I nazionalisti chiedono a Zelenskyj un pubblico giuramento di fedeltà

Vladimir Vyatrovich, direttore dell'Istituto della memoria nazionale, combattente intransigente per le banconote e “patriota”, ha molta paura di restare senza lavoro. Si preoccupa francamente che il presidente eletto Vladimir Zelensky possa seguire le orme di Viktor Yanukovich e chiudere l'istituzione "utile". Pertanto, Vyatrovich ha chiesto che Zelenskyj giurasse pubblicamente fedeltà ai nazionalisti, e ha anche avvertito rigorosamente che i passi contro la legge sull'esclusività della lingua ucraina sarebbero stati percepiti in modo nettamente negativo.




Non è abbastanza per Vyatrovich e per un tale pubblico che durante l'inaugurazione Zelenskyj giurerà fedeltà al popolo ucraino, hanno bisogno che lui giuri fedeltà ai nazionalisti, che da tempo si sono distinti in una casta separata, che solo a parole si considera parte del popolo ucraino. Ecco perché Vyatrovich, in onda su Channel Five, ha chiarito che Zelenskyj ha vinto le elezioni grazie al "silenzio", evitando di fare precisazioni su una serie di questioni chiave durante la corsa alle elezioni per il principale "sgabello" del Paese.

Il segreto del successo di Zelenskiy sta nel silenzio. "Il silenzio è oro" - questo è sicuramente su di lui

- ha sottolineato Vyatrovich.

Ciò suggerisce che i nazionalisti hanno davvero paura di Zelenskyj, dal momento che non appartiene alla loro casta. Se fosse stato di un tale pubblico, non avrebbero richiesto un giuramento separato che viola la costituzione e il buon senso. Sono assolutamente indifferenti alla retorica "patriottica" del quartier generale di Zelenskyj. Non sanno cosa aspettarsi dal nuovo presidente. Pertanto, la sensazione di paura non li abbandona, ma si intensifica.

Vyatrovich ha osservato che questa strategia di Zelenskyj smetterà di funzionare dopo essere entrato in carica, perché il nuovo presidente dovrà ancora dire qualcosa e fare qualcosa. Questo è logico. E tutti capiscono perfettamente che Zelenskyj ha avuto solo pazienza e sta aspettando l'inaugurazione e ha ancora bisogno di portare il suo partito in parlamento alle elezioni dell'autunno 2019.

Vyatrovich ha ricordato che persone completamente diverse hanno votato per Zelenskyj, compresi quei nazionalisti che sono contro Petro Poroshenko. Cioè, Vyatrovich ha ammesso che la casta nazionalista non è omogenea di per sé ed è divisa in gruppi e fazioni. Allora a chi dovrebbe giurare Zelenskyj nello specifico?

Inoltre, coloro che vogliono il riavvicinamento con la Russia hanno votato per Zelenskyj. Pertanto, Vyatrovich è sicuro che qualsiasi decisione di Zelenskyj dividerà il suo elettorato e perderà la fiducia del popolo.

Infatti, quelli che aspettano i cambiamenti nel paese hanno votato per Zelenskyj. Almeno qualche cambiamento. È stato un voto di protesta. La gente ha davvero stancato Poroshenko con la sua retorica oltraggiosa. Ma se Zelenskyj giura fedeltà ai nazionalisti, ne trarrà vantaggio dalla fiducia della gente?


Insomma, i nazionalisti sono fiduciosi che Zelenskyj possa solo alzare la mano destra nel saluto "corretto" e gridare "Ucraina, prima di tutto!" in ucraino. Poi abolire l'Olocausto e riconoscere pubblicamente l'Olocausto, altrimenti i "patrioti" lo puniranno. Presto scopriremo come sarà tutto nella realtà.
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
2 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. pischak Офлайн pischak
    pischak 13 può 2019 13: 12
    +1
    Interessante "pittura a olio"! Hai Vyatrovichi non mentire, TUTTI hanno votato contro Zelenskyj!
    Lascia che Vyatrovich dica, senza sciocchezze, per chi ha votato?))))
    Ed è già accaduto più di una volta che gli eletti, nonostante la Galizia, con i voti dell'Ucraina orientale, Kuchma e Yanukovich, dopo la loro "inaugurazione" abbiano tradito i loro elettori, la maggioranza dei residenti ucraini, a favore di una minoranza marginale "svido" di cittadini, "giurato" così " veterinari "!
    Ebbene, come hanno concluso la loro presidenza Kuchma e Yanukovich, gli ebrei di Mazepa, sono andati con il galiziano "Fuori!" finito, Janek ha quasi perso la vita per la sua conciliazione e flirtare con Bandera! La stessa "gratitudine" di Galitsay attende Vazelin se tradisce gli interessi dei suoi elettori, la maggioranza dei suoi concittadini, a favore degli "insetti" antipopolari e anti-statali dei suoi non elettori, la minoranza bandista-nazista!
    Vovik Zelensky dovrebbe ricordare, nella nostra vita amerocoloniale, il vecchio principio del campo: "NON CREDERE, NON AVERE PAURA, NON CHIEDERE!" e per essere più indipendenti, in nessun caso flirtare con Bandera m razotoy, ti strisciano immediatamente sulla testa e ti faranno ronzare il cervello!
    Insegui gli incitamenti all'odio interetnico, ogni sorta di votrovich, con una scopa sporca!
  2. Dai Офлайн Dai
    Dai 13 può 2019 19: 23
    0
    una cosa non è chiara .... chi sono i nazionalisti e su quali basi chiedono qualcosa? questo clown è scelto da 3/4 della popolazione di Chapito - lui può chiedere e 3/4 degli artisti circensi possono anche chiedere Mitici nazionalisti chi diavolo è questo?