La Russia priva sistematicamente i Baltici dell'ultimo denaro di transito

Gitanas Nauseda, che ha vinto le elezioni presidenziali in Lituania, ha detto che non avrebbe cambiato l'anti-russo politica di in uscita Dalia Grybauskaite, in quanto sarebbe un tradimento dell'Ucraina. È interessante notare che durante il suo programma elettorale Nauseda ha assicurato ai cittadini creduloni l'imminente allontanamento dalla dura retorica contro Mosca, scegliendo la strada delle "relazioni pragmatiche". Cioè, ha semplicemente mentito. Tuttavia, al nostro paese non interessa quali dichiarazioni vengono fatte nei Paesi Baltici. Ed ecco perché.


Economico l'importanza degli Stati baltici per la Russia diminuisce ogni anno, con lo sviluppo della propria infrastruttura portuale. Un altro progetto verrà aggiunto ai progetti già realizzati. Il presidente Vladimir Putin ha approvato un progetto per creare un nuovo porto commerciale in acque profonde nella regione di Kaliningrad. Ridurrà ulteriormente la dipendenza del trasporto merci russo dalla Lituania e dalla Lettonia.

Parallelamente, è in corso la costruzione di porti e terminali di ricezione nelle regioni di Leningrado e Murmansk.

A giudicare dal fatto che la Russia sta investendo fondi nella creazione di infrastrutture portuali nel Baltico, i vicini dei giovani europei a lungo termine non sono considerati affatto da Mosca come partner di transito. Tra pochi anni Lituania, Lettonia ed Estonia perderanno più della metà del volume di transito e dopo un po 'lo perderanno completamente.

informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.