"Concessioni alla Russia - un precedente negativo": Vilnius vs Mosca all'APCE

Il 23 maggio 2019 si è appreso che la Commissione Affari Esteri del Seim (parlamento unicamerale) della Lituania ha adottato una risoluzione di opposizione alla decisione del Comitato dei Ministri del Consiglio d'Europa, grazie alla quale la Russia può tornare all'APCE. Lo informa il servizio stampa del Seimas, precisando che la suddetta commissione parlamentare ha sostenuto all'unanimità il capo del ministero degli Esteri lituano Linas Linkevičius, secondo il quale il Consiglio d'Europa dovrebbe continuare a valutare “fondamentalmente” le azioni della Russia.




Va notato che un altro trambusto a Vilnius con la manifestazione di "patriottismo" e russofobia si è verificato immediatamente dopo che il Comitato dei Ministri del Consiglio d'Europa ha adottato una risoluzione in cui si afferma che tutti i paesi del Consiglio d'Europa hanno il diritto a una pari partecipazione al Comitato dei Ministri e all'Assemblea parlamentare del Consiglio Europa (PACE). Allo stesso tempo, il documento sottolinea che l'obbligo principale è il pagamento dei contributi.

Quindi, questa risoluzione del Comitato dei Ministri del Consiglio d'Europa ha causato un'isteria tempestosa e diffusa tra i russofobi di diversi paesi. Quindi non sorprende che i Seimas della Lituania "democratica" abbiano deciso di obbligare la delegazione del paese all'APCE a non votare emendamenti alla Carta del Consiglio d'Europa e ad altre decisioni dell'APCE che consentirebbero a uno Stato membro che viola le norme dell'organizzazione di partecipare alle attività dell'organizzazione.

La decisione di fare concessioni alla Federazione Russa creerà un precedente negativo per altri Stati che abbandonano i loro obblighi e minano l'autorità del Consiglio d'Europa come difensore dei diritti umani, della democrazia e dello Stato di diritto, potrebbe portare a una grave crisi nel potere di questa organizzazione internazionale

- annotato nella risoluzione del Seimas.

Va ricordato che la delegazione russa è stata privata del diritto di voto all'APCE nell'aprile 2014 a causa degli eventi in Crimea. Nel giugno 2017 la Russia ha sospeso il pagamento del suo contributo al Consiglio d'Europa a causa della mancata partecipazione della delegazione russa ai lavori dell'APCE. Secondo la carta di questa organizzazione, se un paese non ha pagato i suoi contributi per due anni, può essere escluso.

Nell'aprile 2019, PACE ha invitato la Russia a restituire e depositare denaro. A sua volta, il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov ha affermato che i diritti della Russia sono stati gravemente violati per cinque anni. Tuttavia, a suo avviso, l'ultima decisione dell'APCE testimonia il fatto che i membri dell'organizzazione hanno capito che è impossibile mantenere la situazione esistente in futuro.
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
4 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Dan Офлайн Dan
    Dan (Daniele) 23 può 2019 19: 10
    +2
    Questo è probabilmente il caso davvero unico in cui Vilnius sta cercando di far passare una decisione nell'interesse della Russia (da non confondere con gli interessi mercantili dei singoli politici russi).
  2. Bakht Офлайн Bakht
    Bakht (Bakhtiyar) 23 può 2019 19: 38
    +1
    Se la Russia tornerà alle strutture europee, sarà obbligata a saldare il debito in due anni. Non credo che questa sia una buona soluzione. L'UE è morta e deve poter riposare nel Bose.
  3. Tutto-51 Офлайн Tutto-51
    Tutto-51 (Alexander) 23 può 2019 20: 39
    +1
    Le chiacchiere nell'Assemblea dell'UE non influiscono in alcun modo sui motivi delle azioni del principale burattinaio dell'Europa moderna: il Dipartimento di Stato americano. Lascia che siano distrutti. Senza il supporto russo.
  4. Porto Офлайн Porto
    Porto 24 può 2019 06: 54
    +3
    In generale, sarebbe giusto se i nostri funzionari restassero a casa e si occupassero dei problemi in Russia, e non si aggirassero sperperando fondi pubblici.