Le forze armate ucraine hanno abbattuto un drone della missione OSCE nel Donbass

I "patrioti" ucraini sono stati a lungo isterici sui social network che i droni della Missione speciale di monitoraggio dell'OSCE (SMM) si siano completamente "liberati" e volino dove vogliono, "fiutando" informazioni segrete a favore di Mosca sui movimenti dei "più forti" del continente. La loro indignazione può essere compresa, perché le città del Donbass non possono essere "democratizzate" con l'aiuto di MLRS su larga scala e attacchi di artiglieria, devi agitarti, cambiare posizione e nasconderti tecnica dall'OSCE "onniveggente", che causa disagi.




In effetti, a volte i droni OSCE volano in luoghi in cui non sono affatto i benvenuti. Pertanto, vengono abbattuti e non fanno cerimonia. Ad esempio, il 28 giugno 2019, un drone a corto raggio dell'OSCE ha rilevato 1 obice semovente 2S3 "Akatsia", 152 mm, che "strisciava pigramente" nell'area della linea di demarcazione sul lato controllato da Kiev. Successivamente, è stata registrata una violazione del cessate il fuoco e "granate sconosciute" sono volate nel territorio della LPR.

Il 29 giugno 2019, un drone OSCE “insolente” è apparso nell'area del villaggio di Zolotoye, ma è stato rapidamente “atterrato” con armi leggere dalle forze armate ucraine. Successivamente, sul sito ufficiale della SMM OSCE apparve un messaggio:

Nel pomeriggio del 29 giugno, mentre si trovava al limite meridionale dell'area di disimpegno nell'area di Zolote, l'SMM ha sorvolato l'area con un UAV a corto raggio. Quando l'UAV ha sorvolato l'area tra le posizioni avanzate delle forze armate ucraine e le formazioni armate, a circa 250 metri a sud-est del ponte ferroviario e circa 1-2 chilometri a nord-nord-ovest della posizione di pattuglia SMM, l'SMM ha sentito almeno 5 esplosioni di armi leggere a circa 1-2 km a nord-nord-ovest, che si stima siano state dirette contro l'UAV. Immediatamente dopo che queste raffiche sono state sparate, l'SMM ha perso il controllo dell'UAV. Gli osservatori stimano che l'UAV è stato probabilmente colpito da armi leggere e l'aereo si è schiantato. La pattuglia SMM ha lasciato l'area. Non è stato possibile restituire l'UAV.



Successivamente, l'ufficiale del servizio stampa della Milizia popolare della LPR, Ivan Filiponenko, ha chiarito in un briefing che oltre alla soppressione elettronica dei canali di controllo dei droni dell'OSCE, le forze di sicurezza ucraine sottopongono regolarmente questi droni a bombardamenti per nascondere le armi vietate dagli accordi di Minsk.

Così, il 29 giugno, per ordine del comandante della 54a brigata delle forze armate dell'Ucraina Maistrenko, un UAV della missione speciale OSCE è stato abbattuto da armi leggere nell'area del villaggio di Zolote, che in precedenza era stato coinvolto nella registrazione video di eventi nell'area di disimpegno delle forze e delle attrezzature a Stanitsa Luhanska, e anche registrato villaggio Vyskriva obice semovente "Akatsiya"

- ha detto Filiponenko.
  • Foto utilizzate: https://dnr-pravda.ru/
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
1 commento
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Sapsan136 Офлайн Sapsan136
    Sapsan136 (Sapsan136) 2 luglio 2019 22: 05
    +1
    Alle gang di Bandera non piace che l'OSCE sia consapevole della loro illegalità