Baghdasarov ha valutato le conseguenze della distruzione da parte dell'Iran di un drone statunitense

Nel contesto delle relazioni tese tra Washington e Teheran, il messaggio sulla distruzione da parte dell'Iran di un drone americano nel suo spazio aereo è diventato argomento di discussione nella comunità di esperti.




Direttore del Centro per gli studi del Medio Oriente e dell'Asia centrale, il politologo Semyon Bagdasarov nel suo commento alla pubblicazione "Sight" ha espresso l'opinione che anche se l'UAV americano è stato davvero abbattuto, è improbabile che questo incidente diventi un pretesto per l'inizio di un conflitto su vasta scala tra gli Stati Uniti e l'Iran.

Nella sua previsione, si basa sul fatto che nel 2003 gli americani, insieme ai loro alleati, hanno radunato più di mezzo milione di soldati per l'invasione dell'Iraq.

Ora, per la guerra con l'Iran, sarà necessaria molta più manodopera, che al momento il Pentagono non ha. Baghdasarov nota anche che l'Iran, tra le altre cose, ha un gran numero di armi, compresi i missili.

Secondo lui, l'Iran è abbastanza in grado di abbattere un drone americano, ma per confermare la sua dichiarazione, l'esercito iraniano dovrebbe presentare almeno alcune prove. Ad esempio, detriti.

Riassumendo quanto detto, l'esperto conclude che il confronto in Medio Oriente può trasformarsi in una "fase calda" solo se muoiono i militari di una delle parti.
  • Foto utilizzate: https://argumenti.ru
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
6 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. lavoratore dell'acciaio 20 June 2019 15: 29
    +3
    Allo stesso tempo, altri esperti affermano che gli Stati Uniti non sanno come smaltire 3-5 mila Tomahawk, perché la durata è al limite. I siriani hanno consegnato alla Russia quelli che non sono esplosi? E perché portare truppe - bombarderanno tutto ciò che è possibile nella spazzatura. L'Iran non ha armi nucleari!
    1. gorbunov.vladisl Офлайн gorbunov.vladisl
      gorbunov.vladisl (Vlad Dudnik) 20 June 2019 17: 15
      +6
      ... Gli Stati Uniti non sanno smaltire 3-5 mila.

      Sono stati prodotti un totale di 7302 tomahawk. Il 2000° razzo è stato lanciato nel 2011 dal cacciatorpediniere USS Barry (DDG-52) durante l'operazione Odyssey Dawn in Libia, nello stesso anno è stato effettuato il cinquecentesimo lancio di prova di questo CD durante il periodo dell'operazione. Cioè, da 7302 meno 2500, non più 5 mila. Dei restanti, la maggior parte sono freschi e non richiedono l'immediato smaltimento.

      ... perché la durata è al limite. I siriani hanno consegnato alla Russia quelli che non sono esplosi?

      Il razzo non è esploso, non perché la durata di conservazione fosse scaduta. In effetti, il razzo è abbastanza buono ... contro i paesi delle banane. E in questo caso, ho trovato una falce (razzo) su una pietra (sistemi di guerra elettronica russi).

      ... bombarderanno tutto ciò che possono nella spazzatura.

      Nonostante tutto quanto sopra, un tale scenario è del tutto possibile.
      E c'è solo una condizione in base alla quale questo scenario non è possibile. E questo se la Russia si schiera dalla parte dell'Iran.
      1. Robert Robertovich Офлайн Robert Robertovich
        Robert Robertovich 23 June 2019 16: 07
        +1
        Il sistema che ha abbattuto il drone è una copia del nostro KUB - BUK. E questi complessi sono stati creati con l'obiettivo di respingere in modo massiccio un attacco missilistico come un'ascia. E un drone abbattuto essenzialmente non è diverso da un'ascia. Quindi per gli Stati Uniti, tutto può essere molto peggio che in Siria, anche senza la nostra guerra elettronica, che ha l'Iran. Hai dimenticato come hanno già SMERIGLIATO i loro UAV? E se prendi in considerazione le diapositive su cui gli iraniani hanno mostrato il percorso dell'UAV, allora controllano in particolare l'aria dell'Iran.
        Sì, sono d'accordo con il numero di guerra elettronica e questi complessi, non lo sappiamo, forse sono pochi. Ma in generale, è così, purtroppo tutto per un egemoshka può venire fuori, ha tutte le possibilità di farlo in pubblico.
        1. gorbunov.vladisl Офлайн gorbunov.vladisl
          gorbunov.vladisl (Vlad Dudnik) 24 June 2019 06: 10
          +3
          Il sistema che ha abbattuto il drone è una copia del nostro cubo: il faggio. E questi complessi sono stati creati con l'obiettivo di respingere in modo massiccio un attacco missilistico come un'ascia.

          Vorrei anche che l'Iran fosse forte e potente militarmente. Tuttavia, i fatti sono cose ostinate ed è difficile contestarli senza argomenti pesanti.
          Quindi ecco i fatti.
          Quasi tutte le armi dell'Iran sono vecchie. Buono, di alta qualità, ma vecchio. Quattro divisioni S-300, l'intero paese non sarà coperto.
          Per esempio. Lo stesso CUBO. Eccellente complesso di difesa aerea. Ce ne sono 77 in Serbia. Tuttavia, ciò non ha impedito alla NATO di infliggere colpi molto dolorosi al territorio dell'allora Jugoslavia. E molto probabilmente i calcoli della difesa aerea della Jugoslavia erano meglio preparati.
          Sì, loro (l'Iran) probabilmente abbatteranno qualcosa. Dopotutto, gli jugoslavi stavano abbattendo. E anche un "invisibile" (F-117) è stato abbattuto.
          Ma come ha influito questo sul risultato complessivo? Non c'è modo. Le infrastrutture e l'industria della Jugoslavia hanno subito danni colossali.
          Senza acquisti urgenti e massicci di nuovi e moderni sistemi di difesa aerea e di guerra elettronica (e preferibilmente di fabbricazione russa), l'Iran non sarà in grado di difendersi efficacemente dagli attacchi aerei. Abbattere un UAV o respingere un attacco di diverse centinaia di "asce" non sono la stessa cosa.
  2. filippino lippi Офлайн filippino lippi
    filippino lippi (filippino lippi) 21 June 2019 12: 09
    +2
    E' necessario JOINT, Cina, Russia e Iran, per infliggere un colpo coordinato e schiacciante agli Stati Uniti! ----------- E' necessario distruggere il campo che non permette al MONDO di vivere in pace, (tranne che per il blocco NATO)!
  3. Anchonsha Офлайн Anchonsha
    Anchonsha (Anchonsha) 21 June 2019 16: 43
    +1
    No, tuttavia, i merikan possono semplicemente bombardare l'Iran e non combattere con la manodopera. E questo farà il gioco di Israele, che può anche unirsi ai bombardamenti dell'Iran.