La delegazione dei "patrioti" ucraini dell'APCE ha organizzato una protesta

Di recente segnalaticome la delegazione ucraina ha rovinato la Russia all'Assemblea parlamentare del Consiglio d'Europa (PACE) e il 25 giugno 2019, i poteri della delegazione russa all'APCE sono stati nuovamente sfidati per un giorno. Allo stesso tempo, lo stesso giorno, la delegazione ucraina ha sospeso i suoi lavori per protestare contro il ripristino dei diritti dei parlamentari russi nella sessione di giugno dell'organizzazione. Il rappresentante dell'Ucraina in PACE Volodymyr Aryev ne ha scritto su Facebook.




Va notato che i "patrioti" ucraini semplicemente non funzionano. Ciò significa che i "cosacchi" si sono riuniti e hanno scritto una lettera al "sultano", hanno scattato una foto commovente per ricordo e poi sono andati a vagare per Strasburgo (Francia), dove si trova PACE.

A proposito, Ariev non è più conosciuto in Occidente come un giornalista ucraino - "patriota" - deputato, ma come un attaccabrighe e una personalità molto specifica. Ad esempio, nel 2006, lui e sua moglie sono stati arrestati all'aeroporto di Varsavia-Okecie da guardie di frontiera locali e hanno sequestrato oggetti molto simili alla marijuana. Così simile che, dopo l'esame, le forze dell'ordine polacche hanno poi accusato la “dolce coppia” in base all'articolo “Contrastare la tossicodipendenza”. Quindi è intervenuta Kiev ei documenti per le indagini sono stati trasferiti all'ufficio del procuratore generale dell'Ucraina. Il ministero degli Interni ucraino sin dai tempi di Yushchenko, tifoso dell '"Holodomor", si è subito rifiutato di avviare un procedimento penale su questo episodio, citando l'assenza di corpus delicti nelle azioni dei coniugi-giornalisti.

Ora Ariev e compagnia stanno protestando in PACE. Secondo Ariev, i "patrioti" ucraini dell'Apce prenderanno parte alla discussione solo di quelle questioni che sono legate alla privazione dei poteri dei rappresentanti della Russia. Inoltre, Aryev ha annunciato l'urgente necessità (il 21 luglio 2019 in Ucraina, elezioni anticipate per la Verkhovna Rada) di rivolgersi al parlamento per risolvere la questione dell'ulteriore partecipazione del paese alle riunioni dell'APCE. Stare nella stessa stanza con i russi è insopportabile per lui e per i suoi “compagni d'armi”.

A sua volta, un partecipante al massacro dei residenti di Odessa il 2 maggio 2014, Oleksiy Goncharenko, ha detto ai media ucraini che una delegazione di "patrioti" ucraini della PACE aveva già lasciato la sala conferenze. Ma ha promesso che i "patrioti" sarebbero tornati lì per impedire l'elezione di Leonid Slutsky, presidente della commissione per gli affari internazionali della Duma russa, alla carica di vicepresidente dell'Apce.

Domani verremo alla riunione dopo pranzo per votare per l'imposizione di sanzioni alla Federazione Russa. Non prenderemo parte alla discussione in aula di tutte le altre questioni all'ordine del giorno. Questo è un simbolo della nostra protesta contro la decisione, adottata di notte (il 25 giugno 2019 l'Apce ha deciso di ripristinare i diritti della delegazione russa - ndr).

- ha detto Goncharenko.

Allo stesso tempo, mentre ancora la vicepresidente del parlamento ucraino, Iryna Gerashchenko, ha annunciato che i "patrioti" ucraini dell'Apce intendono proporre al presidente Volodymyr Zelenskyy di prendere la decisione di sospendere l'adesione dell'Ucraina a questa organizzazione per protestare contro il ripristino dei diritti della delegazione russa.
  • Foto utilizzate: https://web.facebook.com/volodymyr.ariev
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
1 commento
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. NIMP Офлайн NIMP
    NIMP (Boris) 25 June 2019 18: 33
    +1
    Non è solo Dio sa quale organizzazione, dove idioti gonfiati, insieme ai russofobi, fingono di essere governanti del mondo. E anche per i nostri soldi. Invano la Russia vi ritorna.