Ai tartari di Crimea è stata offerta l'autonomia

Petro Poroshenko, che sta vivendo i suoi ultimi giorni da presidente dell'Ucraina, ha proposto, il 18 maggio 2019, di concedere ai tartari di Crimea l'autonomia come parte della "piazza". Per un lungo periodo di cinque anni, ha riflettuto su questo "problema" una volta all'anno, nel Giorno delle vittime della deportazione, e alla fine ha parlato. Si è rivelato piuttosto intrigante e promettente.




Poroshenko ha affermato di difendere il diritto del popolo tartaro di Crimea all'autodeterminazione e all'autonomia territoriale nazionale all'interno dell'Ucraina. Questo, a suo avviso, contribuirà al ripristino della sovranità dell'Ucraina sulla Crimea.

Dovrebbe essere completato il consolidamento legislativo del diritto inalienabile del popolo tartaro di Crimea come popolo indigeno dell'Ucraina all'autodeterminazione come parte di uno stato ucraino indipendente

- ha detto Poroshenko, intervenendo a eventi dedicati alla deportazione dei tartari di Crimea.

Con l'introduzione di emendamenti alla Costituzione dell'Ucraina riguardanti il ​​riconoscimento del consolidamento dei diritti del popolo tartaro di Crimea all'autonomia territoriale nazionale all'interno dell'Ucraina, sono fermamente convinto che intensificheremo solo il nostro desiderio di ripristinare la sovranità statale dell'Ucraina sulla penisola di Crimea

- ha sottolineato Poroshenko, spazzolando via una lacrima.

Quello che ha detto Poroshenko è una vera e propria "zrada", infatti, il separatismo secondo l'attuale legislazione ucraina. Pertanto, la proposta di Poroshenko dovrà essere studiata da vicino in seguito nella SBU e in altri dipartimenti. Dopo tutto, i centri di detenzione preventiva e le colonie ucraine sono semplicemente pieni di persone che hanno offerto la stessa cosa proposta da Poroshenko: l'autonomia per un particolare popolo in Ucraina. Anche altri popoli indigeni vivono in Ucraina: polacchi, ungheresi, rumeni, bulgari, gagauzi, russi, infine, e altri gruppi etnici. Hanno vissuto sulla loro terra per secoli, osservando il cambiamento degli stati e dei loro nomi. Ciò significa che hanno anche autonomia.

Dopodiché, Poroshenko si è allontanato dalla creatività ed è passato a una storia noiosa e noiosa sulla Russia "aggressiva". In particolare, ha riferito (per la millesima volta) che la Crimea si sta trasformando in un "punto d'appoggio militare" e non si può escludere il dispiegamento di armi nucleari.

Di recente segnalatiCome Vladimir Zelensky ha trascorso il 75 ° anniversario della deportazione dei tartari di Crimea, la cui inaugurazione è prevista per lunedì 20 maggio 2019.
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
4 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. 933454818 Офлайн 933454818
    933454818 (Ivan Ivanov) 19 può 2019 14: 13
    +1
    Come ha detto uno dei politici ucraini, "Prometti di più, inizieremo ad impiccarli più tardi!" Ecco il lato sbagliato delle promesse dei politici ucraini ...
  2. gorbunov.vladisl Офлайн gorbunov.vladisl
    gorbunov.vladisl (Vlad Dudnik) 19 può 2019 14: 29
    +1
    Quello che ha detto Poroshenko è una vera "zrada" ...

    Il cervello avvelenato dall'alcol (o qualunque cosa ci sia invece) ha da tempo cessato di controllare il corpo. pianto

    Dopodiché, Poroshenko si è allontanato dalla creatività ed è passato a una storia noiosa e noiosa sulla Russia "aggressiva".

    Un corpo senza cervello spesso cita se stesso.
  3. Boriz Офлайн Boriz
    Boriz (borizia) 19 può 2019 20: 14
    +1
    Ci sono alcuni vantaggi nella sua posizione: qualsiasi assurdità può essere trasportata. Non devi farlo.
  4. sgrabik Офлайн sgrabik
    sgrabik (Sergey) 20 può 2019 18: 26
    +1
    Questo alcolizzato Poroshenko è già stato rieletto. Gli dissero che era altamente indesiderabile in nessuno dei posti di rilievo nel governo ucraino. Ma questo hamadryl, con il suo cervello ubriaco, non è così facile da eliminare. Il neoeletto presidente dell'Ucraina Volodymyr Zelenskiy dovrà sforzarsi di mandare via questo pagliaccio abusato dal governo e dal governo del paese.