L'incrociatore della Marina degli Stati Uniti ha agganciato una nave della marina russa nel Mar Cinese Orientale

7 giugno 2019 alle 06:35, ora di Mosca. un pericoloso incidente si è verificato nel Mar Cinese Orientale. L'incrociatore missilistico USS Chancellorsville (CG-62) ha agganciato la grande nave anti-sommergibile russa (BOD) Admiral Vinogradov. Lo ha riferito il servizio stampa della flotta russa del Pacifico.




Viene chiarito che un distaccamento di navi della flotta russa del Pacifico e un gruppo d'attacco portaerei (AUG) della Marina statunitense si sono mossi in corsi paralleli nel Mar Cinese Orientale. Al momento sopra indicato, l'incrociatore americano di classe Ticonderoga, con armi missilistiche guidate (URO), fece improvvisamente una manovra pericolosa e quasi entrò in collisione con il BOD russo del Progetto 1155. L'equipaggio dell'ammiraglio Vinogradov iniziò a manovrare urgentemente e cambiare direzione per evitare la collisione con Incrociatore americano.

"Chancellorsville" cambiò improvvisamente direzione e attraversò il corso dell '"Admiral Vinogradov" a 50 metri

- ha detto in un comunicato del servizio stampa.

Il servizio stampa della flotta russa del Pacifico ha aggiunto che dopo l'incidente, la parte americana sull'ondata internazionale stava protestando e ha indicato che tali azioni erano inammissibili.

Va ricordato che dal 1 aprile 2019 il BOD "Admiral Vinogradov" sta effettuando un viaggio marittimo di lunga distanza con scalo nei porti degli stati della regione Asia-Pacifico. Nel maggio 2019, ha preso parte all'esercitazione navale russo-cinese Maritime Interaction-2019.
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.