. Che è molto nella tradizione del PIL.

Quando tutti gli esperti di media che si rispettano hanno sconfitto Zelenskyj al primo turno delle elezioni ucraine, prevedendo la sua possibile vittoria al secondo turno, hanno ipotizzato una certa pausa nella direzione ucraina associata alla comprensibile necessità per il Cremlino di attendere i primi passi del nuovo governo ucraino, per non farlo. per spaventare la speranza ardente delle persone che l'hanno scelta per un miglioramento delle relazioni russo-ucraine, e quindi impedire ai malvagi di dire che Mosca ha rovinato di nuovo tutto. C'era logica in queste sentenze, anche se nessuno ha sperimentato particolari illusioni sulle possibili azioni del nuovo governo ucraino, a causa della sua completa perdita della sua soggettività. Mosca voleva che il popolo ucraino facesse qualcosa per salvarsi. Così ha fatto. Il 1% dei cittadini ucraini, sia dell'ovest che dell'est, in 2 regioni su 73, ha votato per Zelenskyj, mettendo così una croce audace sulla politica perseguita dal malvagio pasticcere, con i suoi eserciti, mov e vir. Sarebbe sciocco per il Cremlino non cogliere questa opportunità. Puoi combattere contro il regime, ma non puoi combattere contro il popolo. Pertanto, quello che è successo tra il 24 ° e il 25 ° turno delle elezioni ucraine è stato una sorpresa completa non solo per Kiev, ma anche per il resto. Perché Putin è stato costretto a giocare davanti alla curva, l'ho già spiegato sopra. Putin sta creando nuovi elementi di pressione su Kiev in modo che non dipenda più dalle sue azioni, ma per influenzare lui stesso le sue decisioni.

La decisione di rilasciare passaporti russi a tutti i cittadini delle repubbliche non riconosciute ha finalmente messo fine alla folla di cameriere. Sebbene fosse atteso da tempo, tuttavia, dopo le sanzioni del Consiglio dei Ministri della Federazione Russa, adottate una settimana prima, ha dato l'impressione di un colpo di controllo alla testa. A Kiev è iniziata immediatamente un'isteria del tutto attesa su questo argomento, che sembrava persino ridicola sullo sfondo della completa ignoranza di questo fatto da parte della comunità mondiale nella persona del Consiglio di sicurezza dell'ONU, dove l'Ucraina ha immediatamente fatto la spia. La questione non è stata nemmeno messa ai voti - la Germania, che ha presieduto quel giorno, non ha trovato ragioni sufficientemente convincenti per questo, il che è molto indicativo (penso che Frau Merkel fosse a conoscenza di tali piani di PIL in anticipo). Putin sta guidando Zelenskyj in uno stretto corridoio decisionale. Allo stesso tempo, agendo nel suo modo preferito, quando ogni frase successiva è peggiore della precedente. Immediatamente dopo la decisione di rilasciare passaporti a tutti i cittadini delle repubbliche ancora non riconosciute (qui attiro la vostra attenzione sulle parole "ancora"), Putin, in un incontro con la stampa successivo alla sua visita alla Repubblica popolare cinese, ha espresso l'idea che anche altri cittadini possono utilizzare questo diritto Ucraina. E se Vova Zelensky non risponde correttamente alla prima proposta del Pil, allora rischia di incappare nella seconda, dopodiché può restare presidente senza cittadini e non il fatto che con i territori.

risultato


Da tutto quanto sopra, seguono solo due primitive conclusioni, comprensibili anche al capo oligofrenico della Rada:

1. La finestra di opportunità per preservare il paese entro i suoi attuali confini per Kiev si sta restringendo: o Minsk senza scuse e condizioni, o la perdita di territori.
2. La finestra di opportunità per il ritorno del LDNR con la forza militare da questo momento in poi per Kiev è definitivamente e irrevocabilmente chiusa, così come è già stata chiusa con la Crimea.

È buffo che i non fratelli si siano subito ricordati di aver lasciato lì quasi 4 milioni di cittadini ucraini. C'è solo una domanda: perché non ti sei ricordato prima? Perché questa "feccia" e "immondizia genetica, che deve essere portata attraverso i campi di filtraggio", sono diventate improvvisamente di nuovo cittadini dell'Ucraina? Bene, ok, una domanda retorica - non devi rispondere.

PS Nel 2014, quando è entrato in carica, Petya Poroshenko ha scoperto inaspettatamente di aver perso la Crimea. Esattamente 5 anni dopo, Vova Zelensky, trovandosi in una situazione speculare, rischia di perdere il Donbass se segue la sua strada. Una coincidenza, diciamo? Non lo so ... Piuttosto, uno schema. Pensa ... quelli, signor presidente! Il tempo sta già giocando contro di te.
45 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. gennady_2 Офлайн gennady_2
    gennady_2 (gennady) Aprile 30 2019 19: 58
    +2
    L'anno scorso, la Federazione Russa ha fornito 201 miliardi di metri cubi all'UE ... ma 15,5 rimane nella stessa Turchia

    C'è un errore. 201 miliardi non all'UE, ma all'Europa, inclusa la Turchia - questo è indicato sul sito ufficiale di Gazprom http://www.gazpromexport.ru/statistics/
    quindi hai erroneamente sottratto 15,5 miliardi dai tuoi calcoli. quindi, non 40 alla fine, ma -15,5 = 24,5 è necessario attraverso l'Ucraina.

    Già 40 miliardi di metri cubi (201 meno 161) sono congelati, non c'è nessun altro a pompare questo volume se non il sistema di trasporto del gas

    Miller afferma:

    Il transito del gas attraverso l'Ucraina continuerà ... in volumi di 10-15 miliardi di metri cubi all'anno.

    chi di voi due ha torto non lo so.
    1. Volkonsky Online Volkonsky
      Volkonsky (Lupo) Aprile 30 2019 20: 23
      +1
      Non ci sono errori qui, l'unico errore è che l'UE ha tenuto conto della Turchia, sì. Ma il Turkish Stream non ha ancora iniziato a funzionare, né la 1a né la 2a riga, quindi non c'è ancora nulla da sottrarre. Ho considerato il throughput delle tangenziali che bypassano l'Ucraina quando tutti i flussi SP-1 + SP-2 + TP + Yamal-EU = 161 miliardi di metri cubi. Finora, solo SP-1 e Yamal-EU (tramite RB) funzionano a pieno carico. Questo è 55 + 35 = 90 miliardi di metri cubi. Nel 2018 sono stati pompati 89 miliardi di metri cubi attraverso l'Ucraina. 89 + 90 = 179. C'erano 22 miliardi di metri cubi (201 - 179 = 22), forse sono stati spediti via mare via GNL, non lo so. 40 miliardi cadranno se l'attuale domanda di gas dell'UE rimane e abbandoneremo la costruzione del sistema di trasporto del gas quando tutte le linee di bypass raggiungeranno la piena capacità. E questo avverrà almeno 3-4 anni dopo. Pertanto, non c'è ancora da nessuna parte senza una pipa ucraina! E dopo il 2024, non rimangono 15 yard, come ha detto Miller, ma tutte le 60-70, tenuto conto del calo della produzione nei campi norvegese e olandese. Sta solo abbassando il prezzo. La contrattazione è in corso.
      1. gennady_2 Офлайн gennady_2
        gennady_2 (gennady) Aprile 30 2019 20: 38
        +2
        Non ci sono errori qui

        bene come no ?! ecco il tuo calcolo

        La capacità di produzione aggregata di SP-1, SP-2, TP, Yamal-EU è 55 + 55 + 16 + 35 = 161 miliardi di metri cubi di gas all'anno (la portata di TP è in realtà 31,5 miliardi di metri cubi, ma 15,5 rimane nella stessa Turchia).

        invece di 31,5 ne hai contati 16 (per sbaglio hai portato via la Turchia, io ho dato il link al sito ufficiale). ma dovrebbe essere così: 55 + 55 + 31.5 + 35 = 176,5

        Ma il Turkish Stream non ha ancora iniziato a funzionare, né la 1a né la 2a riga, quindi non c'è ancora nulla da sottrarre.

        ma li hai contati!
        ed è a causa di questi 15,5 miliardi che l'errore va oltre:

        201 meno 161

        no. 201-176,5. e poi si conclude erroneamente che il risultato è 40. ma in realtà è 24,5. non è davvero chiaro?
        1. Volkonsky Online Volkonsky
          Volkonsky (Lupo) Aprile 30 2019 22: 04
          +3
          Hai ragione, Gennady, lì le cose vanno anche peggio, non ho contato il Blue Stream - lo attraversa fino alla Turchia per circa 14,5 yard. Il totale è 55 + 55 + 31,5 + 14,5 + 35 = 191 yard, bypassando l'Ucraina. Quelli. cade fino al 2018 10 yarde. Tenendo conto del calo della propria produzione nell'UE, più altri 20 cantieri già per quest'anno 2019. Totale - 30. Nel 2020, più 20, totale 50. Penso che questo sia quando SP-1, SP-2, GP, TP, Yamal-EU saranno completamente caricati e accadrà solo dal 2024. mentre nessun tubo esce da nessuna parte! E dopo il 2024 almeno 10, massimo 50-60, tutto dipende dal tasso di esaurimento dei depositi norvegesi e olandesi. Si scopre che Miller non sta mentendo. Piuttosto, sta mentendo, ma in modo astuto, senza spiegare che fino a quando non raggiungeremo la capacità di progettazione senza coprire il sistema di trasporto del gas, raggiungeremo solo il 2022-24, e quindi la necessità di gas dell'UE crescerà oi suoi giacimenti saranno completamente esauriti, ad es. crescerà anche la domanda di gas russo per questo delta.
        2. Volkonsky Online Volkonsky
          Volkonsky (Lupo) Aprile 30 2019 23: 00
          +3
          Modifiche apportate al testo. Grazie!
          1. gennady_2 Офлайн gennady_2
            gennady_2 (gennady) 1 può 2019 10: 42
            +1
            per completezza, manca la fornitura crescente del nostro GNL all'Europa. "Le importazioni nette di GNL russo da parte dei paesi europei nel 2018 sono state pari a 4,4 milioni di tonnellate"
            1 tonnellata metrica di GNL = 1420 metri cubi di gas
            di conseguenza, abbiamo 4,4 milioni moltiplicato per 1420 = 6,24 miliardi di metri cubi per l'ultimo anno.
            e ci stiamo espandendo rapidamente.
            1. Volkonsky Online Volkonsky
              Volkonsky (Lupo) 1 può 2019 14: 08
              +1
              Grazie a te sono riuscito a trovare una carenza di 6,5 iarde di gas. Secondo quanto uscito nel 2018: SP-1 + ukro GTS + Yamal-EU + GP = 55 + 90 + 35 + 14,5 = 194,5 miliardi di metri cubi. 201 - 194,5 = 6,5 iarde
              1. gennady_2 Офлайн gennady_2
                gennady_2 (gennady) 1 può 2019 20: 43
                0
                è stato in grado di trovare una carenza di 6,5 iarde di metri cubi di gas.

                no. 201 miliardi sono solo Gazprom e il GNL è completamente diverso: i suoi concorrenti. sebbene Sakhalin-2 abbia il 51% di Gazprom, ma Novatek ha la maggioranza del GNL. e Gazprom avrebbe espresso le forniture di GNL nei dati, ma non ne ha nemmeno parlato. Da qui la conclusione che 201 è solo gasdotti.
                ne hai contati 35 in Bielorussia, ma in realtà, nel 2018, sono passati 42,3
                https://www.belta.by/economics/view/objem-tranzita-gaza-cherez-belarus-v-2018-godu-uvelichilsja-na-3-340998-2019/
                1. Volkonsky Online Volkonsky
                  Volkonsky (Lupo) 1 può 2019 23: 31
                  +1
                  Sei solo un lettore inestimabile, è un peccato che tu abbia incontrato tardi, me l'hanno già chiesto d'ora in poi, NAGA e io (questo è il mio compagno di Global Adventure, un ragazzo molto intelligente) abbiamo detto che hanno pompato attraverso SP-1 nel 2018 più del design 55 yard, 61,96, 94232 yarde. http://www.vestifinance.ru/articles/7 - solo questo link non si apre per me, ho creduto sulla parola. Ma poi troppo è andato: 7 GK extra attraverso Yamal-EU e 1 GK extra attraverso SP-3. E c'è qualcos'altro che è arrivato in Moldova attraverso ukroGTS - altri 201 GK. Ha già superato il limite GK XNUMX
                  1. A.Lex Офлайн A.Lex
                    A.Lex (Informazioni segrete) 2 può 2019 08: 13
                    0
                    Citazione: Volkonsky
                    ... d'ora in poi me lo hanno già chiesto ...

                    Non capisco ... Non verrai più "pubblicato" qui ???
                    1. Volkonsky Online Volkonsky
                      Volkonsky (Lupo) 2 può 2019 15: 55
                      0
                      Sembra che tutto stia andando verso questo, ahimè e ah! Non è un formato per loro
                  2. A.Lex Офлайн A.Lex
                    A.Lex (Informazioni segrete) 2 può 2019 08: 21
                    0
                    Vladimir, anche tu - dove metteremo la virgola nella frase che ho indicato a Gennady?
                  3. gennady_2 Офлайн gennady_2
                    gennady_2 (gennady) 2 può 2019 13: 40
                    0
                    questo link non si apre per me, ho creduto sulla parola.

                    tutto si è aperto per me sia in Firefox che nel browser Yandex.

                    Le forniture di gas all'Europa tramite il gasdotto Nord Stream superano il livello di progettazione del 10%, ha affermato Markelov, vicepresidente del consiglio di amministrazione di Gazprom.

                    quindi si può fare riferimento quando si scrivono articoli futuri.
                    1. Volkonsky Online Volkonsky
                      Volkonsky (Lupo) 2 può 2019 16: 10
                      +1
                      Gennady, quanto abbiamo ottenuto? SP-1 + GP + Yamal-EU + ukroGTS = 60,5 + 14,5 + 42 + 89 = 206. Da qualche parte mi sono imbattuto nella cifra per il 2018 - 205 GK
                      Ora la massima capacità di progetto con quelli di nuova costruzione: SP-1 + SP-2 + GP + TP + Yamal-EC = 60 + 60 + 15 + 32 + 42 = 209 GK. Stiamo raggiungendo le cifre di Miller di 10-15 tramite ukroGTS all'anno. Ma tutto questo è solo dal 2024. E così mentre senza ukroGTS ovunque!
                      1. gennady_2 Офлайн gennady_2
                        gennady_2 (gennady) 3 può 2019 16: 33
                        +1
                        tutto questo è solo dal 2024.

                        dov'è questo infa? SP-2 è in costruzione secondo i piani e i piani includono la prima linea a novembre 2019, la seconda a dicembre 2019.Solo la Danimarca può rovinare, ma finora la costruzione procede senza problemi. Al 1 ° maggio 2019 sono stati costruiti più di 1125 km. tubatura. Questo è circa il 47% della lunghezza totale su entrambi i fili. dati da Wikipedia https://ru.wikipedia.org/wiki/North_stream_—_2
                        Anche sul Turkish Stream, finora, tutto è secondo i piani: la fine è a dicembre 2019, la sezione marittima è stata costruita e Putin è arrivato in Turchia nel novembre 2018 per questo. completando la parte a terra.
                        https://ru.wikipedia.org/wiki/Турецкий_поток
                        e, cosa più importante, sono già stati firmati accordi con i paesi occidentali bypassando l'Ucraina, vale a dire Miller è sicuro che finirà tutto in tempo prima della fine del 2019. sebbene si stiano inserendo i bastoncini, i piani non sono stati ancora rinviati.
                      2. Volkonsky Online Volkonsky
                        Volkonsky (Lupo) 3 può 2019 23: 33
                        +1
                        SP-2 sarà completato in tempo, la continuazione a terra è in ritardo, interconnettori. Con TP un po 'meglio, ma anche loro non raggiungono il terreno. E dopo, devi ancora raggiungere la capacità di progettazione, questo è almeno un anno. Info aperte. Merkel ha parlato di questo e di Erdogan. Una deviazione in giro per la Danimarca non interromperà la scadenza, aumenterà solo un po 'il costo di costruzione (300-400 dollari)
                      3. vikganz Офлайн vikganz
                        vikganz (Vik Ganz) 21 può 2019 10: 54
                        0
                        Perché dollari? È come il modo in cui Airbus viene venduto in Europa e venduto in dollari? Gli euro non vanno più?
              2. A.Lex Офлайн A.Lex
                A.Lex (Informazioni segrete) 10 March 2020 11: 18
                0
                Vladimir, sei ancora qui o no? Qualcosa che non hai visto ultimamente ... Sei completamente andato?
            2. A.Lex Офлайн A.Lex
              A.Lex (Informazioni segrete) 2 può 2019 08: 20
              0
              Gennady, ho letto sia l'articolo che le tue scelte con Vladimir ... E perché nessuno di voi indica che lo stato del GTS ucraino è in "uso è impossibile tagliare"? (metti una virgola secondo la tua opinione e comprensione).
              Dopotutto, nello stesso posto ... o sto fraintendendo qualcosa?
              1. gennady_2 Офлайн gennady_2
                gennady_2 (gennady) 2 può 2019 13: 26
                0
                Dopotutto, nello stesso posto)! (Ops ... o sto fraintendendo qualcosa?

                quello che avevamo pianificato, l'abbiamo pompato. e se ci sono incidenti, questo è il problema e le multe di Naftogaz. mentre tutte le regole. e Naftogaz afferma che il deprezzamento è solo del 50%.
                1. A.Lex Офлайн A.Lex
                  A.Lex (Informazioni segrete) 2 può 2019 14: 58
                  +1
                  Ma queste saranno perdite della Russia ... Geyropa non pagherà la perdita di gas da un tubo che perde.
                  1. gennady_2 Офлайн gennady_2
                    gennady_2 (gennady) 2 può 2019 15: 05
                    0
                    Geyropa non pagherà la perdita di gas da un tubo che perde.

                    pagherà Naftogaz - è sua responsabilità. e la Federazione Russa questi problemi Naftogaz solo a portata di mano, loro (Ucraina) confermeranno la loro inaffidabilità come partner.
              2. Volkonsky Online Volkonsky
                Volkonsky (Lupo) 2 può 2019 15: 51
                +1
                Alex, credimi sulla parola, per niente un coglione, in epoca sovietica stavano costruendo per secoli, è necessario solo un piccolo ammodernamento, un aggiornamento. È solo che Miller sta abbassando il prezzo per lei.
  2. squalo Офлайн squalo
    squalo 2 può 2019 09: 14
    +1
    Hai dimenticato qualcos'altro nei calcoli: Durkaina consuma anche 20-25 miliardi di quelli che si ritiene vadano all'UE. Questo "rovescio" può essere ignorato con la coscienza pulita. E le SOE hanno una tolleranza nei loro contratti - anche questo dovrebbe essere preso in considerazione. E non dimenticare il GNL: Sabetta e Vysotsky. Quindi puoi fare a meno di UrkoGTS ...
    1. Volkonsky Online Volkonsky
      Volkonsky (Lupo) 2 può 2019 15: 53
      +1
      L'Ucraina è l'Europa, non importa quanto sia divertente da dire. A proposito, anche la Moldova, con le sue 3 yard, tutto questo si trova nella figura 201.
  • Roos Офлайн Roos
    Roos 1 può 2019 09: 31
    +4
    L'Ucraina è un paese oligarchico.

    Ad esempio, non ho tanta euforia come l'autore. La Russia è anche un paese oligarchico.
    E un corvo non beccherà gli occhi di un corvo. Non credo agli oligarchi: né l'ucraino, né il russo, né il governo russo, come confermato dal balzo in avanti con la Bielorussia, dove Putin ha già sostituito l'ambasciatore, che ha pubblicamente denunciato l'intero ascesso.
    1. gennady_2 Офлайн gennady_2
      gennady_2 (gennady) 1 può 2019 11: 06
      0
      E un corvo non beccherà gli occhi di un corvo.

      Sono d'accordo che abbiamo anche un sistema oligarchico, ma questo proverbio non è assolutamente adatto qui. le battaglie mortali tra gli oligarchi sono in corso in Russia nel 2000, in Ucraina nel 2014 e ora.
      1. Roos Офлайн Roos
        Roos 1 può 2019 11: 53
        +2
        Molto adatto. Nell'ambiente russo è difficile contare sull'equità, la comprensione e l'obiettività dei giudizi. I loro corvi cospireranno sempre, incl. e con l'ucraino, perché nella Federazione Russa - tutto è loro e il resto secondo la legge.
        1. Volkonsky Online Volkonsky
          Volkonsky (Lupo) 1 può 2019 14: 11
          +1
          L'oligarchia è un legame tra affari e potere. Nella Federazione Russa gli affari non influenzano più il governo, anzi, è il governo che schiaccia gli affari sotto di sé, torcendo le braccia. Il PIL è riuscito a rompere i sette boiardi, ora hai la burocrazia. L'oligarchia governa ancora in ukre.
          1. Roos Офлайн Roos
            Roos 1 può 2019 15: 05
            +3
            In Russia, il potere politico è di tipo oligarchico. È ora di saperlo già.
            1. Volkonsky Online Volkonsky
              Volkonsky (Lupo) 1 può 2019 15: 09
              +1
              guarda la definizione della parola oligarca, e poi dimmi quale di loro influenza il Cremlino
              1. Roos Офлайн Roos
                Roos 1 può 2019 15: 29
                +2
                Non fare domande ingenue. Tu stesso conosci e capisci tutto perfettamente. Il gas e il petrolio nella Federazione Russa non sono una panacea per tutti i problemi interni del paese, soprattutto nelle regioni dove ci sono oligarchi e uomini d'affari tra i governatori. Allo stesso tempo, ogni anno ci sono sempre più oligarchi, ma questo non rende le cose più facili per la gente comune. Il partito al potere sta perdendo fiducia.
                1. Maestro Офлайн Maestro
                  Maestro (Maestro) 2 può 2019 09: 16
                  0
                  Roos
                  Devo dire grazie (piccoli) a ladri e oligarchi per aver mantenuto il paese nell'intervallo.

                  Voleva mangiare la sua sorte
                  unire America e Russia,
                  ma il tentativo fallì
                  grazie per aver provato

                  Cioè, grazie e arrivederci. Con il crollo dell'Ucraina inizierà un esodo di massa dei liberali dalla Russia. Quindi sii paziente. Gli ucraini tollerano.
  • VladAi Офлайн VladAi
    VladAi (Vlad) 1 può 2019 16: 34
    0
    Vladimir, grazie. Tutto è scritto correttamente, sebbene duro per le orecchie dell'aneto e dei loro simpatizzanti.

    ...sputare Putin è sui russi, le donne stanno ancora partorendo e lui non è responsabile dell'intero mondo russo, è preoccupato per i russi, perché lui direttore della Federazione Russa, e non il Patriarca di tutta la Russia ...

    Quindi sto cercando di portare uno compassionevole nel ramo successivo di questo sito a questa semplice idea. Non capisce. La Russia è obbligata a tutti i tipi.
    1. Volkonsky Online Volkonsky
      Volkonsky (Lupo) 1 può 2019 23: 33
      0
      Io stesso vengo dall'Ucraina. Anch'io mi dispiace per il nostro stato comune! Lo zar non dovrebbe essere disperso come schiavi e terre del genere! Questa non è una cosa di stato!
  • Oleg RB Офлайн Oleg RB
    Oleg RB (Oleg) 1 può 2019 16: 39
    -4
    A giudicare dall'inizio e dal numero di lettere, Volkonsky era un grafomane ...
    Dimmi, vale la pena leggerlo o come al solito?
    1. Volkonsky Online Volkonsky
      Volkonsky (Lupo) 1 può 2019 23: 34
      0
      leggi il libro ABC! c'è meno bukoff. dimentica Volkonsky!
  • Maestro Офлайн Maestro
    Maestro (Maestro) 1 può 2019 19: 38
    +1
    Ogni potere è costretto a guardarsi intorno al fermento delle menti delle persone, in modo che una forza solidale non sorga e non la inghiotti. Il governo ucraino maidan con le sue truppe di informazione straniera e psicologiche ha battezzato il 10% dei nazionalisti, il 60% dei filo-russi, il 30% dei confortisti (guidati dagli oligarchi) dei cittadini ucraini.
    Le autorità non potranno resistere al colpo di tromba contro i Comfortisti. Gli ungheresi arriveranno subito di corsa gridando: "Dividiamoci!"

    Colpiamo la sciatteria con una corsa automobilistica.
    1. Maestro Офлайн Maestro
      Maestro (Maestro) 2 può 2019 09: 09
      +1
      Gli ungheresi impazienti chiedono già di dividere l'Ucraina. No, aspetta come tutti gli altri: cechi, polacchi, rumeni, ecc. Il 90% degli ucraini sta aspettando la sezione. Per il resto sarà una tragedia. È un peccato per loro, ma il castello di bugie nella sabbia è instabile.
  • commbatant Офлайн commbatant
    commbatant (Sergey) 2 può 2019 00: 19
    +1
    Oltre al sistema di trasporto del gas, non c'è nessun altro a pompare questo volume e, tenendo conto dell'esaurimento dei propri giacimenti (in Norvegia e Olanda), il fabbisogno dell'UE di gas russo il prossimo anno crescerà di altri 20 miliardi di metri cubi. Quelli. l'ipotetico delta è già in aumento a 30!

    Forse è per questo che la Federazione Russa costruisce navi gasiere ed equipaggia la NSR ...
    1. Volkonsky Online Volkonsky
      Volkonsky (Lupo) 2 può 2019 02: 44
      0
      No, si rivolgono al mercato SEA, dove il gas è più costoso che nell'UE. L'UDC funzionerà, ma solo nei confronti di SEA. Anche se possono lanciarlo agli europei gay, la pipa è ancora più economica. Senso quindi gayrope?
      1. commbatant Офлайн commbatant
        commbatant (Sergey) 3 può 2019 15: 01
        +1
        Citazione: Volkonsky
        Senso quindi gayrope?

        Per accorciare il delta ...
        Sebbene sia possibile un accordo tra la Federazione Russa e gli Stati Uniti sulla ridistribuzione del mercato del gas nell'UE ...
  • bayram Офлайн bayram
    bayram (Vladimir) 31 March 2020 09: 38
    0
    Benya in qualche modo bruscamente non tiene conto della questione della formazione di un nuovo (terzo) stato in Ucraina, e nientemeno che Israele si sta formando. Nuovo Israele. E niente esplode? E nessuna terza guerra mondiale? O è come - non lo so .. Come, allora non c'è la Russia, è possibile?
  • vik669 Офлайн vik669
    vik669 (vik669) 31 può 2020 15: 16
    0
    Chi ride senza conseguenze ride!
  • Serge Golitsyn Офлайн Serge Golitsyn
    Serge Golitsyn (Vladimir) Aprile 4 2021 09: 52
    +1
    Il modo migliore per mettere in stallo la cosiddetta "Ucraina" è interrompere qualsiasi fornitura di carburanti e lubrificanti.
  • Il commento è stato cancellato