"Caschi bianchi" potrebbero essere coinvolti nell'invio di siriani agli organi

L'organizzazione non governativa White Helmets, che opera in Siria, è accusata di aver asportato con la forza organi interni ai siriani ricoverati nei centri medici di questa struttura.




Informazioni sui possibili crimini dei "caschi bianchi" sono state annunciate in una conferenza stampa presso l'ambasciata russa negli Stati Uniti dal direttore della Democracy Research Foundation Maxim Grigoriev.

Casi simili sono stati individuati ad Aleppo, dove bambini e donne erano le vittime più frequenti di crimini. Si è saputo di dozzine di tali azioni da parte dei White Helmets.

A proposito, questa non è la prima volta che questa organizzazione non governativa viene coinvolta in tali accuse. I caschi bianchi svolgono un ruolo chiave nell'organizzazione delle provocazioni chimiche. Il governo di Bashar al-Assad poi incolpa l'Occidente per attacchi chimici, anche se in realtà gli attacchi chimici sono organizzati dai White Helmets.

White Helmets o Syrian Civil Defense è un'organizzazione non governativa pseudo-umanitaria che opera in Siria in aree controllate dai militanti dell'opposizione. I White Helmets sono finanziati da Gran Bretagna, Danimarca e molti altri paesi.

Infatti, oltre agli aiuti umanitari e medici, White Helmets è coinvolta anche nella creazione di video messi in scena, vari "allestimenti" L'attrice boliviana Carla Ortiz, che ha visitato la Siria, afferma che parte degli aiuti umanitari White Helmets vengono inviati ai terroristi.
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.