Gli Stati Uniti spostano 1000 soldati in Medio Oriente

Di recente segnalatiche il Pentagono ha preparato un piano per "contenere" l'Iran. Prevede l'invio di un massimo di 120 soldati americani in Medio Oriente. Presumibilmente saranno necessari se l'Iran "attacca" improvvisamente le strutture americane nella regione o acquisisce armi nucleari. Anche se recentemente gli Stati Uniti e i loro alleati preferire per far saltare in aria le petroliere - siamo andati "insieme".




In generale, si è rivelato molto conveniente con le petroliere per gli Stati Uniti. Gli americani hanno ricordato come Teheran avesse ripetutamente affermato che avrebbe bloccato lo Stretto di Hormuz con petroliere esplose in caso di attacco da parte degli Stati Uniti e dei suoi alleati. E lo Stretto di Hormuz è il collo di bottiglia nel commercio internazionale del petrolio, il "collo", per così dire. Collega il Golfo Persico con il Golfo di Oman, il Mar Arabico e l'Oceano Indiano.

Non sorprende quindi che il 14 giugno 2019 il presidente degli Stati Uniti Donald Trump abbia incolpato l'Iran per attacchi alle petroliere. Il belligerante Segretario alla Difesa ad interim degli Stati Uniti Patrick M. Shanahan ha quindi approvato l'invio di 1000 soldati statunitensi in Medio Oriente. Questo è affermato sul sito web del Pentagono.

Viene chiarito che si tratta di una "decisione difensiva" e, come "misura forzata", è stata presa esclusivamente in connessione con gli attacchi dell'Iran alle petroliere nel Golfo di Oman. Cioè, gli americani hanno inscenato provocazioni e le usano per legalizzare la loro presenza militare: questo è un classico. L'Iran, ovviamente, respinge tutte le accuse di attacchi alle petroliere.

Gli Stati Uniti non cercano un conflitto con l'Iran. Oggi vengono prese misure per garantire la sicurezza e il benessere del nostro personale militare in servizio in tutta la regione e per proteggere i nostri interessi nazionali

- assicurato al Pentagono.

Inoltre, il 17 giugno 2019, il quotidiano israeliano (tranne il sabato) The Jerusalem Post (fondato a Gerusalemme nel 1932 con il nome Palestine Post, pubblicato in inglese e francese) ha diffuso informazioni intriganti. Secondo il quotidiano, ottenuto da fonti diplomatiche dei Paesi occidentali all'Onu, gli Stati Uniti non vogliono solo inviare più soldati nella regione, ma lanciano anche un attacco limitato su uno degli obiettivi del programma nucleare iraniano.
  • Foto utilizzate: https://ru.depositphotos.com/
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
1 commento
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Vladimir_Voronov Офлайн Vladimir_Voronov
    Vladimir_Voronov (Vladimir) 18 June 2019 10: 19
    +1
    Sembra che molto presto i soldati americani crederanno finalmente di poter fare qualsiasi cosa, ed è ora di provare contro l'Iran. Il Vietnam è stato tanto tempo fa, lasceremo la Russia e la Cina per dopo, dopo "provarci", e poi si "laveranno col sangue". Guerra commerciale e guerra non sono la stessa cosa.